Scrittura Creativa

     
 

La scrittura creativa è una palestra di allenamento per chi ama scrivere e vuole sviluppare il "muscolo" della fantasia.
Per dare uno stimolo abbiamo ideato una simpatica competizione. Mensilmente proporremo un tema diverso fornendo le opportune istruzioni.
Questo mese l''argomento è:

IL DIARIO IMMAGINARIO

Le istruzioni sono:

Scrivi una pagina di diario di Eva che e' stata cacciata dal paradiso terrestre.


~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

Per partecipare basta registrarsi gratuitamente ed accedere alla propria area privata dove si trova la pagina per la pubblicazione della scrittura creativa.
Il miglior racconto sarà premiato con la pubblicazione nella prima pagina del sito per un mese con l'indicazione del vincitore.


 
     



Lista Generale

     
 



O il babbo...?

C.“ Ma mamma... sei sicura che devo passare dalla via provinciale?”
M.“ Ma certo Cappuccetto a quest'ora non c'è nessuno...”
C.“ Appunto per quello mamma, non sarà pericoloso? “
M.”Uhhh sti figli bamboccioni sempre attaccati alla gonnella..!!!”
Faccio un sospiro tiro su il cappuccio rosso quello con le lucine di Natale e mi avvio sulla provinciale semideserta a quell'ora, il paniere che la mamma mi ha dato non manda nessun profumo di biscotti, né spaghetto allo scoglio e quando ho chiesto che cosa dovevo portare di urgente alla nonna, rischiando la vita su una strada al buio ( eh sì perchè da quando son state abolite le province gli alberi invadono la carreggiata e i lampioni si accendono a tratti, molto a tratti ) la mamma mi ha risposto “ Fai troppe domande per essere una bambina!”.
A questo punto sono confusa, ho 5 anni, sono bambocciona o bambina? Mah forse se c'è una confusa è la mamma,d'altronde oggi non c'è rete, quella dei telefoni, e lei non può assentarsi da casa in un m... (continua)

Grazia Giuliani 07/12/2017 - 19:36
commenti 13 - Numero letture:375

Argomento: PUNTI DI VISTA

Voto:
su 8 votanti



MARY E IL LUPO

Dopo avermi messo nel paniere un pezzo di pagnotta e di formaggio che avrebbe fatto gola anche a Geronimo Stilton, la mamma mi disse: <<cappuccetto rosso, vai a trovare la nonna e portale questo buon cibo, con questo gelo bisogna riempire bene la pancia, lascia stare la bilancia.>>
Mi raccomando, non parlare agli sconosciuti come fai sempre!
Con un bacio affettuoso, la salutai, percorrendo il sentiero che portava al grande bosco.
Saltando allegramente, cantando gelato al cioccolato, dolce e un pò salato, all' improvviso vidi una figura immensa guardarmi: il lupo!
<<Lupo, lupetto, ma ciao come stai?
Io non ho paura di te sai, non ho paura nemmeno di Gargamella che voleva i puffi.>>
Il lupo ascoltandomi, si fece più grosso e mi ringhiò contro.
Con una risata gli dissi: <<vedi che non ho paura, so già che il cacciatore ti prenderà, possiamo andare anche assieme dalla nonna, dai tienimi compagnia.>>
Cantando insieme, Roma/Bankok, (la Ferreri era... (continua)

Mary L 07/12/2017 - 12:31
commenti 11 - Numero letture:230

Argomento: PUNTI DI VISTA

Voto:
su 9 votanti



Donna vuol dire danno ( insopportabile anagramma).

"Se davvero avete voglia di sentire questa storia, magari vorrete sapere prima di tutto dove sono nato e com'è stata la mia infanzia schifa e che cosa facevano i miei genitori e compagnia bella prima che arrivassi io, e tutte quelle baggianate alla David Copperfield, che a me non mi va proprio di parlarne" (tratto da J.D. Salinger - Il giovane Holden).
Ma tanto per non scontentare né me né voi mi terrò, diciamo così, a mezza strada dicendovi lo stretto indispensabile per farmi conoscere e soddisfare la vostra curiosità.
Sono stato partorito in un paese campano, che più brutto ed arretrato non si può, dove i miei genitori si arrangiavano a fare mille mestieri per sbarcare il lunario e nutrire e vestire cinque figli: tre femmine e due maschi, l’ultimo io. Il cocco di casa? No, in casa nostra non c’erano coccole per nessuno. Del resto, il necessario, poco per tutti: un bicchiere di latte la mattina, un frutto a scuola o sul lavoro e un pasto vero e proprio la sera.
Mentre mi... (continua)

Aurelia Strada 24/11/2017 - 15:02
commenti 9 - Numero letture:321

Argomento: INCIPIT

Voto:
su 3 votanti





TEMA DI SCRITTURA CREATIVA mese di novembre 2017. Una vita balorda

TEMA DI SCRITTURA CREATIVA mese di novembre 2017.


