Un bentornato alle Vostre Anime Scrittrici su questo sito affascinante come lo sono le fenici, paragone pensiamo quanto mai appropriato. La rinnovata Redazione
La pubblicazione è gratuita



     
 

REDAZIONE - AVVISI IN BACHECA

Comunicato del 6 luglio 2016 (variazione regolamento del sito)
Si informa che è stato modificato il regolamento del sito con il seguente inserimento:
"E’ consentita la registrazione con pseudonimi ma nei limiti del decoro e della serietà. La Redazione si riserva pertanto di cancellare coloro che si registrano con dizioni che, a insindacabile giudizio della Redazione stessa, possono squalificare il sito. Questo, previo invito inascoltato a rifare la registrazione in modo corretto".

Comunicato del 4 maggio 2016 (valutazioni delle opere):
Anche se riteniamo che l’attribuzione del voto mediante stelline sia del tutto relativa (contano maggiormente i commenti), dobbiamo tener conto di recenti segnalazioni, da parte di alcuni autori, di valutazioni negative avvenute a quanto pare in malafede. Abbiamo compreso il loro disappunto e li abbiamo già informati che, sempre nel rispetto della privacy e dei giudizi, indagheremo su questi episodi attraverso l’individuazione dei malintenzionati con ricerche dei dati memorizzati nel sistema e che, in caso di comprovata irregolarità, adotteremo gli opportuni provvedimenti.
Non è una ricerca agevole ed è delicata perché è giusto rispettare la segretezza del voto e di giudizio ma è altrettanto giusto proteggere gli autori da persone che utilizzano lo strumento del voto in modo improprio. Così il nostro intervento sarà limitato ai casi in cui ravviseremo la lamentata malafede.
Il sistema adottato dobbiamo peraltro mantenerlo soprattutto per la scelta delle opere del mese perché ci consente da un lato di tener conto in qualche modo del parere degli autori e dall’altro ci evita di dover rileggere le opere pubblicate (cosa questa impossibile visto il gran numero delle opere pervenute).

Comunicato del 15 marzo 2016 con integrazione del 29 aprile 2016 (commenti):
Portiamo rispetto per tutti gli autori ma non possiamo più tollerare interventi diretti sui commenti in modo anche aggressivo, a ragione o meno, quando esistono modi diversi di dissenso attraverso l’uso di altri canali (mail alla redazione, messaggistica interna alla redazione o al titolare del sito).
Abbiamo quindi deciso di intervenire sul regolamento prevedendo come infrazione l'intervento diretto sui commenti in modo improprio. Preciseremo inoltre che al ripetersi di tale infrazione la redazione sarà costretta ad adottare provvedimenti adeguati nei confronti dell'autore interessato.

Già a suo tempo abbiamo ripetutamente raccomandato di ponderare attentamente ciò che si scrive a livello critico NEI COMMENTI in quanto basta poco a scoraggiare chi già con molta timidezza ha fatto dono delle proprie emozioni più riservate.
In questi ultimi giorni, in conseguenza di un qualcosa che è successo in tale ambito, si è improvvisamente cancellato dal sito un autore molto benvoluto. Questo ci dà modo di suggerire agli autori di evitare certe critiche a livello pubblico ma di utilizzare la messaggistica privata per non ferire l’interessato. Con l’occasione ribadiamo, a prescindere dall'accaduto, che, pur nel rispetto delle valutazioni, censureremo quei commenti che riterremo lesivi della dignità dell'autore. Se poi dovessimo riscontrare la malafede di chi commenta in modo inappropriato non esiteremo ad allontanarlo dal sito. Insistiamo col ricordare che i commenti sono pubblici.

Comunicato del 10 maggio 2024:
Resteranno per ora in vigore le precedenti disposizioni

La Redazione

 
     

Ultime pubblicazioni

     
 

PICCOLA CHIESETTA

Lassù, sul colle,
appollaiata fra pendii scoscesi,
circondata dagli abeti e pini,
c’è una chiesetta antica sulla radura.
Le mura screpolate,
qualche ciuffo di erba, in bella mostra
fra i ciottol... (continua)

Carmine De Masi 10/06/2024 - 15:41
commenti 0 - Numero letture:58

Voto:
su 1 votanti


In riva al mare

Lo sguardo all’infinito coglie colori cangianti
di vite spensierate e sogni rimandati
La soffice carezza dell‘onda
ravviva i pensieri assopiti sotto il sole

La tua voce mi giunge confusa... (continua)


Daniela Cavazzi 10/06/2024 - 08:21
commenti 3 - Numero letture:107

Voto:
su 2 votanti


L'essere umano stoltamente pa...

