RACCONTI

     
 

In questa sezione potete consultare tutti i racconti pubblicati nell'ultimo mese in ordine cronologico dall'ultimo in poi. In ogni caso se preferite è possibile visualizzare la lista dei racconti anche secondo scelte diverse, come per ordine di mese, per argomento , per autore o per gradimento.

Buona lettura

 
     



Lista Generale

     
 



AUTOSTRADA PER LA SICILIA (1^ parte)

1^ PARTE
Era tempo che la ascoltava. Che Elena ascoltava i racconti di Rossana. Attentamente, quasi a tentare di cogliere anche la minima sensazione di 'qualcosa che non va'...

Lei, Rossana, una donna sulla trentina cresciuta a Roma, costretta tra i rigidi dettami di matrice siciliana che i suoi genitori, provenienti dall'isola, avevano comunque mantenuti in vita.
Una cascata di boccoli biondi su un corpo alla Botero.
Compagno di una vita, quel male di vivere a devastarle l'anima, fornito di serie...
Un padre accorto, generosamente complice dei suoi tanti vizi e vezzi, anch'egli troppo vanitoso per non concedere lussi da mostrare come il giusto premio di una vita spesa lontano dalla sua terra. Sempre amata, sempre decantata ma così lontana da tutto quanto oggi era disposto a fare per condurre la sua nuova vita così manchevole di rinunce. Forse, in corrispettivo di una scelta che lo aveva portato via da quella terra così rimpianta.
Una madre sottomessa ma nonostante tutto, compl... (continua)


Alessandra E Basta 27/06/2017 - 14:06
commenti 12 - Numero letture:247

Voto:
su 5 votanti


Ninna nanna

Nonostante avessi narcotizzato i sette nani con nitrato di nitrile e biscotti Nipiol alla novalgina, nominai come nostromo mio nonno Nanni naturalmente amante della Nutella, delle ninne nanne napoletane e delle bombe al napalm. Nonostante le ultime nevicate nel nord della Normandia, nervoso come un narvalo norvegese, nuotai una notte intera come il capitano Nemo col suo Nautilus e giunsi fino a Nantuked in tempo utile per la nona sagra del nasello nord-atlantico dove vinsi in un nanosecondo un nastro in nikel appartenuto ai nibelunghi, una confezione famiglia di naftalina e un quadro naif di un nerboruto norcino di Norimberga eseguito col normografo, di notte, nel mese di novembre.
Così, nauseato da tutto, mi dedicai ad un nuovo naturalismo nudista in un nuraghe vicino a Nuoro predicando la non violenza e il divieto di navigazione di notte con la nebbia, dopo una notevole bevuta di Nebbiolo, accompagnata da noccioline coltivate con nanotecnologie neosperimentali!

'Na pizza!!... (continua)


Ferruccio Frontini 27/06/2017 - 07:17
commenti 3 - Numero letture:186

Voto:
su 3 votanti




Tra il vero e il faceto

Tutto comincia una fredda notte invernale, mentre viaggiavamo per raggiungere Orta di Atella (CE) a metà strada accade qualcosa di strano. Da dietro un argine di una via di campagna è spuntata fuori una sfera luminosa che ci ha inseguiti per qualche chilometro prima di sparire nei pressi della sopraelevata di Succivo. La nostra comitiva era partita da Caserta ed è stata affiancata ed inseguita da questo ufo fino a metà strada. Naturalmente arrivati a destinazione abbiamo raccontato tutto agli amici che ci aspettavano a Orta, la loro reazione immediata è stata d’incredulità, ma vedendoci pallidi e impauriti, hanno cercato di rincuorarci e di spiegare che probabilmente avevamo frainteso tutto: non poteva essere stato un ufo, ma frutto di suggestione. Ma la parte più incredibile deve ancora arrivare. Tornati verso Caserta all’una di notte percorrendo la strada a ritroso, nello stesso punto della volta precedente la macchina si è spenta, ed è stata avvolta da una nebbia fitta. Ecco che ric... (continua)

