Scrittura Creativa

     
 

La scrittura creativa è una palestra di allenamento per chi ama scrivere e vuole sviluppare il "muscolo" della fantasia.
Per dare uno stimolo abbiamo ideato una simpatica competizione. Mensilmente proporremo un tema diverso fornendo le opportune istruzioni.
Questo mese l''argomento è:

AL BUIO IN UNA CAVERNA

Le istruzioni sono:

La scena si svolge in una caverna. Il protagonista, assieme ad altre persone, si ritrova improvvisamente al buio. Quali sono i suoi pensieri e le sue preoccupazioni? La grotta ha dei pericoli. Cosa succederà? Quale sarà la conclusione? Scrivere una storia così ambientata.


~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

Per partecipare basta registrarsi gratuitamente ed accedere alla propria area privata dove si trova la pagina per la pubblicazione della scrittura creativa.
Il miglior racconto sarà premiato con la pubblicazione nella prima pagina del sito per un mese con l'indicazione del vincitore.


 
     



Lista Generale

     
 

Ex-ATLETI

Caro Davide,

non so se ti ricordi ancora di me, sono Luigi.

Ci siamo conosciuti al Centro Remiero di Sabaudia, forse

questo ti rammenta qualche cosa? Eravamo sotto naia,

ingaggiati per remare, allenamenti continui e poi gare e

gare e anche tante soddisfazioni con l'otto ed il quat=

tro. Eravamo tutti legati da una profonda amicizia, sop=

prattutto fra te e me. Avevamo molte cose in comune, ve=

devamo il nostro futuro in maniera chiara e concreta.

Un po' di sogni li avevamo e ci facevano discutere in

continuazione. Poi il servizio militare è finito, tu

sei tornato al sud ed io al nord con la promessa di te=

nerci in contatto. Dopo il mio rientro mi sono trovato

un lavoro ed ho continuato il mio rapporto con la mia

ragazza. Nemmeno sei mesi dopo è venuto a cercarmi il

nostro ex-allenatore proponendomi di allenarmi da solo

perchè voleva ricostituire la squadra in previsione

delle Olimpiadi di Tokio. L... (continua)


Lucia Ghitti 30/11/2012 - 11:35
commenti 0 - Numero letture:516

Argomento: SCRIVERE UNA LETTERA "RESA DEI CONTI"

Voto:
su 0 votanti



RESA DEI CONTI

Cagliari,07Novembre2012
Resa dei conti: fratellone! Alla fine siamo giunti a questo.
Ti scrivo questa lettera, perché è giunto il momento di darti una rinfrescatina alla memoria, ricordi?
Io sono tua sorella, oltre che tua allieva. Mi sono iscritta al tuo corso di nuoto, perché questa è sempre stata la mia grande passione.
Fin da piccola, come ben sai, ho praticato questa disciplina sportiva.
Ora, finalmente sono entrata a far parte dei cadetti: con la possibilità di continuare a cimentarmi in quello che più amo; a livello agonistico, e tu caro, si proprio tu, ti sei offerto di farmi da, allenatore.
Se non erro! Ci siamo impegnati reciprocamente: io ad essere un’ allieva diligente; tu, a dare il massimo spronandomi al miglioramento nella tecnica delle nuotate.
Di comune accordo questo doveva essere l’obbiettivo primario e comune.
Ok è vero! ... (continua)

Claretta Frau 08/11/2012 - 15:21
commenti 0 - Numero letture:709

Argomento: SCRIVERE UNA LETTERA "RESA DEI CONTI"

Voto:
su 6 votanti



LA DECISIONE

Cosa faccio io, l'impiegata o la babysitter? Non è una domanda retorica perchè ormai da tre mesi lavoro in un ufficio dove per la maggior parte del tempo la mia -capa- mi spedisce a casa sua a badare al bimbo di due anni.
Io di anni ne ho solo diciassette, non ho esperieza, ma di sicuro in questo modo non ne faccio. Vado bene per telefonare all'Ufficio Protesti e chiedere ad un ragazzo che conosco che ci lavora, di fermare per qualche giorno una cambiale in protesto. Non era certo questo che sognavo quando imparavo dattilogrfia, stenografia, contabilità, inglese commerciale ecc. ecc. D'altra parte ho anche un po' paura di questa donna, sempre arrabbiata,sempre a discutere col marito. Avrà le sue ragioni, ma io che colpa ne ho?
Lo stipendio è misero, alle volte devo aspettare giorni per ricedverlo, l'abbonamento al treno costa e qualcosa devo pur mangiare essendo via da casa tutto il giorno. A diciassette anni chi non ha appetito che aumenta se poi devi farti un chilometro e mezzo a p... (continua)

Lucia Ghitti 26/10/2012 - 17:00
commenti 0 - Numero letture:547

Argomento: INCIPIT

Voto:
su 1 votanti





Nel profumo del caffè.

