BENVENUTO SU QUESTO SITO, dedicato a chi ama scrivere poesie, racconti, aforismi e desidera comunicare agli altri le proprie emozioni o competere piacevolmente in esercizi di scrittura creativa. La pubblicazione è gratuita



     
 

REDAZIONE - AVVISI IN BACHECA

Comunicato del 6 luglio 2016 (variazione regolamento del sito)
Si informa che è stato modificato il regolamento del sito con il seguente inserimento:
"E’ consentita la registrazione con pseudonimi ma nei limiti del decoro e della serietà. La Redazione si riserva pertanto di cancellare coloro che si registrano con dizioni che, a insindacabile giudizio della Redazione stessa, possono squalificare il sito. Questo, previo invito inascoltato a rifare la registrazione in modo corretto".

Comunicato del 4 maggio 2016 (valutazioni delle opere):
Anche se riteniamo che l’attribuzione del voto mediante stelline sia del tutto relativa (contano maggiormente i commenti), dobbiamo tener conto di recenti segnalazioni, da parte di alcuni autori, di valutazioni negative avvenute a quanto pare in malafede. Abbiamo compreso il loro disappunto e li abbiamo già informati che, sempre nel rispetto della privacy e dei giudizi, indagheremo su questi episodi attraverso l’individuazione dei malintenzionati con ricerche dei dati memorizzati nel sistema e che, in caso di comprovata irregolarità, adotteremo gli opportuni provvedimenti.
Non è una ricerca agevole ed è delicata perché è giusto rispettare la segretezza del voto e di giudizio ma è altrettanto giusto proteggere gli autori da persone che utilizzano lo strumento del voto in modo improprio. Così il nostro intervento sarà limitato ai casi in cui ravviseremo la lamentata malafede.
Il sistema adottato dobbiamo peraltro mantenerlo soprattutto per la scelta delle opere del mese perché ci consente da un lato di tener conto in qualche modo del parere degli autori e dall’altro ci evita di dover rileggere le opere pubblicate (cosa questa impossibile visto il gran numero delle opere pervenute).

Comunicato del 29 aprile 2016 (commenti):
Portiamo rispetto per tutti gli autori ma non possiamo più tollerare interventi diretti sui commenti in modo anche aggressivo, a ragione o meno, quando esistono modi diversi di dissenso attraverso l’uso di altri canali (mail alla redazione, messaggistica interna alla redazione o al titolare del sito).
Abbiamo quindi deciso di intervenire sul regolamento prevedendo come infrazione l'intervento diretto sui commenti in modo improprio. Preciseremo inoltre che al ripetersi di tale infrazione la redazione sarà costretta ad adottare provvedimenti adeguati nei confronti dell'autore interessato.

Comunicato del 15 marzo 2016 (commenti)
Già a suo tempo abbiamo ripetutamente raccomandato di ponderare attentamente ciò che si scrive a livello critico NEI COMMENTI in quanto basta poco a scoraggiare chi già con molta timidezza ha fatto dono delle proprie emozioni più riservate.
In questi ultimi giorni, in conseguenza di un qualcosa che è successo in tale ambito, si è improvvisamente cancellato dal sito un autore molto benvoluto. Questo ci dà modo di suggerire agli autori di evitare certe critiche a livello pubblico ma di utilizzare la messaggistica privata per non ferire l’interessato. Con l’occasione ribadiamo, a prescindere dall'accaduto, che, pur nel rispetto delle valutazioni, censureremo quei commenti che riterremo lesivi della dignità dell'autore. Se poi dovessimo riscontrare la malafede di chi commenta in modo inappropriato non esiteremo ad allontanarlo dal sito. Insistiamo col ricordare che i commenti sono pubblici.


La Redazione

 
     

Ultime pubblicazioni

     
 

Il paese fantasma

Sui corpi dilaniati delle case
scivola il tramonto,
sulle pietre abbandonate
volteggiano
mesti mulinelli di polvere.

Vicoli di fantasmi e penombre
si intrecciano e muoiono
su piazze
di... (continua)


Dario Menicucci 13/08/2018 - 01:30
commenti 8 - Numero letture:150

Voto:
su 0 votanti


La guerra tra animi

Dilungarsi su un vicolo
chiudere gli occhi e fluttuare.

Riuscire a calmare
la guerra tra animi
che mormora e rende tutto tetro.

