Scrittura Creativa

     
 

La scrittura creativa è una palestra di allenamento per chi ama scrivere e vuole sviluppare il "muscolo" della fantasia.
Per dare uno stimolo abbiamo ideato una simpatica competizione. Mensilmente proporremo un tema diverso fornendo le opportune istruzioni.
Questo mese l''argomento è:

Riscrivi la storia con una storia

Le istruzioni sono:

Scegli un personaggio storico famoso, fai una ricerca su internet ed annota su un foglio alcune parole chiave che lo contraddistinguono. Ad esempio, se hai scelto San Francesco potresti annotare “lupo di Gubbio”, “vesti donate ai poveri”, “Assisi”, “povertà” “fede”. Riscrivi quindi la vita del personaggio che hai scelto stravolgendo il tuo personaggio. Ad esempio, potresti rappresentare Francesco come un terribile malfattore chiamato “il Santo” dai suoi sgherri, originario di “Assisi”. Francesco, dopo una vita vissuta in “povertà” si ritrova per caso a rubare una “fede” nuziale della cugina. Da lì un’escalation di furti che lo porta a capo di una banda di ladri e gli vale il nomignolo di “lupo di Gubbio (*tratto da internet)


~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

Per partecipare basta registrarsi gratuitamente ed accedere alla propria area privata dove si trova la pagina per la pubblicazione della scrittura creativa.
Il miglior racconto sarà premiato con la pubblicazione nella prima pagina del sito per un mese con l'indicazione del vincitore.


 
     



Lista Generale

     
 

Miscuglio di Sentimenti

Mi piaceva pensare che correndo la maratona, il mio spirito
potesse elevarsi, raggiungendo il mio benessere interiore.
Infine volevo correrla anche per il mio ego ed essere fiero di un’
esperienza così intensa e gratificante. Ecco la descrizione della
mia immagine mentale, impressa, nitida e dinamica, che mi ha
accompagnato dal mio primo allenamento al fatidico giorno:
DOMENICA 16 febbraio 2014, Napoli.
Siamo partiti da Arzano domenica mattina, la giornata era
bellissima.
Parcheggiamo, ritiro pacco-gara e pettorale, numero 652, la mia
prima maratona, tutto era veloce, cambiarsi, fa caldo o fa freddo?
Quanto bisogna coprirsi? Allacciarsi le scarpe (troppo strette o
troppo larghe?) WOW, ci siamo quasi! Corsetta per arrivare alla
partenza, manca pochi minuti, la mia prima maratona.
Partenza da Pozzuoli, via Miliscola (Lago di Lucrino) e Arrivo a
Piazza del Plebiscito.
Corridori presenti: oltre 2000.
Giovanni ed io per la maratona.
Sparo di partenza: ore 9.00
Si parte!
... (continua)

Savino Spina 25/06/2016 - 21:04
commenti 4 - Numero letture:210

Argomento: SENTIMENTO

Voto:
su 3 votanti



IL FIGLIOL PRODIGO

La gente è triste se la incontri per strada; non sorride
e quasi non esiste, poichè si vede di rado; e se la fermi, parla poco e non fa' di buon viso cattivo gioco.
E se entri nelle loro case, ti perdi nei loro sguardi,
e ti accorgi che sei arrivato troppo tardi!
Quanta insofferenza regna nelle famiglie,
quanta rimostranza,
quanta incomprensione, c'è tra un padre e un figlio;
e quando fra di loro si alza una muraglia,
il figlio dal padre non prende più consiglio!

Lascia stare il tuo orgoglio, non serve tra un figlio e un padre;
tu, figlio, non pretendere di prendere il suo posto; ricordati:" ogni cosa a suo tempo"!
Non è ancora giunto il tuo momento.

E sappi una cosa:il nostro cammino è segnato,
non possiamo berci la vita tutta d'un fiato;
tutto nelle mani del fato, è consegnato,
siamo in questa terra di passaggio e se diamo o prendiamo
qualcosa, è solo un assaggio! Per il resto alla vita rendiamo omaggio!
C'è tempo e modo per mostrare il tuo coraggio... (continua)


francesco la mantia 24/06/2016 - 18:29
commenti 1 - Numero letture:196

Argomento: SENTIMENTO

Voto:
su 1 votanti





Lettera aperta… per una madre

Vorrei davvero perdonare ciò che mi ha fatto tanto male, oh! Mamma, ti sei scordata chi c’era nella camera, mi sono sentita abbandonata, quando cercavo silenziosamente di chiamarti per venire al mio fianco, volevo solo protezione, perché sentivo freddo addosso.
Convinta che sentissi, urlavo senza sosta ad implorarti di non lasciarmi sola, con quell'orco che tu bene conoscevi, ma che per paura difendevi.
Tappandoti le orecchie facevi finta che non accadesse proprio niente! La mia infanzia rubata, mai più e stato quello di prima, nonostante la mia forza, ancora adesso sento quel dolore che scava dentro me! Ferisce la mia vita in ogni istante, perché mi ha resa prigioniera infante!
Senza che mi accorgessi volevo confessare tutto quanto, ma mamma, è difficile dirti tutto questo.
Ancora ora mi fa male pensare a ciò che ho subito, non ho potuto realizzare il mio esser donna come avrei voluto.
Perché ogni volta che ci provavo mi scorreva dentro il male, non sapevo come fare, implora... (continua)

margherita pisano 23/06/2016 - 18:43
commenti 14 - Numero letture:310

Argomento: SENTIMENTO

Voto:
su 8 votanti



Nell'estate del settanta

Al moletto del porticciolo di Antignano si potevano fare i tuffi da altezze crescenti salendo gli scalini della scaletta in pietra per alzarsi di livello fino al molo alto.
Il volo con l'acqua che si avvicinava e poi... le bolle dell'aria che ti trascinavi dietro.