Per me fu un giorno memorabile, perché mi cambiò molto, quando ti svegli non sai ancora che quello sarà il giorno, che sta per accadere, proprio a te che non hai mai spinto oltre il dovuto nessuna aspettativa. Doccia, caffè, giornale, tutto disegnato come te lo aspettavi, come ti sei abituato a riconoscere, eppure dovrai essere forte, si dovrai. Nessuno pensa mai che la propria vita possa essere semplicemente normale, tutti immaginiamo grandi colpi di scena, passoni, sfide ma pochi sono poi pronti a gestirli una volta che ci si presentano, alcuni di noi risultano inadatti a riguardo, arrendevoli e auto commiserevoli altri invece iniziano tutto quello che possono iniziare, si preparano, si alzano, provano. Questi ultimi, quelli che non si lasciano passare il tempo addosso, sanno che la vita ti fa crescere quando le pare, e che non importa se fino ieri eri un bambino, oggi devi crescere e devi farlo alla svelta, si alla svelta è meglio, perché tu hai aspettato ma la vita non vuole e non ... (continua)

Simone Coriandoli 25/10/2012 - 15:35
commenti 1 - Numero letture:670

Argomento: INCIPIT

Voto:
su 4 votanti




[ Pag.1 ][ Pag.2 ][ Pag.3 ][ Pag.4 ][ Pag.5 ][ Pag.6 ][ Pag.7 ][ Pag.8 ][ Pag.9 ][ Pag.10 ][ Pag.11 ][ Pag.12 ][ Pag.13 ][ Pag.14 ][ Pag.15 ][ Pag.16 ][ Pag.17 ][ Pag.18 ][ Pag.19 ][ Pag.20 ][ Pag.21 ][ Pag.22 ][ Pag.23 ][ Pag.24 ][ Pag.25 ][ Pag.26 ][ Pag.27 ][ Pag.28 ][ Pag.29 ][ Pag.30 ][ Pag.31 ][ Pag.32 ][ Pag.33 ][ Pag.34 ][ Pag.35 ][ Pag.36 ][ Pag.37 ][ Pag.38 ][ Pag.39 ][ Pag.40 ][ Pag.41 ][ Pag.42 ][ Pag.43 ][ Pag.44 ][ Pag.45 ][ Pag.46 ][ Pag.47 ][ Pag.48 ][ Pag.49 ][ Pag.50 ][ Pag.51 ][ Pag.52 ][ Pag.53 ][ Pag.54 ][ Pag.55 ][ Pag.56 ][ Pag.57 ][ Pag.58 ][ Pag.59 ][ Pag.60 ][ Pag.61 ][ Pag.62 ][ Pag.63 ][ Pag.64 ][ Pag.65 ][ Pag.66 ][ Pag.67 ][ Pag.68 ][ Pag.69 ][ Pag.70 ][ Pag.71 ][ Pag.72 ][ Pag.73 ][ Pag.74 ][ Pag.75 ][ Pag.76 ][ Pag.77 ][ Pag.78 ][ Pag.79 ][ Pag.80 ][ Pag.81 ][ Pag.82 ][ Pag.83 ][ Pag.84 ][ Pag.85 ][ Pag.86 ][ Pag.87 ][ Pag.88 ][ Pag.89 ][ Pag.90 ][ Pag.91 ][ Pag.92 ][ Pag.93 ][ Pag.94 ][ Pag.95 ][ Pag.96 ][ Pag.97 ][ Pag.98 ][ Pag.99 ][ Pag.100 ][ Pag.101 ][ Pag.102 ][ Pag.103 ][ Pag.104 ][ Pag.105 ][ Pag.106 ][ Pag.107 ][ Pag.108 ][ Pag.109 ][ Pag.110 ][ Pag.111 ][ Pag.112 ][ Pag.113 ][ Pag.114 ][ Pag.115 ][ Pag.116 ][ Pag.117 ][ Pag.118 ][ Pag.119 ][ Pag.120 ][ Pag.121 ][ Pag.122 ][ Pag.123 ][ Pag.124 ][ Pag.125 ][ Pag.126 ][ Pag.127 ][ Pag.128 ][ Pag.129 ][ Pag.130 ][ Pag.131 ][ Pag.132 ][ Pag.133 ][ Pag.134 ][ Pag.135 ][ Pag.136 ][ Pag.137 ][ Pag.138 ][ Pag.139 ][ Pag.140 ][ Pag.141 ][ Pag.142 ][ Pag.143 ][ Pag.144 ][ Pag.145 ][ Pag.146 ][ Pag.147 ][ Pag.148 ][ Pag.149][ Pag.150 ][ Pag.151 ][ Pag.152 ][ Pag.153 ][ Pag.154 ][ Pag.155 ][ Pag.156 ][ Pag.157 ][ Pag.158 ][ Pag.159 ][ Pag.160 ][ Pag.161 ][ Pag.162 ][ Pag.163 ]

 
     


- oggiscrivo.it - Copyright 2009 - 2016 - Tutti i diritti sono riservati - Webmaster Mauro -