Scrittura Creativa

     
 

La scrittura creativa è una palestra di allenamento per chi ama scrivere e vuole sviluppare il "muscolo" della fantasia.
Per dare uno stimolo abbiamo ideato una simpatica competizione. Mensilmente proporremo un tema diverso fornendo le opportune istruzioni.
Questo mese l''argomento è:

TEMA

Le istruzioni sono:

scrivi un racconto che abbia questo tema e non necessariamente il titolo: "Quella estate meravigliosa"


~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

Per partecipare basta registrarsi gratuitamente ed accedere alla propria area privata dove si trova la pagina per la pubblicazione della scrittura creativa.
Il miglior racconto sarà premiato con la pubblicazione nella prima pagina del sito per un mese con l'indicazione del vincitore.


 
     



Lista Generale

     
 

Eppur mi sono scordata di te...

Il dovere di andare ogni domenica nel bosco a portare la torta alla nonna non è che mi procura tanto entusiasmo... ma le parole ripetute di mamma...la sua dolcezza... alla fine raggiungevano sempre l'obiettivo..
"Scusa mamma... se papà mi da uno strappo non sarebbe meglio... " .. - Papà.... con il suo sonnellino pesante.. sai quando andrai...
" E se per caso facessi l'altra strada.... più lunga si... ma poi potrei anche correre... trovare un passaggio "
- ma scherzi.... di questi tempi.... non si sa mai
" perchè... il pericolo del lupo... è una bazzecola vero...
- il lupo il lupo... ma secondo te scende dalle montagne per te...

Fu così che di buon grado mi avviavo ogni domenica pomeriggio per la "scorciatoia".... quello che mamma non sapeva era che la scorciatoia la prendevano anche macchine..che per qualcosa che non capivo... erano ferme di lato... e... ad ogni filo di vento si muovevano

Quando lo dissi a mamma...lei arrossì...ma mi disse... (continua)


Franco Libecci 11/12/2017 - 13:11
commenti 1 - Numero letture:179

Argomento: PUNTI DI VISTA

Voto:
su 0 votanti



Un solo colpo

Sono un cacciatore. Non vi allarmate, sono solo un cacciatore, ormai pentito, che ha appeso la doppietta al classico chiodo, metaforicamente. In effetti ho venduto il mio fucile e tutta la mia attrezzatura. Ho portato il mio fido Alì nel giardinetto sotto casa facendogli fare la vita del pensionato, con pochi soldi ma molta tranquillità. Ero stato invogliato a questa attività dai discorsi degli amici del circolo dei cacciatori che spesso si riunivano al bar sotto casa mia e raccontavano di meravigliose avventure a contatto della natura e di altrettanta fantastiche stragi di prede nemmeno esistenti alle nostre latitudini. Ammetto, ne fui condizionato tantissimo. Ragion per cui, preso il porto d’armi e, acquistato al canile il mio meraviglioso Alì, mi predisposi ad iniziare quella che io credevo una bellissima avventura. Mica pensavo che poi sarebbe andata a finire così ! Per iniziare divenni lo zimbello degli altri cacciatori con il nomignolo de “il Padellaro”per via delle mie notevoli ... (continua)

Nino Curatola 10/12/2017 - 08:14
commenti 1 - Numero letture:151

Argomento: PUNTI DI VISTA

Voto:
su 0 votanti





LUPO AFFAMATO

LUPO AFFAMATO
C’era una volta un grande castello fatato
un grande mago lo aveva stregato,
costruendo in torno un immenso fossato,
un giorno un lupo bevve quell’acqua assetato.
Passò di lì una bimba di nome cappuccetto rosso,
vide questo immenso castello e in torno un gran fosso,
si chiese affacciandosi: se ci fossero pesci dentro,
da dietro un grosso albero usci fuori un lupo maldestro.
Dove vai bella bambina, tutta sola con il cesto pieno,
rispose:-vado dalla nonna malata di febbre da fieno-
il lupo dice :- di questa malattia il mondo è pieno-
dimmi piccina:- è polvere da sniffo oppure siero?-
;-No! È un’erba che mamma prepara in tisana ogni sera,
pure mio babbo è malato e di guarire spera,
mentre mamma riceve visite nella sua “garsoniera”.-
Vieni piccina ti accompagno in questo bosco vivo,
potresti incontrare il lupo cattivo,
è affamato di carne fresca e cappucci rossi,
ti mangerebbe tutta, pure gli ossi.
Cappuccetto chiede al lupo:
- in questa stor... (continua)