Tuoni e tempeste si abbattono,
suonano e lavano
l'animo umano... (continua)


Domenico Urgo 13/08/2018 - 01:16
commenti 1 - Numero letture:56

Voto:
su 0 votanti


Soffice balzo

Lasciai quella corda
a cui con vile forza,
per troppo tempo,
rimasi aggrappato...
atterrai senza timore
sul manto erboso,
potendo correre!

Ma qual atterraggio?
Fu un semplice balzo...
così ... (continua)


Riccardo Piunti 13/08/2018 - 00:21
commenti 0 - Numero letture:9

Voto:
su 0 votanti


La mia vita

Non pensarmi, amore mio
Con dolore
Quando saprai, capirai
La storia della mia vita.

Non averne paura
Non averne timore
Di me
Io sola so quanto dolore
Mi é costata questa mia vita,
Anche se ... (continua)


Maria teresa Lombardo 12/08/2018 - 21:13
commenti 3 - Numero letture:26

Voto:
su 0 votanti


Sul tetto del mondo

Sul tetto del mondo
basta portare una valigia di sogni
ed è un altro giorno.
Senza emozione è impossibile
creare la luce della vita
nel mondo degli inganni.
Dove si leggono libri senza titoli
N... (continua)

carmine Capasso 12/08/2018 - 19:26
commenti 1 - Numero letture:27

Voto:
su 0 votanti


La Quercia

“Non mea culpa”,
disse la quercia alla capinera,
se hai traslocato
dal mio ramo.
Inesorabile Zeus
colpì nella tempesta
le mie fronde.
Quante lune passeranno
prima che rinverdirà la mia chi... (continua)

Salvatore Rastelli 12/08/2018 - 18:48
commenti 5 - Numero letture:71

Voto:
su 0 votanti


Ti tengo nel cuore

Nel cuore, ti tengo:
sei per me, fermento.
Mi piace il tuo...fare;
a stento...mi trattengo!

Quel giorno, rammento
in spiaggia ti venni a trovare;
eri di fronte a me, seduta, sul lungomare:
un... (continua)


francesco la mantia 12/08/2018 - 18:47
commenti 3 - Numero letture:32

Voto:
su 0 votanti



Non esiste vita che non sia ri...

Non esiste vita che non sia rispettata da Dio e riscattata in cielo ...... (continua)

Paolo Ciraolo 12/08/2018 - 16:58
commenti 3 - Numero letture:34

Voto:
su 0 votanti


Donna

Come posso effigiar la tua bellezza
i capelli al vento tra le dita … donna
che mentre l’arruffi e l’affastelli
con l’altra mano metti giù la gonna?

Come posso narrar le tue movenze
dentro il ve... (continua)


Francesco Scolaro 12/08/2018 - 14:48
commenti 7 - Numero letture:111

Voto:
su 0 votanti



L'ultimo esame

E' l'ultimo assalto, la vittoria è vicina.
Il passato spinge, il futuro resiste.
La trincea è lontana,il giorno si nasconde,
la notte ha spento le stelle.
Non si può tornare indietro.
La piog... (continua)

GIOVANNI PIGNALOSA 12/08/2018 - 10:00
commenti 6 - Numero letture:58

Voto:
su 0 votanti


Ti porterò con me

Ti porterò con me

Ti porterò con me,
sotto un altro cielo.
Ti porterò con me,
come rondine in volo.
E rimarremo lì
abbracciati alle nubi
e cercheremo così
sempre nuovi rifugi.
Giocheremo fe... (continua)


Teresa Peluso 12/08/2018 - 04:18
commenti 11 - Numero letture:99

Voto:
su 0 votanti


Ho comprato una lettera d\'amore

Un pomeriggio d'autunno
nel mercatino rionale di via Lanzetti
comprai un libro di storia.
Aveva la copertina rossa
ed il nastro di seta blu.
Incuriosito lo sfogliai
e nelle sue pagine impolveri... (continua)

luigi Pirera 11/08/2018 - 23:52
commenti 2 - Numero letture:35

Voto:
su 0 votanti



Lira di Dio

Su nella dolce china
di folta collina,
di asfodeli e olivastri,
ginepri genuflessi
iniziarono i nostri amplessi.
Ti incontrai
sui miei passi campestri .
Le mani si congiunsero
assieme, nell... (continua)