L'essere umano stoltamente passa più tempo a fare leggi che esami di coscienza.... (continua)

Francis Vithayathil 10/06/2024 - 07:44
commenti 1 - Numero letture:59

Voto:
su 1 votanti


Ilarità e mestizia

All’inizio e durante
sugli irti tornanti
il sole m’insegue incessante
tra Luglio ed Agosto
il mutilo di giorni son venti.

L'automobile ingrana a scalare
la seconda di sei
in direzione che po... (continua)


Francesco Scolaro 09/06/2024 - 18:19
commenti 3 - Numero letture:111

Voto:
su 2 votanti


Mi hai dato un bisturi

mi hai dato un bisturi
hai detto 'taglia, taglia...'
non so tagliare
ovunque sangue
ovviamente
mi hai detto 'adesso cuci'
ho rimediato ago e filo
chiusa la ferita
continua a sanguinare
mi h... (continua)

Giulio Santoro 09/06/2024 - 18:04
commenti 0 - Numero letture:61

Voto:
su 1 votanti


Come se

Veste grigio
il mattino
addolcito
da un sogno puro
di azzurro sereno.
Segue una promessa rosa
di mano che stringo.
Una frase bianca e
mi accontento.
Non mi affeziono
e non cerco
il rosso.... (continua)

Piccolo Fiore 09/06/2024 - 13:57
commenti 3 - Numero letture:91

Voto:
su 3 votanti



Il di me sguardo

Rabbonito lo sguardo
mio sulle cerchiate doghe
ove coll’echeggiar
del zipolo, volo di folaghe
che nel prillare
di un pargolo,
spillato il vino
si fa poi refolo.


-colores libertatis mea... (continua)


Mirko D. Mastro 09/06/2024 - 13:05
commenti 3 - Numero letture:95

Voto:
su 1 votanti



Come parigine sulle loafer

Francis Clement (pittore, boh! inglese...gli altri son tutti francesi)

Alla mostra rionale, la morosa (presente -e annoiata- per compiacere il filarino): <Dicono che il pittore metta sempre il suo viso da bozza e ci dipinga sopra una persona, un po' maschio e un po' femmina. Un paciocco in chiaroscuro, righe messe lì a caso e linee imprecise che fanno immaginare che la donna, bionda tinta (... (continua)


Erica Calluna 09/06/2024 - 12:51
commenti 1 - Numero letture:62

Voto:
su 0 votanti



L'amico improvvisato finge di...

L'amico improvvisato finge di curarti le ferite per il solo gusto di aprirtele.... (continua)

Angela Randisi 09/06/2024 - 12:46
commenti 2 - Numero letture:63

Voto:
su 1 votanti



Anime in volo

Quegli uomini
che non son capaci
di tirarsi su i calzini
sopra le caviglie
fuggono
dalle anime in volo
mentre muore il futuro

Quegli uomini
che si girano e rigirano
affannati nel son... (continua)


Fraxino Storie 09/06/2024 - 12:03
commenti 2 - Numero letture:86

Voto:
su 2 votanti


Fin oltre la cima

Scivola tra i mughi
il mio tempo.
E fino alla cima ed oltre
passa, e passa lento.
E tra le nuvole basse
quasi si nasconde.
E trasparendo d'indaco
lentamente scompare.... (continua)

Loris Marcato 09/06/2024 - 09:46
commenti 4 - Numero letture:70

Voto:
su 3 votanti


Il Tempo

Il tempo ci sta uccidendo tutti,
lentamente.... (continua)

Ante Torrente 09/06/2024 - 07:34
commenti 0 - Numero letture:62

Voto:
su 2 votanti


Nunc scitote de dubium

Sono qui a raccattare parole
mentre mendico ancora i concetti
per provare a capir cosa dire
esternando tutto questo dolore.