GIANCARLO POETA DELL'AMORE 09/12/2017 - 12:43
commenti 6 - Numero letture:225

Argomento: PUNTI DI VISTA

Voto:
su 4 votanti



LA FESTA DEL LUPO

Dopo aver preparato il cestino con il cibo da portare alla nonna, cappuccetto Mary con la tinta rosso ciliegia, si addentrò nel bosco.
Sono allegra e spensierata dopo un bicchiere di vino, so che devo andare dalla nonna a trovarla e mi sento leggera e dinamica come una ballerina di amici.
Danzo con il mio costume a v e le mie scarpine con i tacchi, sognando il palcoscenico, gli applausi, immaginando il mio elegante ballerino moro.
I suoi occhi sono intensi come un viks per il raffreddore, le sue mani calorose, la sua bocca splendida e carnosa.
Ma chi può avere sto fascino e portamento sublime? ma il lupo!
Eccolo nascosto con le lenti da ingrandimento e il cannocchiale che scrutano il mio lato a, la mia scollatura vedo più vedo a prova di matematica.
Mi dice che non è lui, è un insegnante di geografia che studia le colline, le zone dove sta arrivando la neve.
Ma io lo riconosco.
Jeans sbregati, sguardo cinquanta sfumature di grigio, naso lungo come Pinocchio con tutte le b... (continua)

Mary L 09/12/2017 - 12:39
commenti 9 - Numero letture:229

Argomento: PUNTI DI VISTA

Voto:
su 5 votanti




[ Pag.1 ][ Pag.2 ][ Pag.3 ][ Pag.4 ][ Pag.5 ][ Pag.6 ][ Pag.7 ][ Pag.8 ][ Pag.9 ][ Pag.10 ][ Pag.11 ][ Pag.12][ Pag.13 ][ Pag.14 ][ Pag.15 ][ Pag.16 ][ Pag.17 ][ Pag.18 ][ Pag.19 ][ Pag.20 ][ Pag.21 ][ Pag.22 ][ Pag.23 ][ Pag.24 ][ Pag.25 ][ Pag.26 ][ Pag.27 ][ Pag.28 ][ Pag.29 ][ Pag.30 ][ Pag.31 ][ Pag.32 ][ Pag.33 ][ Pag.34 ][ Pag.35 ][ Pag.36 ][ Pag.37 ][ Pag.38 ][ Pag.39 ][ Pag.40 ][ Pag.41 ][ Pag.42 ][ Pag.43 ][ Pag.44 ][ Pag.45 ][ Pag.46 ][ Pag.47 ][ Pag.48 ][ Pag.49 ][ Pag.50 ][ Pag.51 ][ Pag.52 ][ Pag.53 ][ Pag.54 ][ Pag.55 ][ Pag.56 ][ Pag.57 ][ Pag.58 ][ Pag.59 ][ Pag.60 ][ Pag.61 ][ Pag.62 ][ Pag.63 ][ Pag.64 ][ Pag.65 ][ Pag.66 ][ Pag.67 ][ Pag.68 ][ Pag.69 ][ Pag.70 ][ Pag.71 ][ Pag.72 ][ Pag.73 ][ Pag.74 ][ Pag.75 ][ Pag.76 ][ Pag.77 ][ Pag.78 ][ Pag.79 ][ Pag.80 ][ Pag.81 ][ Pag.82 ][ Pag.83 ][ Pag.84 ][ Pag.85 ][ Pag.86 ][ Pag.87 ][ Pag.88 ][ Pag.89 ][ Pag.90 ][ Pag.91 ][ Pag.92 ][ Pag.93 ][ Pag.94 ][ Pag.95 ][ Pag.96 ][ Pag.97 ][ Pag.98 ][ Pag.99 ][ Pag.100 ][ Pag.101 ][ Pag.102 ][ Pag.103 ][ Pag.104 ][ Pag.105 ][ Pag.106 ][ Pag.107 ][ Pag.108 ][ Pag.109 ][ Pag.110 ][ Pag.111 ][ Pag.112 ][ Pag.113 ][ Pag.114 ][ Pag.115 ][ Pag.116 ][ Pag.117 ][ Pag.118 ][ Pag.119 ][ Pag.120 ][ Pag.121 ][ Pag.122 ][ Pag.123 ][ Pag.124 ][ Pag.125 ][ Pag.126 ][ Pag.127 ][ Pag.128 ][ Pag.129 ][ Pag.130 ][ Pag.131 ][ Pag.132 ][ Pag.133 ][ Pag.134 ][ Pag.135 ][ Pag.136 ][ Pag.137 ][ Pag.138 ][ Pag.139 ][ Pag.140 ][ Pag.141 ][ Pag.142 ][ Pag.143 ][ Pag.144 ][ Pag.145 ][ Pag.146 ][ Pag.147 ][ Pag.148 ][ Pag.149 ][ Pag.150 ][ Pag.151 ][ Pag.152 ][ Pag.153 ][ Pag.154 ][ Pag.155 ][ Pag.156 ][ Pag.157 ][ Pag.158 ][ Pag.159 ][ Pag.160 ][ Pag.161 ][ Pag.162 ][ Pag.163 ][ Pag.164 ][ Pag.165 ][ Pag.166 ][ Pag.167 ][ Pag.168 ][ Pag.169 ][ Pag.170 ][ Pag.171 ][ Pag.172 ]

 
     


- oggiscrivo.it - Copyright 2009 - 2018 - Tutti i diritti sono riservati - Webmaster Mauro -