Scrittura Creativa

     
 

La scrittura creativa è una palestra di allenamento per chi ama scrivere e vuole sviluppare il "muscolo" della fantasia.
Per dare uno stimolo abbiamo ideato una simpatica competizione. Mensilmente proporremo un tema diverso fornendo le opportune istruzioni.
Questo mese l''argomento è:

PUNTO DI VISTA

Le istruzioni sono:

Ti risvegli e scopri di aver cambiato sesso. Racconta la tua prima giornata nel tuo nuovo corpo.


~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

Per partecipare basta registrarsi gratuitamente ed accedere alla propria area privata dove si trova la pagina per la pubblicazione della scrittura creativa.
Il miglior racconto sarà premiato con la pubblicazione nella prima pagina del sito per un mese con l'indicazione del vincitore.


 
     



Lista Generale

     
 



Il tramonto intanto fece il suo ingresso

Quando la porta si aprì lei, con il suo portamento deciso e austero vestita di un abito nero da lutto ma elegante fece il suo ingresso . Gli occhi coperti da un paio di occhiali grandi nascondevano il suo triste sguardo, mentre una lacrima scendeva lentamente verso quel volto che nonostante la sofferenza ancora luminoso e raggiante e che andava ad incorniciare un quadro da autore per bellezza tanta. Stupenda nel suo silenzio mentre accarezzava il suo amato che precocemente aveva abbandonato questo mondo ma specialmentee lei cosi' ancora bisognosa di amore di passione di gioia di vivere.
Era lì sofferente mentre un via vai di gente rendeva omaggio al suo lui.Non aveva voglia di parlare è, sempre con lo sguardo fisso verso il suo amore sembrava essere immersa nei suoi ricordi di giorni trascorsi di certo in momenti indimenticabili colmi di passioni di notti avvincenti .
Intorno sguardi di uomini attratti dal quel corpo sinuoso, perfetto, mentre lei all'apparenza indifferent... (continua)

RITA ANGELINI 18/03/2012 - 20:51
commenti 0 - Numero letture:639

Argomento: INCIPIT CON L'INGRESSO DEL PERSONAGGIO

Voto:
su 7 votanti



LA DONNA MISTERIOSA

Quel giorno è rimasto indelebile nella mia memoria, marchiato come un tatuaggio sulla pelle, si apre il sipario e i ricordi riaffiorano con un ritmo incessante.
Venerdì santo (già il giorno la dice lunga), il cielo sembra voler scaricare tutta la sua rabbia lanciano come dardi impazziti fulmini e saette, foriero di brutte notizie.
Il sinistro ululare di un'ambulanza mi provoca un tuffo al cuore, è sempre così, poi la telefonata di mia madre e la folle corsa in ospedale.
Lì in una stanzetta angusta ad aspettare notizie relative allo stato di salute di mio padre, gravemente compromesso.
Come in una scena di un film, la porta cingolando si apre ed entra lei, lei chi? Non chiedetemelo perchè non so chi realmente sia, fatto sta che entra,il viso inespressivo, solo l'accenno di un sorriso.
La guardo di sottecchi,l'abito nero le fascia quel corpo quasi perfetto conferendole una sorta di matura bellezza,
a vederla sembrerebbe appartenere ad un altro mondo.
I suoi occhi sembrano assenti... (continua)

MARIA MADDALENA SCANNELLA 07/03/2012 - 13:21
commenti 0 - Numero letture:572

Argomento: INCIPIT CON L'INGRESSO DEL PERSONAGGIO

Voto:
su 3 votanti



Legge di Sangue

La porta si aprì.Lei entrò.L'abito nero del lutto conferiva alla sua figura un'ancor maggiore bellezza.
La baciò,più volte,sulle rosse labbra,chi l'avesse vista in quel momento non avrebbe mai pensato che aveva appena partecipato al funerale del marito.
Si chiamava Lisa,era la giovane moglie di un ricco avvocato residente vicino Piazza del Popolo,che ovviamente aveva sposato solo per potersi permettere una vita lussuosa e ricca dello sfarzo che a lei piaceva tanto.
Dopo un po di tempo si era però stancata dell'eccessiva gelosia che il marito teneva verso di lei e che la costringeva a vivere una vita piatta e inconsistente.
Aveva così avuto l'idea di trovarsi un amante,l'uomo che stava baciando ora,si chiamava Fernando ed era un immigrato colombiano che lavorava part time ad un alimentari in pieno centro.Si erano conosciuti una sera in una delle numerose feste alle quali Lisa partecipava alle spalle del marito e dopo la notte che avevano passato insieme avevano deciso di esser fatti... (continua)

