BENVENUTO SU QUESTO SITO, dedicato a chi ama scrivere poesie, racconti, aforismi e desidera comunicare agli altri le proprie emozioni o competere piacevolmente in esercizi di scrittura creativa. La pubblicazione è gratuita



     
 

REDAZIONE - AVVISI IN BACHECA

Comunicato del 6 luglio 2016 (variazione regolamento del sito)
Si informa che è stato modificato il regolamento del sito con il seguente inserimento:
"E’ consentita la registrazione con pseudonimi ma nei limiti del decoro e della serietà. La Redazione si riserva pertanto di cancellare coloro che si registrano con dizioni che, a insindacabile giudizio della Redazione stessa, possono squalificare il sito. Questo, previo invito inascoltato a rifare la registrazione in modo corretto".

Comunicato del 4 maggio 2016 (valutazioni delle opere):
Anche se riteniamo che l’attribuzione del voto mediante stelline sia del tutto relativa (contano maggiormente i commenti), dobbiamo tener conto di recenti segnalazioni, da parte di alcuni autori, di valutazioni negative avvenute a quanto pare in malafede. Abbiamo compreso il loro disappunto e li abbiamo già informati che, sempre nel rispetto della privacy e dei giudizi, indagheremo su questi episodi attraverso l’individuazione dei malintenzionati con ricerche dei dati memorizzati nel sistema e che, in caso di comprovata irregolarità, adotteremo gli opportuni provvedimenti.
Non è una ricerca agevole ed è delicata perché è giusto rispettare la segretezza del voto e di giudizio ma è altrettanto giusto proteggere gli autori da persone che utilizzano lo strumento del voto in modo improprio. Così il nostro intervento sarà limitato ai casi in cui ravviseremo la lamentata malafede.
Il sistema adottato dobbiamo peraltro mantenerlo soprattutto per la scelta delle opere del mese perché ci consente da un lato di tener conto in qualche modo del parere degli autori e dall’altro ci evita di dover rileggere le opere pubblicate (cosa questa impossibile visto il gran numero delle opere pervenute).

Comunicato del 29 aprile 2016 (commenti):
Portiamo rispetto per tutti gli autori ma non possiamo più tollerare interventi diretti sui commenti in modo anche aggressivo, a ragione o meno, quando esistono modi diversi di dissenso attraverso l’uso di altri canali (mail alla redazione, messaggistica interna alla redazione o al titolare del sito).
Abbiamo quindi deciso di intervenire sul regolamento prevedendo come infrazione l'intervento diretto sui commenti in modo improprio. Preciseremo inoltre che al ripetersi di tale infrazione la redazione sarà costretta ad adottare provvedimenti adeguati nei confronti dell'autore interessato.

Comunicato del 15 marzo 2016 (commenti)
Già a suo tempo abbiamo ripetutamente raccomandato di ponderare attentamente ciò che si scrive a livello critico NEI COMMENTI in quanto basta poco a scoraggiare chi già con molta timidezza ha fatto dono delle proprie emozioni più riservate.
In questi ultimi giorni, in conseguenza di un qualcosa che è successo in tale ambito, si è improvvisamente cancellato dal sito un autore molto benvoluto. Questo ci dà modo di suggerire agli autori di evitare certe critiche a livello pubblico ma di utilizzare la messaggistica privata per non ferire l’interessato. Con l’occasione ribadiamo, a prescindere dall'accaduto, che, pur nel rispetto delle valutazioni, censureremo quei commenti che riterremo lesivi della dignità dell'autore. Se poi dovessimo riscontrare la malafede di chi commenta in modo inappropriato non esiteremo ad allontanarlo dal sito. Insistiamo col ricordare che i commenti sono pubblici.


La Redazione

 
     

Ultime pubblicazioni

     
  Cara comunità di Oggiscrivo

Orbene io, sinceramente, mi chiedo
per qual misterioso maledetto motivo
tutta la gente ch'è su questo sito
sempre si limiti nel proprio voto...

