Scrittura Creativa

     
 

La scrittura creativa è una palestra di allenamento per chi ama scrivere e vuole sviluppare il "muscolo" della fantasia.
Per dare uno stimolo abbiamo ideato una simpatica competizione. Mensilmente proporremo un tema diverso fornendo le opportune istruzioni.
Questo mese l''argomento è:

PUNTO DI VISTA

Le istruzioni sono:

Ti risvegli e scopri di aver cambiato sesso. Racconta la tua prima giornata nel tuo nuovo corpo.


~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

Per partecipare basta registrarsi gratuitamente ed accedere alla propria area privata dove si trova la pagina per la pubblicazione della scrittura creativa.
Il miglior racconto sarà premiato con la pubblicazione nella prima pagina del sito per un mese con l'indicazione del vincitore.


 
     



Lista Generale

     
 

Amici di sventura. Quarta parte

CARLO: Un bel niente. Tutte le volte mi chiedeva se ero
uscito con una donna calva.
IAQUINTO: Ho saputo che mia cognata ieri ha avuto una
bambina.
CARLO: Chissà com’è contento suo fratello?
IAQUINTO: Felicissimo. Mi hanno detto che ha voluto a
tutti i costi essere presente al momento del parto, visto che si era perso quello del concepimento.
CARLO: Anche il mio amico Antonio assistette al parto
della moglie.
IAQUINTO: Giornata felice?
CARLO: A me disse che fu una giornata nera
IAQUINTO: Possibile?
CARLO: Certo, gli nacque una coppia di gemelli con gli
occhi a mandorla.
IAQUINTO: la moglie era un orientale?
CARLO: No. Della Corno…vaglia. Tornando al discorso
per cui siamo qui, ma tu, com’è che ti sei deciso, insomma…, a salire quassù?
IAQUINTO: Voglio farla finita. Non riesco più a
sopportare il peso delle corna. E Tu?
CARLO: Stessa ragione. Beh, lo confesso… anche mia
moglie, pur brutta che sia, da quando sono qui dentro non mi è più fedele. E per di... (continua)

Luigi Bellotta 11/04/2013 - 11:04
commenti 0 - Numero letture:569

Argomento: VITA INTERIORE DI UN PERSONAGGIO

Voto:
su 0 votanti



Amici di sventura. Terza parte

TAMMARO: Le donne…
GIACOMO: Ma non è finita… il vigile le fa: "Signora,
lei ha superato i cinquanta!". E lei, arrabbiata nera: "Non e' vero. Li compio tra sei mesi”
TAMMARO: Un vigile mi multò per ingiuria a pubblico
ufficiale
GIACOMO: Che gli dicesti?
TAMMARO: Mi fermò e mi disse: “Bollo!". E io: "Beato
lei! Io sento un freddo cane”. Io ho un sistema sicuro per non causare incidenti sulla strada
PASQUALE: Me lo dica
TAMMARO: Guido sul marciapiede
GIACOMO: Dicono che a New York un pedone viene
investito ogni tre minuti...
TAMMARO: Poveraccio, non fa neanche in tempo a
rialzarsi…
GIACOMO: Pensa che è così alto il tasso di mortalità che
ogni volta che respiro un uomo muore.
TAMMARO: Hai provato a fare qualcosa per l'alito?
Deve essere proprio micidiale. Tempo fa quando avevo il Mercedes all’improvviso prese fuoco. Devo aver dimenticato le candele accese
GIACOMO: Ma non l’avevi spenta?
TAMMARO: Ero convinto di averla spenta sof... (continua)

Luigi Bellotta 11/04/2013 - 11:01
commenti 0 - Numero letture:531

Argomento: VITA INTERIORE DI UN PERSONAGGIO

Voto:
su 0 votanti



Amici di sventura. Seconda parte

PASQUALE: Ma, Giovanni, che ci fai qua?
GIOVANNI: Qualcuno mi ha detto che ti ha visto
discutere sulla torretta e mi sono chiesto: “Vuoi vedere che Pasquale si è fatto dei nuovi amici a mia insaputa”? eppure siamo amici di cella, dovrei
essere il primo a saperlo non ti pare? Cos’è un appuntamento galante?
PASQUALE: Un… un appuntamento galante?
GIOVANNI: E si infatti eccoti qua tutto ben vestito per
l’occasione, con un bel omaccione.
PASQUALE: Veramente io son qui con questo mio
amico a...
GIOVANNI: Amico?! Allora era come pensavo? Hai
nuovi amici? A proposito dicevi? A...? A fare cosa?
GIACOMO: Guarda che ho conosciuto il tuo amico solo
una manciata di minuti fa.
GIOVANNI: E vi siete subito capiti. Un vero colpo di
fulmine! Sicché mi sostituisci subito alla prima occasione…
PASQUALE: Sempre meglio che con un vu cumprà di
passaggio…
GIOVANNI: Questa non l’ho capita…
GIACOMO: L'ho capita io, e come se l'ho capita.
GIOVANNI: Forse il tuo nuovo amic... (continua)