Una volta volli fare il bagno solo se avevo le pinne, che ovviamente mi ero dimenticato.
Mio nonno allora chiese a Mario, un ragazzetto più grande, se andava con la bici a farsele dare da mia nonna. In cambio gli dette cento lire di mancia per comprarsi il gelato.
Bizzoso, stetti ad aspettare il suo ritorno.

Ebbi le mie pinne, ma mi sentii una merda!


Centodieci di Vergogna... (continua)


Glauco Ballantini 23/06/2016 - 08:51
commenti 0 - Numero letture:172

Argomento: SENTIMENTO

Voto:
su 0 votanti




[ Pag.1 ][ Pag.2 ][ Pag.3 ][ Pag.4 ][ Pag.5 ][ Pag.6 ][ Pag.7 ][ Pag.8 ][ Pag.9 ][ Pag.10 ][ Pag.11 ][ Pag.12 ][ Pag.13 ][ Pag.14 ][ Pag.15 ][ Pag.16 ][ Pag.17 ][ Pag.18 ][ Pag.19 ][ Pag.20 ][ Pag.21 ][ Pag.22 ][ Pag.23 ][ Pag.24 ][ Pag.25 ][ Pag.26 ][ Pag.27 ][ Pag.28 ][ Pag.29 ][ Pag.30 ][ Pag.31 ][ Pag.32 ][ Pag.33 ][ Pag.34 ][ Pag.35 ][ Pag.36 ][ Pag.37 ][ Pag.38 ][ Pag.39 ][ Pag.40 ][ Pag.41 ][ Pag.42 ][ Pag.43 ][ Pag.44 ][ Pag.45 ][ Pag.46 ][ Pag.47 ][ Pag.48 ][ Pag.49 ][ Pag.50 ][ Pag.51 ][ Pag.52 ][ Pag.53 ][ Pag.54 ][ Pag.55 ][ Pag.56 ][ Pag.57 ][ Pag.58 ][ Pag.59 ][ Pag.60 ][ Pag.61 ][ Pag.62 ][ Pag.63][ Pag.64 ][ Pag.65 ][ Pag.66 ][ Pag.67 ][ Pag.68 ][ Pag.69 ][ Pag.70 ][ Pag.71 ][ Pag.72 ][ Pag.73 ][ Pag.74 ][ Pag.75 ][ Pag.76 ][ Pag.77 ][ Pag.78 ][ Pag.79 ][ Pag.80 ][ Pag.81 ][ Pag.82 ][ Pag.83 ][ Pag.84 ][ Pag.85 ][ Pag.86 ][ Pag.87 ][ Pag.88 ][ Pag.89 ][ Pag.90 ][ Pag.91 ][ Pag.92 ][ Pag.93 ][ Pag.94 ][ Pag.95 ][ Pag.96 ][ Pag.97 ][ Pag.98 ][ Pag.99 ][ Pag.100 ][ Pag.101 ][ Pag.102 ][ Pag.103 ][ Pag.104 ][ Pag.105 ][ Pag.106 ][ Pag.107 ][ Pag.108 ][ Pag.109 ][ Pag.110 ][ Pag.111 ][ Pag.112 ][ Pag.113 ][ Pag.114 ][ Pag.115 ][ Pag.116 ][ Pag.117 ][ Pag.118 ][ Pag.119 ][ Pag.120 ][ Pag.121 ][ Pag.122 ][ Pag.123 ][ Pag.124 ][ Pag.125 ][ Pag.126 ][ Pag.127 ][ Pag.128 ][ Pag.129 ][ Pag.130 ][ Pag.131 ][ Pag.132 ][ Pag.133 ][ Pag.134 ][ Pag.135 ][ Pag.136 ][ Pag.137 ][ Pag.138 ][ Pag.139 ][ Pag.140 ][ Pag.141 ][ Pag.142 ][ Pag.143 ][ Pag.144 ][ Pag.145 ][ Pag.146 ][ Pag.147 ][ Pag.148 ][ Pag.149 ][ Pag.150 ][ Pag.151 ][ Pag.152 ][ Pag.153 ][ Pag.154 ][ Pag.155 ][ Pag.156 ][ Pag.157 ][ Pag.158 ][ Pag.159 ][ Pag.160 ][ Pag.161 ][ Pag.162 ][ Pag.163 ][ Pag.164 ][ Pag.165 ][ Pag.166 ][ Pag.167 ][ Pag.168 ][ Pag.169 ][ Pag.170 ]

 
     


- oggiscrivo.it - Copyright 2009 - 2016 - Tutti i diritti sono riservati - Webmaster Mauro -