- "Se davvero avete voglia di sentire questa storia, magari vorrete sapere prima di tutto, dove sono nato e com'è stata la mia infanzia schifa e che cosa facevano i miei genitori e compagnia bella prima che arrivassi io, e tutte quelle baggianate alla David Copperfield, che a me non mi va proprio di parlarne" (tratto da J.D. Salinger - Il giovane Holden), allora lo dico subito a tutti quanti qui presenti che avete sbagliato persona, perché non racconterò mai nulla di me a nessuno.
Ve lo potete togliere dalla testa!
E poi….
Il mio passato a chi può interessare?
Davvero a nessuno e per questo ho deciso di parlare adesso solo ed esclusivamente con quel manichino di questo bar del cazzo!
Sto parlando pure con voi signori tutti.
Dico proprio a voi che state sorseggiando il vostro buon caffè seduti da perfetti gentiluomini, accompagnati dalle vostre fidanzate e dame d’occasione.

- E smettila di sproloquiare in questo ... (continua)


Vincenzo Scuderi 18/11/2017 - 22:08
commenti 0 - Numero letture:212

Argomento: INCIPIT

Voto:
su 0 votanti




[ Pag.1 ][ Pag.2 ][ Pag.3 ][ Pag.4 ][ Pag.5 ][ Pag.6 ][ Pag.7 ][ Pag.8 ][ Pag.9 ][ Pag.10 ][ Pag.11 ][ Pag.12 ][ Pag.13 ][ Pag.14 ][ Pag.15 ][ Pag.16 ][ Pag.17][ Pag.18 ][ Pag.19 ][ Pag.20 ][ Pag.21 ][ Pag.22 ][ Pag.23 ][ Pag.24 ][ Pag.25 ][ Pag.26 ][ Pag.27 ][ Pag.28 ][ Pag.29 ][ Pag.30 ][ Pag.31 ][ Pag.32 ][ Pag.33 ][ Pag.34 ][ Pag.35 ][ Pag.36 ][ Pag.37 ][ Pag.38 ][ Pag.39 ][ Pag.40 ][ Pag.41 ][ Pag.42 ][ Pag.43 ][ Pag.44 ][ Pag.45 ][ Pag.46 ][ Pag.47 ][ Pag.48 ][ Pag.49 ][ Pag.50 ][ Pag.51 ][ Pag.52 ][ Pag.53 ][ Pag.54 ][ Pag.55 ][ Pag.56 ][ Pag.57 ][ Pag.58 ][ Pag.59 ][ Pag.60 ][ Pag.61 ][ Pag.62 ][ Pag.63 ][ Pag.64 ][ Pag.65 ][ Pag.66 ][ Pag.67 ][ Pag.68 ][ Pag.69 ][ Pag.70 ][ Pag.71 ][ Pag.72 ][ Pag.73 ][ Pag.74 ][ Pag.75 ][ Pag.76 ][ Pag.77 ][ Pag.78 ][ Pag.79 ][ Pag.80 ][ Pag.81 ][ Pag.82 ][ Pag.83 ][ Pag.84 ][ Pag.85 ][ Pag.86 ][ Pag.87 ][ Pag.88 ][ Pag.89 ][ Pag.90 ][ Pag.91 ][ Pag.92 ][ Pag.93 ][ Pag.94 ][ Pag.95 ][ Pag.96 ][ Pag.97 ][ Pag.98 ][ Pag.99 ][ Pag.100 ][ Pag.101 ][ Pag.102 ][ Pag.103 ][ Pag.104 ][ Pag.105 ][ Pag.106 ][ Pag.107 ][ Pag.108 ][ Pag.109 ][ Pag.110 ][ Pag.111 ][ Pag.112 ][ Pag.113 ][ Pag.114 ][ Pag.115 ][ Pag.116 ][ Pag.117 ][ Pag.118 ][ Pag.119 ][ Pag.120 ][ Pag.121 ][ Pag.122 ][ Pag.123 ][ Pag.124 ][ Pag.125 ][ Pag.126 ][ Pag.127 ][ Pag.128 ][ Pag.129 ][ Pag.130 ][ Pag.131 ][ Pag.132 ][ Pag.133 ][ Pag.134 ][ Pag.135 ][ Pag.136 ][ Pag.137 ][ Pag.138 ][ Pag.139 ][ Pag.140 ][ Pag.141 ][ Pag.142 ][ Pag.143 ][ Pag.144 ][ Pag.145 ][ Pag.146 ][ Pag.147 ][ Pag.148 ][ Pag.149 ][ Pag.150 ][ Pag.151 ][ Pag.152 ][ Pag.153 ][ Pag.154 ][ Pag.155 ][ Pag.156 ][ Pag.157 ][ Pag.158 ][ Pag.159 ][ Pag.160 ][ Pag.161 ][ Pag.162 ][ Pag.163 ][ Pag.164 ][ Pag.165 ][ Pag.166 ][ Pag.167 ][ Pag.168 ][ Pag.169 ][ Pag.170 ][ Pag.171 ][ Pag.172 ]

 
     


- oggiscrivo.it - Copyright 2009 - 2018 - Tutti i diritti sono riservati - Webmaster Mauro -