Scrittura Creativa

     
 

La scrittura creativa è una palestra di allenamento per chi ama scrivere e vuole sviluppare il "muscolo" della fantasia.
Per dare uno stimolo abbiamo ideato una simpatica competizione. Mensilmente proporremo un tema diverso fornendo le opportune istruzioni.
Questo mese l''argomento è:

PUNTI DI VISTA

Le istruzioni sono:

Ricavate dal racconto tradizionale di Cappuccetto Rosso un racconto secondo il punto di vista di uno dei seguenti quattro personaggi coinvolti:

Il lupo cattivo
La nonna
Il cacciatore
Cappuccetto Rosso

Scrivete il racconto in prima persona singolare (io) ed in modo umoristico ...ad esempio la nonna si fa le canne, il lupo è vegetariano, il cacciatore si è montato la testa perchè è stato sull'isola dei famosi, tanto per dirne qualcuna



~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

Per partecipare basta registrarsi gratuitamente ed accedere alla propria area privata dove si trova la pagina per la pubblicazione della scrittura creativa.
Il miglior racconto sarà premiato con la pubblicazione nella prima pagina del sito per un mese con l'indicazione del vincitore.


 
     



Lista Generale

     
 



Vestito di sogno lunare

Giulia è una ragazza vestita di sogni, ha gli occhi di un azzurro acquerello che rispecchia le onde del mare, che rispecchia le mille gocce di disperazione versate ogni giorno.
È una ragazza lacrime e sapone Giulia, ogni notte si addormenta tra le candide, immacolate coperte bianche e tra le vellutate lenzuola che cullano il suo pianto singhiozzante sotto la luce lunare che passa dal balcone socchiuso.
Porta sul volto la tristezza di chi sa di non esser importante per il mondo, la tristezza generata da un sogno non raggiungibile, la tristezza che molte ragazze della sua età condividono.
Giulia è stata rapita dalle immagini, dalla pubblicità, dalla Televisione, dagli schemi liberamente imposti da una società che definisce "perfetta" la ragazza magra, alta, mentre emargina la ragazza comune.
Questo è il sogno di Giulia: diventare una modella, una stilista, una truccatrice, avere a che fare con il mondo dello spettacolo, andare in tv, avere "fans", essere important... (continua)

Andrea R Rocco 23/09/2015 - 17:05
commenti 0 - Numero letture:463

Argomento: Esercizio in base a un TEMA

Voto:
su 4 votanti





GIULIA HA DECISO DI DIMAGRIRE

Sono le sette , suona la sveglia, Giulia si stropiccia un po nel letto e poi decide di alzarsi far colazione e prepararsi per andare a scuola.
Questo e’ l’ultimo anno di liceo, bisogna affrontare la maturita, e poi si apriranno le porte dell’universita
Questi sono i pensieri che dovrebbe avere una ragazza di 18 anni, ma per Giulia non e’ cosi, c’e’ un altro
Pensiero che le martella la mente, un pensiero che si chiama Franco.
Giulia si alza dal letto si guarda allo specchio e non si piace, la voce che da tempo l’assilla interiormente sembra farsi umana,, da oggi GIULIA HA DECISO DI DIMAGRIRE ,cosi finalmente Franco la degnera’ di uno sguardo.
Uno yogurt veloce un saluto alla mamma e poi via di corsa sulla metropolitana di Milano.
La gente sembra che guardi solo lei e le sue forme generose, una forma ossessiva sembra avere il sopravvento su Giulia tanto da soffocare e desiderare di poter uscire immediatamente da quel vagone nella galleria lontanto da tutto e da tutti.
Giul... (continua)

MAURO MONTALTO 23/09/2015 - 15:29
commenti 0 - Numero letture:388

Argomento: Esercizio in base a un TEMA

Voto:
su 5 votanti





Giulia ora è felice!

Giulia, ragazzina dai capelli rossi e con grandi occhi verdi, esile, fragile, un po’ bruttina.
Aveva un sacco di amici e amiche.
Era bello stare in sua compagnia. Trascorrere dei bei momenti a ridere, a scherzare insieme a lei.
Tante cose sapeva fare. Era creativa. Hobby ne aveva tanti! E molti sogni nel cassetto…
Un giorno incominciò a mangiare così tanto da scoppiare …
Passò del tempo. Era così ingrassata che dovette cambiare tutto il guardaroba, non le entravano più i suoi bei vestitini.
Giulia si rese conto che doveva dare una svolta positiva alla sua vita….
Decise di far qualcosa.
E così si alzava la mattina presto per correre nel parco. Ritornava in fretta a casa a prendere i suoi libri per andare a scuola. Nel pomeriggio i compiti e poi faceva chilometri in bicicletta.
Non si arrendeva, voleva tornare l’esile ragazzina.
Molto tempo è passato. Il suo corpo era cambiato, un po’ di chili li aveva persi.
Era stanca ma felice!
La scuola finì e Giulia si impigrì. Stav... (continua)