Francesco Cau 11/08/2018 - 23:15
commenti 7 - Numero letture:97

Voto:
su 0 votanti


La dama

Sei il sorriso più grande dei miei occhi
spettatori eccitati che applaudono il tuo corpo
il dolce malinconico che mi manca la sera
la speranza infinta che ti cerca nel tempo
l’interrogativo più gr... (continua)

Fabio Piana 11/08/2018 - 21:58
commenti 0 - Numero letture:9

Voto:
su 0 votanti


Mattino

Fuori si alza il sole,
le nuvole spariscono,
la notte se ne va
è torna quel bel sogno
che da tempo non vediam.
Gli uccellini cantano sui rami
in fior
mentre il sole nuocere non può.... (continua)

Barbara Lai 11/08/2018 - 20:08
commenti 2 - Numero letture:36

Voto:
su 0 votanti


Visioni d'Estate 2018

VISIONI D'ESTATE

Nel tintinnio dell’Estate, con soffi di vento,la luce rossa del tramonto ci avvolgeva e ci accoglieva in quella terra dolce e gentile.
I nostri passi illuminati dal sole che se ne andava e dalla luna che arrivava, svegliandosi dal piccolo sonno. I nostri occhi vedevano grandi nuvole cadenti, poggiarsi sopra antiche case. I nostri respiri si avvicinavano sempre di più al cal... (continua)


Luca Fiazza 11/08/2018 - 18:31
commenti 3 - Numero letture:50

Voto:
su 0 votanti


I miei castelli...

Costruisco castelli sulla sabbia
perchè voglio che i miei
fragorosi pensieri
vengano attutiti
dal suono delle onde marine.
Costruisco castelli di sabbia
perchè noto che i miei graffi
inte... (continua)

Giovanna Balsamo 11/08/2018 - 17:25
commenti 2 - Numero letture:39

Voto:
su 0 votanti


mi piace stare qui

sono … ero io,
l’entusiasmo
di un frollino nel latte
a capofitto
nell’opera cruda
del colossale sballo del mattino

e vivo qui,
disdicevole
abitato dall’ostinata
povertà dell’ego,
gremi... (continua)


giovanni bontempi 11/08/2018 - 17:19
commenti 0 - Numero letture:14

Voto:
su 0 votanti


Inadatto

Ora so di esser pazzo
Mentre guardo la mia vita
Con tristezza giammai ambita,
Del dolor io mi sollazzo.

Mal di me prova aura mia
Nel veder ciò ch'ho lasciato
Per paura inabissato,
Di me stess... (continua)


Emanuele Cinelli 11/08/2018 - 15:58
commenti 1 - Numero letture:30

Voto:
su 0 votanti


RICORDI

Non sono in vacanza
Ma solo nella mia stanza…
Tra i muri c’e’ equidistanza
E non filtra la speranza…


Ricordo le corse a perdifiato
Il tempo sembrava essersi fermato…
Ora non so piu’ correre ... (continua)


Alessandro Faccini 11/08/2018 - 13:50
commenti 1 - Numero letture:29

Voto:
su 0 votanti



Una Corsa Speciale

Dopo la disavventura di cattiva salute e non al meglio delle sue potenzialità psico-fisiche, Ciro Imperiale si mette tutto alle spalle e la sua voglia di recuperare la forma fisica e l’inappagabile fama per l’esperienze forti lo porta all’ennesima avventura nelle sconfinate e desertiche terre dell’America Meridionale. Al ritorno dalla Dakar, Ciro Imperiale racconta in esclusiva alla Gazzetta la su... (continua)

Savino Spina 11/08/2018 - 11:14
commenti 0 - Numero letture:613

Voto:
su 0 votanti



Lo scorrere dell\'acqua

...e cammino a piedi nudi
su nuove increspature
è acqua che cammina
come me...
nell'amore che scorre
in superficie
e si propaga nel profondo
dentro un lago
oscuro e misterioso
...dentro il m... (continua)

Margherita Pisano 11/08/2018 - 10:45
commenti 6 - Numero letture:114

Voto:
su 0 votanti


Dove sei?

Perduta in un fugace sorriso
(che peraltro solo io ti ho deciso)
mi lasci sconvolta la mente
e mi cullo nel dolce far niente
che opprime il mio cuore indeciso.

Se solo mostrassi il tuo viso
av... (continua)


andrea guidi 11/08/2018 - 10:19
commenti 3 - Numero letture:41

Voto:
su 0 votanti



L'addio

Le parole di addio, maledette ma necessarie, esse si uniscono tristemente ai cuori doloranti.
Con l'ultima ondata tutto scompare, sotto il silenzio delle lacrime silenziose.

