RACCONTI

     
 

In questa sezione potete consultare tutti i racconti pubblicati nell'ultimo mese in ordine cronologico dall'ultimo in poi. In ogni caso se preferite è possibile visualizzare la lista dei racconti anche secondo scelte diverse, come per ordine di mese, per argomento , per autore o per gradimento.

Buona lettura

 
     



Lista Generale

     
 

SHOPPING

Carissimi amici, come non portare il vostro fidanzato ad un pomeriggio di shopping.
Voi sarete la sua guida turistica.
Si sa che loro hanno bisogno di noi, per avere i consigli sullo style.
Davanti all' abbigliamento avete presente, hanno quello sguardo spaesato fuori paesaggio e quindi gli serve la sua donna pronta con arco e frecce a mirare a qualcosa che può piacere e stargli bene.
Optiamo così per un paio di bermuda.
La taglia?
Bo, sono indecisa tra due, fatte guardà.
Intanto tu vai in camerino, io arrivo.
Con la coda dell' occhio guardate in quale entra, se poi sbagliate camerino per sbaglio e trovate un' altro uomo mezzo spogliato, dite che avete occhiali e non vedete bene e comunque si può sempre sbagliare la vista eh.
È un attimo, un bagliore, un profumo e via la tenda e ta dam..magari troverete anche l' uomo gorilla.
Se accanto al negozio poi, ne avete un' altro di frutta e verdura, regalategli una banana chikita, oppure ballate chiki di qua, chiki di là.
Tornand... (continua)

Mary L 17/06/2018 - 23:10
commenti 4 - Numero letture:95

Voto:
su 4 votanti


Il pianeta dell'Amore e dei sensi

Su questo pianeta non esiste il pudore, c'è soltanto l'Amore, tutti si amano e si vogliono bene, ma non come in una fiaba sdolcinata ed effemminata. Nessuno è vestito perché non fa freddo e nessuno ha vergogna, le donne non se ne stanno appartate dagli uomini e viceversa e i bambini non sono esclusi dai discorsi degli adulti. Le spiagge sono gremite di gente che fa il bagno e prende il sole svestita, senza "ritegno" e quindi senza falsi pudori, ma nessuno viene costretto. Esiste la Libertà, nessuno viene spogliato se non se la sente di svestirsi di fronte ad altri. Libertà e Amore nel pieno rispetto dell'altro ( Levinas, filosofo di lingua francese ). Non ci sono divieti, chi ostenta il proprio corpo non viene giudicato, chi ha bisogno di confronti non viene raggelato con gli sguardi o ripreso negandogli la vista, fino a quando non si giunge alla soglia della molestia. Tutto nel rispetto dell'alterità, del corpo non mutilato dagli sguardi molesti, ma estasiati dalla bellezza ... (continua)

Gianfranco Cassia 16/06/2018 - 16:15
commenti 6 - Numero letture:134

Voto:
su 2 votanti


Cinque minuti di celebrità

Credo fosse il 1990, o il 1989; ma non ha importanza.

Il complesso nel quale suonavo era tornato a nuovo splendore dopo qualche periodo di crisi; c’erano stati un paio di avvicendamenti di persone e avevamo trovato due ragazze che cantavano bene. E dunque avevamo ripreso a fare serate in provincia, acquisendo una buona visibilità, con qualche puntata anche fuori provincia. Insomma, ci divertivamo.

Due volte la settimana facevamo le prove in una stanza che avevamo insonorizzato alla bell’e meglio con i contenitori delle uova (sic!), ma il casino era comunque udibile da fuori, e andavamo avanti fino a mezzanotte inoltrata. Le povere suore con le quali confinavamo, però, non ebbero mai a lamentarsi (e ci credo: erano suore, e dunque sopportavano con cristiana rassegnazione financo i rumori più molesti).