Maddalena Clori 19/09/2015 - 16:03
commenti 14 - Numero letture:524

Argomento: Esercizio in base a un TEMA

Voto:
su 7 votanti



Giulia si specchia

Giulia si alza svogliatamente, i capelli arruffati, gli occhi un po' gonfi. Giulia proprio non si ama, non si piace. Evita accuratamente lo specchio da un po' di tempo che le rimanda l'immagine di una ragazza trascurata, tozza,dalle gambe grosse, dal corpo flaccido. Come ogni mattina consuma frettolosamente la sua colazione quasi avida,saltando da biscotti ingoiati quasi interi a brioches morse quasi con rabbia. Quando si sente sazia all'iniziale soddisfazione subentra subito il rimorso e così corre in bagno, si infila due dita in bocca ed espelle la sua "colpa" nella tazza del water. E' una specie di triste rituale o un'insana abitudine. Non può farne a meno. Dopo qualche minuto seduta per terra in bagno a tenersi con le mani lo stomaco si risolleva, piano si alza e cerca di fingere non sia nulla. Vive ormai di movimenti meccanici vuoti. Non ama la sua casa spoglia dove abita da sola dopo la morte dei suoi, non ama il suo monotono lavoro in fabbrica,i suoi contatti sono rido... (continua)

Sabry L. 17/09/2015 - 06:13
commenti 5 - Numero letture:335

Argomento: Esercizio in base a un TEMA

Voto:
su 8 votanti




[ Pag.1 ][ Pag.2 ][ Pag.3 ][ Pag.4 ][ Pag.5 ][ Pag.6 ][ Pag.7 ][ Pag.8 ][ Pag.9 ][ Pag.10 ][ Pag.11 ][ Pag.12 ][ Pag.13 ][ Pag.14 ][ Pag.15 ][ Pag.16 ][ Pag.17 ][ Pag.18 ][ Pag.19 ][ Pag.20 ][ Pag.21 ][ Pag.22 ][ Pag.23 ][ Pag.24 ][ Pag.25 ][ Pag.26 ][ Pag.27 ][ Pag.28 ][ Pag.29 ][ Pag.30 ][ Pag.31 ][ Pag.32 ][ Pag.33 ][ Pag.34 ][ Pag.35 ][ Pag.36 ][ Pag.37 ][ Pag.38 ][ Pag.39 ][ Pag.40 ][ Pag.41 ][ Pag.42 ][ Pag.43 ][ Pag.44 ][ Pag.45 ][ Pag.46 ][ Pag.47 ][ Pag.48 ][ Pag.49 ][ Pag.50 ][ Pag.51 ][ Pag.52 ][ Pag.53 ][ Pag.54 ][ Pag.55 ][ Pag.56 ][ Pag.57 ][ Pag.58 ][ Pag.59 ][ Pag.60 ][ Pag.61 ][ Pag.62 ][ Pag.63 ][ Pag.64 ][ Pag.65 ][ Pag.66 ][ Pag.67 ][ Pag.68 ][ Pag.69 ][ Pag.70 ][ Pag.71 ][ Pag.72 ][ Pag.73 ][ Pag.74 ][ Pag.75 ][ Pag.76 ][ Pag.77 ][ Pag.78 ][ Pag.79 ][ Pag.80 ][ Pag.81 ][ Pag.82 ][ Pag.83 ][ Pag.84 ][ Pag.85 ][ Pag.86 ][ Pag.87 ][ Pag.88 ][ Pag.89 ][ Pag.90 ][ Pag.91 ][ Pag.92 ][ Pag.93 ][ Pag.94 ][ Pag.95 ][ Pag.96 ][ Pag.97 ][ Pag.98 ][ Pag.99 ][ Pag.100 ][ Pag.101 ][ Pag.102][ Pag.103 ][ Pag.104 ][ Pag.105 ][ Pag.106 ][ Pag.107 ][ Pag.108 ][ Pag.109 ][ Pag.110 ][ Pag.111 ][ Pag.112 ][ Pag.113 ][ Pag.114 ][ Pag.115 ][ Pag.116 ][ Pag.117 ][ Pag.118 ][ Pag.119 ][ Pag.120 ][ Pag.121 ][ Pag.122 ][ Pag.123 ][ Pag.124 ][ Pag.125 ][ Pag.126 ][ Pag.127 ][ Pag.128 ][ Pag.129 ][ Pag.130 ][ Pag.131 ][ Pag.132 ][ Pag.133 ][ Pag.134 ][ Pag.135 ][ Pag.136 ][ Pag.137 ][ Pag.138 ][ Pag.139 ][ Pag.140 ][ Pag.141 ][ Pag.142 ][ Pag.143 ][ Pag.144 ][ Pag.145 ][ Pag.146 ][ Pag.147 ][ Pag.148 ][ Pag.149 ][ Pag.150 ][ Pag.151 ][ Pag.152 ][ Pag.153 ][ Pag.154 ][ Pag.155 ][ Pag.156 ][ Pag.157 ][ Pag.158 ][ Pag.159 ][ Pag.160 ][ Pag.161 ][ Pag.162 ][ Pag.163 ][ Pag.164 ][ Pag.165 ][ Pag.166 ][ Pag.167 ][ Pag.168 ][ Pag.169 ][ Pag.170 ]

 
     


- oggiscrivo.it - Copyright 2009 - 2016 - Tutti i diritti sono riservati - Webmaster Mauro -