Perché il dolore non può essere così galantuomo,da nascondersi e rimanere confinato?
Almeno da lasciarci pensieri agrodolci da ricordare, e il ricordo di una luce che viaggerà con noi.


N.d.R. Questo componimento ... (continua)


Giuseppe Scilipoti 11/08/2018 - 10:07
commenti 1 - Numero letture:28

Voto:
su 0 votanti



Chiudi gli occhi, figlio mio

Un altro giorno di furia al confine con la Siria,
una preghiera a singhiozzi si propaga nel buio
tra le urla di terrore di chi ha perso tutto, anche se stesso.
Macabri souvenir disseminati in di... (continua)

Marco Giuseppe Vito 11/08/2018 - 03:55
commenti 1 - Numero letture:32

Voto:
su 0 votanti


 
     

Poesia del mese

     
  Una favola antica

Grande la veduta
se a ritroso volgo il ciglio
con lo sguardo che penetra i ricordi
come l’onda
quando insinua la scogliera.

Dispersi dentro il vento
ma
proclivi alla promessa
fosti bimba... (continua)

Francesco Scolaro 16/07/2018 - 12:51
commenti 10 - Numero letture:171

Voto:
su 5 votanti
 
     

Racconto del mese

     
  Racconti della notte tra sogno e realtà

Era sul divenir del tardi della sera, che accadde, ero stanco, dopo una dura giornata di lavoro, quando decisi di riposarmi, stendendomi sul letto adagiando la testa sul cuscino.
Ancor ora non sono in grado di dire se sognavo o era la realtà, so solo che d’improvviso, un eco di una voce calda mi sussurrava nell’orecchio, il suo timbro di suono era come una sinfonia: dolce e temperata, mi girai di scatto ed accanto c’era una meravigliosa figura angelica di una bellezza più unica che rara per la sua eleganza ed il suo splendore.
Rimasi incantato dal suo fascino, dalla sua eleganza e dalla sua avvenenza mentre il bagliore dei suoi occhi mi immobilizzò e il suo profumo mi inebriò.
Man mano con il trascorrere del tempo, notavo che il suo colorito diventava sempre più pallido e gli chiesi: come stai?
Lei mi rispose: ciao sono la morte, si è seduta di fronte, fissandomi negli occhi e accarezzandomi il viso, mi disse: ti stavo aspettando, sono venuta solo a trovarti, sono ancora tante le ... (continua)

Paolo Perrone 16/07/2018 - 11:26
commenti 8 - Numero letture:183

Voto:
su 6 votanti
 
     

La grande sfida

     
 

Ti piacciono le sfide ? Ti piace dimostrare che sai creare ? Vuoi far stupire per la tua fantasia ?
Allora confrontati nella sfida della scrittura creativa ! Clicca qua ed inizia l'avventura, e che vinca il migliore !

 
     

IL Vincitore

     
  Giorni Difficili

Eva scrive sul diario di papiro con la piuma d’oca e la intinge nella boccetta del calamaio; era stata appena cacciata dal paradiso terrestre. La prima pagina riporta: “Alle prime luci dell’alba scende il silenzio. Fuori mi appare un territorio spoglio, incolto ed è pieno di fili di rame, cocci bianchi di piatti in frantumi, pietre, scanni, un giradischi. Adamo afflitto e stanco si trascina con passo pesante, svogliato. E’ un uomo sfinito, allo stremo delle forze, un bambino stordito dentro un luogo non familiare in cui ogni oggetto lo stupisce o finge di stupirlo, e col quale cerca di giocare. Mi giudica, una donna apparentemente spavalda, sbarazzina, frivola, una donna bambina, saltellante e traballante insieme, e mi ripete spesso, che sono la parodia della spensieratezza portata male, consumata, cinica ed esasperata. I nostri giorni fragili trascorrono in un dramma a tratti ilare e grottesco, concitato, altisonante, che enfatizza ancora di più il disagio, il silenzio, la quotidiani... (continua)

Savino Spina 05/07/2018 - 12:03
commenti 1 - Numero letture:705

Voto:
su 2 votanti
 
     

- oggiscrivo.it - Copyright 2009 - 2018 - Tutti i diritti sono riservati - Webmaster Mauro -