Quella sera Enrico arrivò con una grande notizia:
- ragazzi, si va in televisione ! -
- seee, dai, posa il fiasco, bria’o! -
- no, no, è vero: ho conosciuto il direttore di una... (continua)


andrea guidi 14/06/2018 - 12:11
commenti 2 - Numero letture:81

Voto:
su 1 votanti


RACCONTO TRA PROSA E POESIA IERI OGGI ...DOMANI

Eravamo la terra degli inventori, degli artisti. Dei sommi poeti, grandi pittori. Come dimenticare i nostri vecchi navigatori. Menti eccellenti che hanno fatto con storia e cultura per la nostra terra una grande fortuna. Piccolo lo stato ma di grande impegno, fino dall'antichità ammirato per il suo ingegno. Ed era con me la voglia di imparare quando studente di elementare apprendimento sfogliavo le pagine dei libri e del nostro risorgimento. Leggevo, studiavo e ammiravo chi per noi rischiava la vita per un futuro che lo avrebbe fatto contento. Volevano giustizia e libertà per la società che oggi è questa qua. Poi le pagine finirono e guardai la vita attraverso gli occhi e non tra le righe di un libro. Quello che vedevo da ragazzo era un mondo allegro e un po pazzo, la gente rideva, la gente piangeva. I grandi mi dicevano:- Questa è la vita, non sai mai al mattino come la sera sarà finita. Gli anni... (continua)

Massimo Tovagli 14/06/2018 - 08:13
commenti 4 - Numero letture:123

Voto:
su 3 votanti




Pensieri sparsi su Gustavo Rol

E' difficile, per me, esprimere un giudizio su Gustavo Rol.
Il personaggio ha tanti lati che dare un giudizio, ossia ci credo o non ci credo, diventa una vera impresa.
Rol nacque a Torino agli inizi del 1900.
Di famiglia abbiente, si laureò in economia e iniziò a lavorare in Francia come dipendente di una banca, successivamente gestì un negozio di antiquariato.
Viene ricordato in quanto è uno dei personaggi più famosi e più conosciuti del mondo del paranormale.
I suoi detrattori ritengono che tutte le sue manifestazioni siano frutto di abili giochi di prestigio.
Leggendo e seguendo vari documentari e programmi che parlano di lui diventa difficile liquidare il tutto come semplici “giochi” da prestigiatore.
I vari testimoni che hanno frequentato la casa di Rol a Torino non parlano solo di “giochi di carte”, che un prestigiatore può essere tranquillamente in grado di eseguire, ma anche di eventi complessi, particolari.
Rol era una persona abbiente, non chiedeva nessun compenso per... (continua)