Ammettiam pure, assai onestamente,
che nulla io v... (continua)


Antonio Basile 21/10/2019 - 16:27
commenti 5 - Numero letture:85

Voto:
su 2 votanti



Pensieri / incerti

La vita ti scorre adosso,
come un manto ti avvolge imperterrita,
a volte soave,
altre scorre come un fiume
in piena trascinando
tutto verso il mare...
Il mare accoglie il vento
e ti lasci tr... (continua)

Margherita Pisano 21/10/2019 - 15:57
commenti 10 - Numero letture:132

Voto:
su 5 votanti



marivelgioso crevlelo

(Non so se quanto segue può considerarsi racconto ma non ho trovato una categoria adatta ad inserirlo)
*****
Ma gaudra che marivelgia, si reisce a intrerpetrae il sneso del disocsro ahnce se la cnofsuinoe renga soranva. Il crevlelo se la cvaa magfinicemante sezna mimniametne sofzrasri di itneprertare il siginfciato di ongi sinogla poarla la letutra è icnediblimetne scorerovle! Vi seite sofrazti ... (continua)

Leo Pardiss 21/10/2019 - 15:03
commenti 9 - Numero letture:86

Voto:
su 1 votanti



L’ora di pentirsi

In un’eco di passi
alle sette del mattino
le donne del paese
si recano a messa.

Non si odono parole
Ma un sommesso brusìo
Che dura il tempo
che le separa dalla Chiesa.

Ordinato e pun... (continua)


Gianni Schettino 21/10/2019 - 14:27
commenti 3 - Numero letture:36

Voto:
su 2 votanti



Ali di carta

Ho cucito a lungo
ali di carta per volare
lontano e più lontano ancora
da tutto quello che mi fa soffrire.
Così ogni tanto fuggo via,
seguo il vento e mi lascio trasportare
dove mi guida la mia ... (continua)

Mimmi Due 21/10/2019 - 14:18
commenti 9 - Numero letture:75

Voto:
su 3 votanti


TI STAVO CERCANDO

Ti stavo cercando
spesso ho creduto
di averti trovato
ma non eri tu.

Erano solo momenti effimeri
stavo navigando a vista
cercando un approdo
per salvare me stesso
dimenticare le cose pe... (continua)

Egidio Mazzuoli 21/10/2019 - 13:36
commenti 1 - Numero letture:25

Voto:
su 2 votanti


Luce alterna

Le nuvole alternano
l'intensità della luce

altrettanto si alterna
il tono del mio umore
nella stagione che cambia

I primi brividi di freddo
mi corrono lungo la schiena
brividi di crisi
mi ... (continua)


Anna Maria Foglia 21/10/2019 - 11:48
commenti 8 - Numero letture:66

Voto:
su 4 votanti


Specchio

Alla parete
è appeso un violino
con le corde spezzate.

Di tutta la casa lo specchio
che meglio riflette
la mia immagine.... (continua)


Io che mi manco 21/10/2019 - 11:39
commenti 1 - Numero letture:22

Voto:
su 1 votanti


Soltanto quattro mura...

Soltanto quattro muri son rimasti
che a mala pena stanno ancora in piedi
per tetto il cielo niente più finestre
cocci di tegole sparsi sul cemento
del pergolato solo fil di ferro.

Ancora è lì... (continua)


andrea sergi 21/10/2019 - 10:26
commenti 1 - Numero letture:19

Voto:
su 1 votanti



L'ultimo traghetto

La triste notizia arriva allo stesso modo di un fulmine che si abbatte a ciel sereno. A darmela è un amico dell'Elba, per telefono. Quando si rende conto che non reagisco, mi ripete:
« E' morto Franco, due ore fa. Hai capito...?...pronto... »
Non ce la faccio a rispondere, mi sento confuso e devo sedermi. Riaggancio, sperando che nessuno mi richiami più. E invece no, molte altre telefonate se... (continua)

Giacomo C. Collins 20/10/2019 - 19:47
commenti 11 - Numero letture:139

Voto:
su 5 votanti


Ti ho pensata una sera di ottobre

Ti ho pensata una sera di ottobre, mentre la coda dell'estate ancora strisciava fuori dalla porta e l'autunno la teneva aperta in attesa dell'inverno; ti ho pensata senza un motivo logico, mentre la mia mente si prodigava in macchinazioni per comporre frasi ad effetto che arrivavano, ma nessuna di queste raccontava la verità; non mi sei tornata in mente mentre guardavo le stelle, non ho sentito il... (continua)

Ernest Navi 20/10/2019 - 19:33
commenti 11 - Numero letture:104

Voto:
su 3 votanti



Assimilo gli alberi

Ecco il tramonto del sole!
In esso ritrovo tutti i sogni miei.

Affido al vento versi e sospiri
per non aver reso conto
quanta ingiustizia umana
opprime in ogni angolo del mondo.