Luigi Bellotta 11/04/2013 - 10:56
commenti 0 - Numero letture:537

Argomento: VITA INTERIORE DI UN PERSONAGGIO

Voto:
su 0 votanti



Amici di sventura Prima parte

SCENA PRIMA: Pasquale (primo aspirante suicida) un uomo molto garbato e a modo, vestito in maniera elegante, è sulla torretta di guardia del penitenziario intento a buttarsi nel vuoto quando, improvvisamente, ecco accedere l’imprevisto:

PASQUALE: (Mentre si toglie la giacca e si accinge a
buttarsi) Esclama, a voce alta, tra se e se: “No basta adesso la faccio finita!! meglio il dolce ozio dell'oblio che una vita terrena in queste condizioni. Basta voglio farla finita!!”
(ENTRA GIACOMO)
GIACOMO: (Persona scorbutica, arrogante prepotente e
malvestito). (Giungendo di corsa sulla torretta)
E no, e no!!! (esclama vistosamente stizzito) assolutamente no!!; togliti subito da lì! Quel posto è mio, ho visto prima io che non c'era la guardia …guai a chi me lo tocca! Giù…! scendi giù subito da lì chiunque tu sia!!
PASQUALE: Ma… veramente io…
GIACOMO: Veramente un bel niente! Ma come… uno
fa la spia da tanto tempo in attesa che non trovi
nessuno appostato sopra di guardia... (continua)


Luigi Bellotta 10/04/2013 - 12:20
commenti 1 - Numero letture:656

Argomento: VITA INTERIORE DI UN PERSONAGGIO

Voto:
su 1 votanti




[ Pag.1 ][ Pag.2 ][ Pag.3 ][ Pag.4 ][ Pag.5 ][ Pag.6 ][ Pag.7 ][ Pag.8 ][ Pag.9 ][ Pag.10 ][ Pag.11 ][ Pag.12 ][ Pag.13 ][ Pag.14 ][ Pag.15 ][ Pag.16 ][ Pag.17 ][ Pag.18 ][ Pag.19 ][ Pag.20 ][ Pag.21 ][ Pag.22 ][ Pag.23 ][ Pag.24 ][ Pag.25 ][ Pag.26 ][ Pag.27 ][ Pag.28 ][ Pag.29 ][ Pag.30 ][ Pag.31 ][ Pag.32 ][ Pag.33 ][ Pag.34 ][ Pag.35 ][ Pag.36 ][ Pag.37 ][ Pag.38 ][ Pag.39 ][ Pag.40 ][ Pag.41 ][ Pag.42 ][ Pag.43 ][ Pag.44 ][ Pag.45 ][ Pag.46 ][ Pag.47 ][ Pag.48 ][ Pag.49 ][ Pag.50 ][ Pag.51 ][ Pag.52 ][ Pag.53 ][ Pag.54 ][ Pag.55 ][ Pag.56 ][ Pag.57 ][ Pag.58 ][ Pag.59 ][ Pag.60 ][ Pag.61 ][ Pag.62 ][ Pag.63 ][ Pag.64 ][ Pag.65 ][ Pag.66 ][ Pag.67 ][ Pag.68 ][ Pag.69 ][ Pag.70 ][ Pag.71 ][ Pag.72 ][ Pag.73 ][ Pag.74 ][ Pag.75 ][ Pag.76 ][ Pag.77 ][ Pag.78 ][ Pag.79 ][ Pag.80 ][ Pag.81 ][ Pag.82 ][ Pag.83 ][ Pag.84 ][ Pag.85 ][ Pag.86 ][ Pag.87 ][ Pag.88 ][ Pag.89 ][ Pag.90 ][ Pag.91 ][ Pag.92 ][ Pag.93 ][ Pag.94 ][ Pag.95 ][ Pag.96 ][ Pag.97 ][ Pag.98 ][ Pag.99 ][ Pag.100 ][ Pag.101 ][ Pag.102 ][ Pag.103 ][ Pag.104 ][ Pag.105 ][ Pag.106 ][ Pag.107 ][ Pag.108 ][ Pag.109 ][ Pag.110 ][ Pag.111 ][ Pag.112 ][ Pag.113 ][ Pag.114 ][ Pag.115 ][ Pag.116 ][ Pag.117 ][ Pag.118 ][ Pag.119 ][ Pag.120 ][ Pag.121 ][ Pag.122 ][ Pag.123 ][ Pag.124 ][ Pag.125 ][ Pag.126 ][ Pag.127 ][ Pag.128 ][ Pag.129 ][ Pag.130 ][ Pag.131 ][ Pag.132 ][ Pag.133 ][ Pag.134 ][ Pag.135 ][ Pag.136 ][ Pag.137 ][ Pag.138 ][ Pag.139 ][ Pag.140 ][ Pag.141 ][ Pag.142 ][ Pag.143 ][ Pag.144 ][ Pag.145][ Pag.146 ][ Pag.147 ][ Pag.148 ][ Pag.149 ][ Pag.150 ][ Pag.151 ][ Pag.152 ][ Pag.153 ][ Pag.154 ][ Pag.155 ][ Pag.156 ][ Pag.157 ][ Pag.158 ][ Pag.159 ][ Pag.160 ][ Pag.161 ][ Pag.162 ][ Pag.163 ][ Pag.164 ][ Pag.165 ][ Pag.166 ][ Pag.167 ]

 
     


- oggiscrivo.it - Copyright 2009 - 2018 - Tutti i diritti sono riservati - Webmaster Mauro -