Davide Raffioni 06/03/2012 - 22:42
commenti 0 - Numero letture:628

Argomento: INCIPIT CON L'INGRESSO DEL PERSONAGGIO

Voto:
su 2 votanti



il folle ricordo di un padre

La porta si aprì.Lei entrò.L'abito nero del lutto conferiva alla sua figura un'ancor maggiore bellezza. Nessuna lacrima però perforava quel viso e il silenzio ristagnava nel suo cuore.La luce della lanterna , che teneva in mano, risplendeva fiera sulle pareti della stanza. Lei fece tre passi , prese la sedia e si sedette. La guardai con viso dolce ma capii che lei era assente e che la sua mente era lontana. Lontana da quel mondo che glielo strappò dalle mani. Mi avvicinai con estrema lentezza, cercando di non distoglierla da ciò che vedeva fuori dalla finestra.Notai solo da vicino che i suoi occhi erano di un color nero che metteva i brividi.Come a rispecchiare il buio che vedeva attorno a sé in quel momento.I suoi capelli invece, risaltavano il colorito chiaro delle spighe di grano e scendevano come onde che si infrangono da quel viso.
Le presi le sue mani. Fredde come il ghiaccio. E lei finalmente, mi guardò.Iniziai a parlarle dolcemente e lei fingeva di capirmi. Non potevo credere ... (continua)

Patrick Gioco Pelle 06/03/2012 - 10:55
commenti 0 - Numero letture:545

Argomento: INCIPIT CON L'INGRESSO DEL PERSONAGGIO

Voto:
su 3 votanti




[ Pag.1 ][ Pag.2 ][ Pag.3 ][ Pag.4 ][ Pag.5 ][ Pag.6 ][ Pag.7 ][ Pag.8 ][ Pag.9 ][ Pag.10 ][ Pag.11 ][ Pag.12 ][ Pag.13 ][ Pag.14 ][ Pag.15 ][ Pag.16 ][ Pag.17 ][ Pag.18 ][ Pag.19 ][ Pag.20 ][ Pag.21 ][ Pag.22 ][ Pag.23 ][ Pag.24 ][ Pag.25 ][ Pag.26 ][ Pag.27 ][ Pag.28 ][ Pag.29 ][ Pag.30 ][ Pag.31 ][ Pag.32 ][ Pag.33 ][ Pag.34 ][ Pag.35 ][ Pag.36 ][ Pag.37 ][ Pag.38 ][ Pag.39 ][ Pag.40 ][ Pag.41 ][ Pag.42 ][ Pag.43 ][ Pag.44 ][ Pag.45 ][ Pag.46 ][ Pag.47 ][ Pag.48 ][ Pag.49 ][ Pag.50 ][ Pag.51 ][ Pag.52 ][ Pag.53 ][ Pag.54 ][ Pag.55 ][ Pag.56 ][ Pag.57 ][ Pag.58 ][ Pag.59 ][ Pag.60 ][ Pag.61 ][ Pag.62 ][ Pag.63 ][ Pag.64 ][ Pag.65 ][ Pag.66 ][ Pag.67 ][ Pag.68 ][ Pag.69 ][ Pag.70 ][ Pag.71 ][ Pag.72 ][ Pag.73 ][ Pag.74 ][ Pag.75 ][ Pag.76 ][ Pag.77 ][ Pag.78 ][ Pag.79 ][ Pag.80 ][ Pag.81 ][ Pag.82 ][ Pag.83 ][ Pag.84 ][ Pag.85 ][ Pag.86 ][ Pag.87 ][ Pag.88 ][ Pag.89 ][ Pag.90 ][ Pag.91 ][ Pag.92 ][ Pag.93 ][ Pag.94 ][ Pag.95 ][ Pag.96 ][ Pag.97 ][ Pag.98 ][ Pag.99 ][ Pag.100 ][ Pag.101 ][ Pag.102 ][ Pag.103 ][ Pag.104 ][ Pag.105 ][ Pag.106 ][ Pag.107 ][ Pag.108 ][ Pag.109 ][ Pag.110 ][ Pag.111 ][ Pag.112 ][ Pag.113 ][ Pag.114 ][ Pag.115 ][ Pag.116 ][ Pag.117 ][ Pag.118 ][ Pag.119 ][ Pag.120 ][ Pag.121 ][ Pag.122 ][ Pag.123 ][ Pag.124 ][ Pag.125 ][ Pag.126 ][ Pag.127 ][ Pag.128 ][ Pag.129 ][ Pag.130 ][ Pag.131 ][ Pag.132 ][ Pag.133 ][ Pag.134 ][ Pag.135 ][ Pag.136 ][ Pag.137 ][ Pag.138 ][ Pag.139 ][ Pag.140 ][ Pag.141 ][ Pag.142 ][ Pag.143 ][ Pag.144 ][ Pag.145 ][ Pag.146 ][ Pag.147 ][ Pag.148 ][ Pag.149 ][ Pag.150 ][ Pag.151 ][ Pag.152 ][ Pag.153 ][ Pag.154 ][ Pag.155 ][ Pag.156 ][ Pag.157 ][ Pag.158 ][ Pag.159][ Pag.160 ][ Pag.161 ][ Pag.162 ][ Pag.163 ][ Pag.164 ][ Pag.165 ][ Pag.166 ][ Pag.167 ]

 
     


- oggiscrivo.it - Copyright 2009 - 2018 - Tutti i diritti sono riservati - Webmaster Mauro -