Come spett... (continua)


Salvatore Rastelli 20/10/2019 - 19:21
commenti 6 - Numero letture:69

Voto:
su 3 votanti



Da qualche ora

Stanotte ti ho sentita
fare l’amore
con la tua fragilità
che è anche la mia.
Qualche ora fa ti ho vista alzarti,
non ti sei accorta che ero sveglio.
E tu più bella del solito.
Complice un raggi... (continua)

Mirko (MastroPoeta) 20/10/2019 - 18:47
commenti 9 - Numero letture:81

Voto:
su 6 votanti


Gli occhiali

Erano i cosiddetti ‘ favolosi anni sessanta’ ed io, ero e sono una sessantottina, anche un po’ sorcina.
Erano gli anni in cui la vita era tutta un ideale e la gioventù uno strumento per realizzarli.
Non avevo ancora saputo l’esito dell’esame di maturità che mio padre, con premura e sicurezza nelle mie capacità scolastiche, mi trovò un lavoro come impiegata presso un ufficio di assicurazioni.
Ed... (continua)

santa scardino 20/10/2019 - 18:45
commenti 11 - Numero letture:110

Voto:
su 6 votanti



DOVE SVANISCONO I RICORDI

Sulla spiaggia
rumore di onde, di vento.
Immagini emozioni
d’un sogno che sfuma
nell’azzurro del cielo, del mare.
Momenti supremi dell’anima
dove il ricordo si fa strada
s’affaccia dalla memori... (continua)

mirella narducci 20/10/2019 - 17:12
commenti 9 - Numero letture:82

Voto:
su 3 votanti


HAIKU H

cadono una a una
dai rami le castagne-
suoni d'autunno... (continua)

Antonio Girardi 20/10/2019 - 15:34
commenti 11 - Numero letture:94

Voto:
su 6 votanti



Tempo d'Amore

studiare parlare
giocare scherzare
guardarti negli occhi
e vedere il tuo mare
baciarti le labbra
toccarti i capelli
mi perdo nel tempo
tra le nostre pelli
mi perdo nel ritmo
suonato dal cuore... (continua)

Drehal . 20/10/2019 - 15:31
commenti 8 - Numero letture:56

Voto:
su 2 votanti


Reminiscenze

Così mi rivoluzioni la vita, Maria Elen
Tra i mille veli un canto, o il vento
Che mi fai?
Mi càpiti come una ferita
Mi insisti proprio sull’orlo della veste
Pazza
Controvento
Come una raffica... (continua)

Carlo Ragonese 20/10/2019 - 12:27
commenti 0 - Numero letture:27

Voto:
su 0 votanti


ONDE

Onde come sospiri di burrasca,
che tornano a disegnare
su tele d'azzurro improvvisate,
profili arditi
di affannosi velieri.
Le mani ferite
da rocce affilate,
una nuvola corre
a bruciarsi di so... (continua)

CARMINE PERLINGIERI 20/10/2019 - 09:59
commenti 0 - Numero letture:20

Voto:
su 0 votanti


Sconosciuti mondi

Giro in questa stanza
dai muri nudi senza quadri
nell'afasico tormento
di un ricordo evanescente
stretto nella morsa
di un futuro già appassito
e lisciato da un presente
di una noia esasperant... (continua)

Ferruccio Frontini 20/10/2019 - 09:40
commenti 2 - Numero letture:33

Voto:
su 1 votanti



Giotto e l'invenzione della prospettiva

Giotto e l’invenzione della prospettiva
La figura artistica e pittorica di giotto,
domina tutto il trecento,
per vastità
di vedute prospettiche,
per genialità,
e invenzione di nuovi metodi
di rappresentazione,
della realtà,circostante;
Giotto fu il primo artista
E maestro,
che segnò,uno spartiacque
nella
pittura figurativa e prospettica,
della figura umana,
e fu un precursore e u... (continua)

stefano medel 20/10/2019 - 06:57
commenti 2 - Numero letture:36

Voto:
su 1 votanti



Pinnettas

Nel tempio custodito
con grande vitalità
stavi nel tuo eremo a pregare.
Dove dà la su si vede il mare,
e fioriscono i ciliegi
mentre tu ti eleggi
custode delle tue greggi.
Vivere così è un mira... (continua)

Francesco Cau 20/10/2019 - 00:26
commenti 7 - Numero letture:49

Voto:
su 5 votanti


Vorrei gridare al tempo di ra...