Sembra quasi tutto vada a puttane
e la vita si sveste e ormai è nuda... (continua)


andrea sergi 08/06/2024 - 22:14
commenti 0 - Numero letture:68

Voto:
su 1 votanti



VICINO A TE

Vicino a te
il mio volere
si scioglie...
c’è una quiete
che mi fa star bene.
Non sento più
la nostalgia
sospirare
e la menzogna
s’è dileguata.
Posso riposare
sul tuo petto
nessun tempo
m... (continua)

mirella narducci 08/06/2024 - 18:55
commenti 0 - Numero letture:77

Voto:
su 0 votanti


Rosso di neve

Di sopra - 01 01 13001 ore 01,01

Era ancora una sera di neve
La piccola donna avanzava con il suo cappotto incolore. Camminava svelta ma sembrava non arrivare mai. Accanto a lei una grande macchina per pulire le strade sbuffava vapore, riempiva aria e fumo. Sul bordo della strada alcuni bambini costruivano un pupazzo: la sciarpa, il naso , gli occhi e un cappellaccio cadente. Ridevano ba... (continua)


Ale Nestori 08/06/2024 - 18:40
commenti 0 - Numero letture:62

Voto:
su 0 votanti



L'innaffiatoio di poesia

**Pratobello 1969**

Natura senza tempo,
case ormai fantasmi,
brulicanti di macerie,
adagiate alle intemperie,
raccontano di un borgo militare
dove lo Stato italiano
si arrese al... (continua)

Francesco Cau 08/06/2024 - 13:51
commenti 4 - Numero letture:106

Voto:
su 1 votanti



Mani rotte (tutti i míi ommini)

Dal ponteggio
mani
rotte,
Giosuè.
Un echeggio, tonfo
di attese interrotte.... (continua)

Mimina Raniera Mezzasalma 08/06/2024 - 08:01
commenti 1 - Numero letture:84

Voto:
su 1 votanti



Chartreuse (thème)

Freddo di ghiacciaia
dopo
un piatto di baccalà,
prima di dormire.
In pantofole verde-gialle
anni ‘90, radiolina e sofà.... (continua)

Eric Eco 08/06/2024 - 07:58
commenti 1 - Numero letture:85

Voto:
su 1 votanti


MADRE

Madre,
è un golgota
la tua tomba.
Non ha sesso la croce
quando,
davanti alle tue ossa,
si sgretola il pianto
di un figlio
che si fa madre
e si fa rosa,
per mendicare
solo una spina
del ... (continua)

Antonio Girardi 07/06/2024 - 19:15
commenti 1 - Numero letture:65

Voto:
su 0 votanti


Come aria respirando

Se guardo dentro me
vedo il mare
se guardo oltre il mare
vedo l’infinito.

Se guardo oltre l’infinito
vedo la fine
se guardo oltre la fine
vedo il principio.

Esisto e poi scompaio
mi speng... (continua)


Francesco Scolaro 07/06/2024 - 18:18
commenti 6 - Numero letture:134

Voto:
su 4 votanti



La stanza... La visione di mamma - La visione di papà

LA STANZA

Era qualche anno che ci provavano ad avere un figlio e finalmente lei era incinta e bisognava adesso pensare a preparare la stanza del bambino o bambina in arrivo.
Ora la stanza era vuota e da dipingere … la visione dell’attesa però era diversa per entrambi i genitori davanti a quella stanza … Visioni diverse di mamma e di papà

LA VISIONE DELLA MAMMA
Lei, la futura mamma, spe... (continua)


Maria Luisa Bandiera 07/06/2024 - 16:11
commenti 9 - Numero letture:129

Voto:
su 6 votanti



La libertà dei pentagoni

Inizia con il cielo riflesso
per la prima volta
negli occhi
di un bambino, e si perde.
Sulla ruota panoramica
di un poster, e poi corre.
Dietro la palla, di erba
e di pentagoni, di verde.... (continua)

Mirko D. Mastro 07/06/2024 - 09:51
commenti 6 - Numero letture:153

Voto:
su 4 votanti


L’arcobaleno dell’anima

Nel variegato mosaico della vita,
soffusa di luce e colma di sfumature,
si dispiega l'arduo cammino dell'anima,
che insegue la propria libertà,
come un raggio di sole che danza sull'acqua.