Massimiliano Casula 13/06/2018 - 21:37
commenti 0 - Numero letture:80

Voto:
su 0 votanti



[ Pag.1 ][ Pag.2 ][ Pag.3 ][ Pag.4 ][ Pag.5 ][ Pag.6 ][ Pag.7 ][ Pag.8 ][ Pag.9 ][ Pag.10 ][ Pag.11 ][ Pag.12 ][ Pag.13 ][ Pag.14 ][ Pag.15 ][ Pag.16][ Pag.17 ][ Pag.18 ][ Pag.19 ][ Pag.20 ][ Pag.21 ][ Pag.22 ][ Pag.23 ][ Pag.24 ][ Pag.25 ][ Pag.26 ][ Pag.27 ][ Pag.28 ][ Pag.29 ][ Pag.30 ][ Pag.31 ][ Pag.32 ][ Pag.33 ][ Pag.34 ][ Pag.35 ][ Pag.36 ][ Pag.37 ][ Pag.38 ][ Pag.39 ][ Pag.40 ][ Pag.41 ][ Pag.42 ][ Pag.43 ][ Pag.44 ][ Pag.45 ][ Pag.46 ][ Pag.47 ][ Pag.48 ][ Pag.49 ][ Pag.50 ][ Pag.51 ][ Pag.52 ][ Pag.53 ][ Pag.54 ][ Pag.55 ][ Pag.56 ][ Pag.57 ][ Pag.58 ][ Pag.59 ][ Pag.60 ][ Pag.61 ][ Pag.62 ][ Pag.63 ][ Pag.64 ][ Pag.65 ][ Pag.66 ][ Pag.67 ][ Pag.68 ][ Pag.69 ][ Pag.70 ][ Pag.71 ][ Pag.72 ][ Pag.73 ][ Pag.74 ][ Pag.75 ][ Pag.76 ][ Pag.77 ][ Pag.78 ][ Pag.79 ][ Pag.80 ][ Pag.81 ][ Pag.82 ][ Pag.83 ][ Pag.84 ][ Pag.85 ][ Pag.86 ][ Pag.87 ][ Pag.88 ][ Pag.89 ][ Pag.90 ][ Pag.91 ][ Pag.92 ][ Pag.93 ][ Pag.94 ][ Pag.95 ][ Pag.96 ][ Pag.97 ][ Pag.98 ][ Pag.99 ][ Pag.100 ][ Pag.101 ][ Pag.102 ][ Pag.103 ][ Pag.104 ][ Pag.105 ][ Pag.106 ][ Pag.107 ][ Pag.108 ][ Pag.109 ][ Pag.110 ][ Pag.111 ][ Pag.112 ][ Pag.113 ][ Pag.114 ][ Pag.115 ][ Pag.116 ][ Pag.117 ][ Pag.118 ][ Pag.119 ][ Pag.120 ][ Pag.121 ][ Pag.122 ][ Pag.123 ][ Pag.124 ][ Pag.125 ][ Pag.126 ][ Pag.127 ][ Pag.128 ][ Pag.129 ][ Pag.130 ][ Pag.131 ][ Pag.132 ][ Pag.133 ][ Pag.134 ][ Pag.135 ][ Pag.136 ][ Pag.137 ][ Pag.138 ][ Pag.139 ][ Pag.140 ][ Pag.141 ][ Pag.142 ][ Pag.143 ][ Pag.144 ][ Pag.145 ][ Pag.146 ][ Pag.147 ][ Pag.148 ][ Pag.149 ][ Pag.150 ][ Pag.151 ][ Pag.152 ][ Pag.153 ][ Pag.154 ][ Pag.155 ][ Pag.156 ][ Pag.157 ][ Pag.158 ][ Pag.159 ][ Pag.160 ][ Pag.161 ][ Pag.162 ][ Pag.163 ][ Pag.164 ][ Pag.165 ][ Pag.166 ][ Pag.167 ][ Pag.168 ][ Pag.169 ][ Pag.170 ][ Pag.171 ][ Pag.172 ][ Pag.173 ][ Pag.174 ][ Pag.175 ][ Pag.176 ][ Pag.177 ][ Pag.178 ][ Pag.179 ][ Pag.180 ][ Pag.181 ][ Pag.182 ][ Pag.183 ][ Pag.184 ][ Pag.185 ][ Pag.186 ][ Pag.187 ][ Pag.188 ][ Pag.189 ][ Pag.190 ][ Pag.191 ][ Pag.192 ][ Pag.193 ][ Pag.194 ][ Pag.195 ][ Pag.196 ][ Pag.197 ][ Pag.198 ][ Pag.199 ][ Pag.200 ][ Pag.201 ][ Pag.202 ][ Pag.203 ][ Pag.204 ][ Pag.205 ][ Pag.206 ][ Pag.207 ][ Pag.208 ][ Pag.209 ][ Pag.210 ][ Pag.211 ][ Pag.212 ][ Pag.213 ][ Pag.214 ][ Pag.215 ][ Pag.216 ][ Pag.217 ][ Pag.218 ][ Pag.219 ][ Pag.220 ][ Pag.221 ][ Pag.222 ][ Pag.223 ][ Pag.224 ][ Pag.225 ][ Pag.226 ][ Pag.227 ][ Pag.228 ][ Pag.229 ][ Pag.230 ][ Pag.231 ][ Pag.232 ][ Pag.233 ][ Pag.234 ][ Pag.235 ][ Pag.236 ][ Pag.237 ][ Pag.238 ][ Pag.239 ][ Pag.240 ][ Pag.241 ][ Pag.242 ][ Pag.243 ][ Pag.244 ][ Pag.245 ][ Pag.246 ][ Pag.247 ][ Pag.248 ][ Pag.249 ][ Pag.250 ][ Pag.251 ][ Pag.252 ][ Pag.253 ][ Pag.254 ][ Pag.255 ][ Pag.256 ][ Pag.257 ][ Pag.258 ][ Pag.259 ][ Pag.260 ][ Pag.261 ][ Pag.262 ][ Pag.263 ][ Pag.264 ][ Pag.265 ][ Pag.266 ][ Pag.267 ][ Pag.268 ][ Pag.269 ][ Pag.270 ][ Pag.271 ][ Pag.272 ][ Pag.273 ][ Pag.274 ][ Pag.275 ][ Pag.276 ][ Pag.277 ][ Pag.278 ][ Pag.279 ][ Pag.280 ][ Pag.281 ][ Pag.282 ][ Pag.283 ][ Pag.284 ][ Pag.285 ][ Pag.286 ][ Pag.287 ][ Pag.288 ][ Pag.289 ][ Pag.290 ][ Pag.291 ][ Pag.292 ][ Pag.293 ][ Pag.294 ][ Pag.295 ][ Pag.296 ][ Pag.297 ][ Pag.298 ][ Pag.299 ][ Pag.300 ][ Pag.301 ][ Pag.302 ][ Pag.303 ][ Pag.304 ][ Pag.305 ][ Pag.306 ][ Pag.307 ][ Pag.308 ][ Pag.309 ][ Pag.310 ][ Pag.311 ][ Pag.312 ][ Pag.313 ][ Pag.314 ][ Pag.315 ][ Pag.316 ][ Pag.317 ][ Pag.318 ][ Pag.319 ][ Pag.320 ][ Pag.321 ][ Pag.322 ][ Pag.323 ][ Pag.324 ][ Pag.325 ][ Pag.326 ][ Pag.327 ][ Pag.328 ][ Pag.329 ][ Pag.330 ][ Pag.331 ][ Pag.332 ][ Pag.333 ][ Pag.334 ][ Pag.335 ][ Pag.336 ][ Pag.337 ][ Pag.338 ][ Pag.339 ][ Pag.340 ][ Pag.341 ][ Pag.342 ][ Pag.343 ][ Pag.344 ][ Pag.345 ][ Pag.346 ][ Pag.347 ][ Pag.348 ][ Pag.349 ][ Pag.350 ][ Pag.351 ][ Pag.352 ][ Pag.353 ][ Pag.354 ][ Pag.355 ][ Pag.356 ][ Pag.357 ][ Pag.358 ][ Pag.359 ][ Pag.360 ][ Pag.361 ][ Pag.362 ][ Pag.363 ][ Pag.364 ][ Pag.365 ][ Pag.366 ][ Pag.367 ][ Pag.368 ][ Pag.369 ][ Pag.370 ][ Pag.371 ][ Pag.372 ][ Pag.373 ][ Pag.374 ][ Pag.375 ][ Pag.376 ][ Pag.377 ][ Pag.378 ][ Pag.379 ][ Pag.380 ][ Pag.381 ][ Pag.382 ][ Pag.383 ][ Pag.384 ][ Pag.385 ][ Pag.386 ][ Pag.387 ][ Pag.388 ][ Pag.389 ][ Pag.390 ][ Pag.391 ][ Pag.392 ][ Pag.393 ][ Pag.394 ][ Pag.395 ][ Pag.396 ][ Pag.397 ][ Pag.398 ][ Pag.399 ][ Pag.400 ][ Pag.401 ][ Pag.402 ][ Pag.403 ][ Pag.404 ][ Pag.405 ][ Pag.406 ][ Pag.407 ][ Pag.408 ][ Pag.409 ][ Pag.410 ][ Pag.411 ][ Pag.412 ][ Pag.413 ][ Pag.414 ][ Pag.415 ][ Pag.416 ][ Pag.417 ][ Pag.418 ][ Pag.419 ][ Pag.420 ][ Pag.421 ][ Pag.422 ][ Pag.423 ][ Pag.424 ][ Pag.425 ][ Pag.426 ][ Pag.427 ][ Pag.428 ][ Pag.429 ][ Pag.430 ][ Pag.431 ][ Pag.432 ][ Pag.433 ][ Pag.434 ][ Pag.435 ][ Pag.436 ][ Pag.437 ][ Pag.438 ][ Pag.439 ][ Pag.440 ][ Pag.441 ][ Pag.442 ][ Pag.443 ][ Pag.444 ][ Pag.445 ][ Pag.446 ][ Pag.447 ][ Pag.448 ][ Pag.449 ][ Pag.450 ][ Pag.451 ][ Pag.452 ][ Pag.453 ][ Pag.454 ][ Pag.455 ][ Pag.456 ][ Pag.457 ][ Pag.458 ][ Pag.459 ][ Pag.460 ][ Pag.461 ][ Pag.462 ][ Pag.463 ][ Pag.464 ][ Pag.465 ][ Pag.466 ][ Pag.467 ][ Pag.468 ][ Pag.469 ][ Pag.470 ][ Pag.471 ][ Pag.472 ][ Pag.473 ][ Pag.474 ][ Pag.475 ][ Pag.476 ][ Pag.477 ][ Pag.478 ][ Pag.479 ][ Pag.480 ][ Pag.481 ][ Pag.482 ][ Pag.483 ][ Pag.484 ][ Pag.485 ][ Pag.486 ][ Pag.487 ][ Pag.488 ][ Pag.489 ][ Pag.490 ][ Pag.491 ][ Pag.492 ][ Pag.493 ][ Pag.494 ][ Pag.495 ][ Pag.496 ][ Pag.497 ][ Pag.498 ][ Pag.499 ][ Pag.500 ][ Pag.501 ][ Pag.502 ][ Pag.503 ][ Pag.504 ][ Pag.505 ][ Pag.506 ][ Pag.507 ][ Pag.508 ][ Pag.509 ][ Pag.510 ][ Pag.511 ][ Pag.512 ][ Pag.513 ][ Pag.514 ][ Pag.515 ][ Pag.516 ][ Pag.517 ][ Pag.518 ][ Pag.519 ][ Pag.520 ][ Pag.521 ][ Pag.522 ][ Pag.523 ][ Pag.524 ][ Pag.525 ][ Pag.526 ][ Pag.527 ][ Pag.528 ][ Pag.529 ][ Pag.530 ][ Pag.531 ][ Pag.532 ][ Pag.533 ][ Pag.534 ][ Pag.535 ][ Pag.536 ][ Pag.537 ][ Pag.538 ][ Pag.539 ][ Pag.540 ][ Pag.541 ][ Pag.542 ][ Pag.543 ][ Pag.544 ][ Pag.545 ][ Pag.546 ][ Pag.547 ][ Pag.548 ][ Pag.549 ][ Pag.550 ][ Pag.551 ][ Pag.552 ][ Pag.553 ][ Pag.554 ][ Pag.555 ][ Pag.556 ][ Pag.557 ][ Pag.558 ][ Pag.559 ][ Pag.560 ][ Pag.561 ][ Pag.562 ][ Pag.563 ][ Pag.564 ][ Pag.565 ][ Pag.566 ][ Pag.567 ][ Pag.568 ][ Pag.569 ][ Pag.570 ][ Pag.571 ][ Pag.572 ][ Pag.573 ][ Pag.574 ][ Pag.575 ][ Pag.576 ][ Pag.577 ][ Pag.578 ][ Pag.579 ]

 
     


- oggiscrivo.it - Copyright 2009 - 2018 - Tutti i diritti sono riservati - Webmaster Mauro -