Vorrei gridare al tempo
di rallentare
perché non riesco più
ad afferrare certi attimi
e a tenerli per un po'
sospesi,
come io vorrei,
giusto il tempo
dell'illusione
e sopra ogni ragione
d... (continua)

elisa de angelis 19/10/2019 - 23:44
commenti 2 - Numero letture:35

Voto:
su 1 votanti


Cinque candeline

Cinque candeline
il tempo vola,
cresce l’orizzonte,
ora puoi vedere più lontano.
Le prime stelle
accendono scintille,
i tuoi perché già stringono
l’orrore
di tuoi pensieri
quando guard... (continua)

mare blu 19/10/2019 - 21:21
commenti 10 - Numero letture:63

Voto:
su 4 votanti



Haiku 12

campana al vento-
silenziosa e ciarliera
una cicala... (continua)

Graziella Silvestri 19/10/2019 - 18:34
commenti 6 - Numero letture:79

Voto:
su 2 votanti


 
     

Poesia del mese

     
  Stagioni

Granelli di sabbia nelle scarpe,
testimoni di un’estate
che lentamente si allontana.
Diamanti di luce
si inseguono sul mare
e già le prime foglie
arrese al mutar della stagione
rosseggiano s... (continua)

Mimmi Due 20/09/2019 - 13:52
commenti 24 - Numero letture:226

Voto:
su 7 votanti
 
     

Racconto del mese

     
  Alzheimer

Non ricordo quale sogno feci quella notte, e nemmeno se il giorno precedente fosse successo qualcosa di eclatante, come una caduta o un incidente, magari sbattendo la testa da qualche parte.
Sta di fatto che quel mattino, quando mi svegliai, ebbi la netta sensazione che stavo morendo, lentamente; in maniera dolce, ma morivo. Diciamo che avvertivo la brutta sensazione che può provare una candela che si sta lentamente spegnendo.
No, non era il mio corpo, o qualche organo importante che mi dolesse o si stesse ammalando oppure funzionasse male, a farmi credere che per me era finita. Era il cervello, o meglio erano i pensieri che navigavano nel mio intelletto a convincermi che non ero più in grado di dominarli, ma nemmeno di assecondarli, questi pensieri.
Ho un ricordo confuso dei primi episodi, dei sintomi nuovi che avvertii quel mattino di un tardo autunno, piovigginoso ed insignificante, ma nemmeno diverso da tanti altri.
Andai in bagno come un automa, mi piazzai davanti allo spe... (continua)

Giacomo C. Collins 29/09/2019 - 19:24
commenti 12 - Numero letture:212

Voto:
su 5 votanti
 
     

La grande sfida

     
 

Ti piacciono le sfide ? Ti piace dimostrare che sai creare ? Vuoi far stupire per la tua fantasia ?
Allora confrontati nella sfida della scrittura creativa ! Clicca qua ed inizia l'avventura, e che vinca il migliore !

 
     

IL Vincitore

     
  forse lei voleva lasciarlo

<<Passami quello, ok?>>
<<Attento…non ti sporcare>>.
<<Lascia che io…oops>>.
<<Non quello...il crick…e tieni a portata di mano i bulloni e la chiave inglese..cav…mi sono pizzicato>>.
<<Ma tu hai capito cosa è successo?>>.
<<A chi?...Cosa?>>.
<<Ma non ti accorgi di niente tu…?>>.
<<Perché mi guardi così? Parla…>>….

-Stai sanguinando
-Come? Dove?
-Dal naso, perdi sangue dal naso
-E che cavolo, mi sono sporcato la camicia
-Ma chissene frega della camicia, possibile che non ti sia accorto di nulla? Tieni, asciugati e stai con la testa in su
-Ma di cosa stai parlando? Abbiamo bucato, punto. E non cominciare con le tue fissazioni, eh
-Ma quali fissazioni? Non l’hai vista?
-Chi? Vista chi?
-Quel…oddio non so come dirtelo
-Dirmi cosa?

“era sabato sera, un sabato tiepido di foglie e di vento. Ti chiesi:
-Dove hai messo quella foto?
-Ce l’ho con me
-Ma dai, non sono n... (continua)


laisa azzurra 08/09/2019 - 20:04
commenti 10 - Numero letture:229

Voto:
su 5 votanti
 
     

- oggiscrivo.it - Copyright 2009 - 2018 - Tutti i diritti sono riservati - Webmaster Mauro -