I co... (continua)


Umberto Palazzolo fischietto 07/06/2024 - 09:48
commenti 1 - Numero letture:83

Voto:
su 1 votanti



Ali di cielo

La lama percorreva
e incideva tenere carni,
nel frastuono del male
infieriva senza mani.
Un attimo di gelo
ha percorso il tuo cuore
e la notte ha chiuso
le imposte dell'anima,
su gradini ... (continua)

Margherita Pisano 06/06/2024 - 22:39
commenti 8 - Numero letture:161

Voto:
su 7 votanti



Rilievi Celesti

Sotto il manto di seta
del crepuscolo diurno,
l'intangibile emisfero
si dischiude come una rosa,
un palcoscenico di lapislazzuli,
dove la stella primigenia danza.
Navi aeree di effluvio etereo
... (continua)

Laura Lapietra 06/06/2024 - 20:53
commenti 0 - Numero letture:82

Voto:
su 0 votanti


 
     

Poesia del mese

     
  Finimondi (a tema)

La ferita sul
mio braccio
tu serrasti con punti,
cicatrice indelebile.
Nebbia tra i capelli
si dissolse all'alba,
fissando ora il sole
torno con
finimondi di fuoco,
mi riprendo dai
tuoi oc... (continua)

Anna Cenni 03/05/2024 - 12:51
commenti 6 - Numero letture:204

Voto:
su 2 votanti
 
     

Racconto del mese

     
  Reprobi Angelus 1.12

Caput primum
Il cippo fuori Varsavia e la comparsa di Samaèl Propinquus

Con l’alba di un altro due di novembre una fitta coltre di nebbia investì il vetro anteriore dell’autoarticolato amaranto che percorreva la statale oramai da una buona mezz’ora, costretto alla deviazione da un incidente nel quale al ragazzotto alla guida parve fosse coinvolta sola una Volga nera. Forse un prete, o ciò che ne restava pace all’anima sua, alla guida.
Ma avrebbe giurato di aver visto una suora nel cartoccio del lato passeggero.
Allan17 amava il profumo di cannella e zenzero di Varsavia a quest’ora del mattino, ma anche per un omone giulivo di centottanta chili un sudario sul parabrezza era motivo per perdere il sorriso.
Procedeva quasi a passo d’uomo da un po’ con il finestrino abbassato che invitava l’aria pungente a schiaffeggiargli il viso così da rimanere sveglio, quando sul bordo della strada gli sembrò di scorgere una figura vermiglia. Pensò a un fantasma, e scoppiò in una risata sonora... (continua)


Mirko D. Mastro 13/04/2022 - 19:40
commenti 5 - Numero letture:463

Voto:
su 2 votanti
 
     

La grande sfida

     
 

Ti piacciono le sfide ? Ti piace dimostrare che sai creare ? Vuoi far stupire per la tua fantasia ?
Allora confrontati nella sfida della scrittura creativa ! Clicca qua ed inizia l'avventura, e che vinca il migliore !

 
     

IL Vincitore

     
  Lacrime nascoste dentro

Era un mattino come tanti altri, con il sole che filtrava debolmente attraverso le nuvole, quando la paura si annidò nel mio petto, un ospite indesiderato che decise di restare. Il bullismo, una parola che fino ad allora avevo sentito solo nei discorsi degli adulti o letto sui libri, divenne la mia quotidiana realtà, un abisso che mi inghiottì senza preavviso.

Ero diventato il bersaglio preferito di Luca, un compagno di classe che, per ragioni a me sconosciute, aveva deciso di rendere i miei giorni un inferno. Ogni giorno, come un orologio puntualissimo, le sue parole taglienti come lame mi colpivano, lasciandomi ferite invisibili ma profonde. Le risate dei miei compagni, che facevano eco alle sue parole, erano come sale su queste ferite.

La scuola, un tempo luogo di scoperta e apprendimento, si trasformò in una prigione dalle mura invisibili. I corridoi, un labirinto in cui ogni angolo poteva nascondere un nuovo attacco, un nuovo insulto. L'ombra di Luca si allungava ben oltre i... (continua)


Umberto Palazzolo fischietto 02/05/2024 - 13:19
commenti 1 - Numero letture:154

Voto:
su 2 votanti
 
     

- oggiscrivo.it - Copyright 2009 - 2024 - Tutti i diritti sono riservati - Webmaster Mauro -