Savino Spina 26/06/2017 - 13:41
commenti 2 - Numero letture:1439

Voto:
su 1 votanti


IL FUTURO

La luce era accesa.
Robert, seduto al bordo del suo letto, attendeva.
Attendeva qualcosa. Attendeva l'arrivo di qualcuno.
Attendeva, aspettava, pensava, rifletteva.
Era sera. Le luci nere illuminavano il cielo, ormai coperto di stelle.
Stelle bianche, stelle rosa, stelle rosse e stelle verdi.
Dal firmamento, Robert poteva scorgere degli elefanti.
Elefanti eleganti erano appesi alle stelle, che si muovevano lungo i binari della sera.
Ogni tanto si faceva vedere qualche magico poeta.
Volteggiavano su lunghi tappeti volanti,
sgargianti di dolci rime, verso le più lontane costellazioni, in cerca di Lei.
Come viaggiatori senza meta squarciavano la notte,
e con le loro rime andavano a colorare altre albe, al di là dell'orizzonte.
La tavolozza sempre piena di mille colori: dolci alla panna, grossi alberi,
qualche sprizzo di laghetto di montagna ed infine quel tocco di cielo morente.
Robert scrutò uno stormo di cicogne.
I magici poeti li accompagnavano, silenziosamente, ver... (continua)

Gabriele Salucci 26/06/2017 - 12:04
commenti 4 - Numero letture:216

Voto:
su 2 votanti


Lettera di un cuore

So che è un errore, ma credo di amarti. Non che sia un errore amarti - perché sei tutto da amare - bensì un errore vivacizzare troppo il mio cuore. E forse è proprio così che l'ho scoperto: perché nonostante tutto mi piace amarti. Era una dolce confusione caratterizzata da battiti instabili e idee di ogni emozione, e ora queste due parti di me si sono incontrate, come due correnti d'aria, ed è nato un uragano: un violento vortice di emozioni dolci e forti che ora rade al suolo ogni posto infelice del passato, raccogliendo briciole di vita vissuta questi giorni, insieme ai colori di ogni posto felice del presente. Ti dico che ti adoro, perché ancora fa un po' male dirti che ti amo, perché non so per quanto ancora potrò viverti. Ma non vorrei che comunque mi sfuggisse di dirtelo, dunque te lo dico adesso, per quei giorni in cui non farà più male e per quelli in cui sarà già tardi; ti amo e non c'è nulla di più certo in questi giorni che questo. Me lo dice il sole la mattina, la mia tazza... (continua)

Male Dizione 26/06/2017 - 11:33
commenti 5 - Numero letture:207

Voto:
su 3 votanti



[ Pag.1 ][ Pag.2 ][ Pag.3 ][ Pag.4 ][ Pag.5 ][ Pag.6 ][ Pag.7 ][ Pag.8 ][ Pag.9 ][ Pag.10 ][ Pag.11 ][ Pag.12 ][ Pag.13 ][ Pag.14 ][ Pag.15 ][ Pag.16 ][ Pag.17 ][ Pag.18 ][ Pag.19 ][ Pag.20 ][ Pag.21 ][ Pag.22 ][ Pag.23 ][ Pag.24 ][ Pag.25 ][ Pag.26 ][ Pag.27 ][ Pag.28 ][ Pag.29 ][ Pag.30 ][ Pag.31 ][ Pag.32 ][ Pag.33 ][ Pag.34 ][ Pag.35 ][ Pag.36 ][ Pag.37 ][ Pag.38 ][ Pag.39 ][ Pag.40 ][ Pag.41 ][ Pag.42 ][ Pag.43 ][ Pag.44 ][ Pag.45 ][ Pag.46 ][ Pag.47 ][ Pag.48 ][ Pag.49 ][ Pag.50 ][ Pag.51 ][ Pag.52 ][ Pag.53 ][ Pag.54 ][ Pag.55 ][ Pag.56 ][ Pag.57 ][ Pag.58 ][ Pag.59 ][ Pag.60 ][ Pag.61 ][ Pag.62 ][ Pag.63 ][ Pag.64 ][ Pag.65 ][ Pag.66 ][ Pag.67 ][ Pag.68 ][ Pag.69 ][ Pag.70 ][ Pag.71 ][ Pag.72 ][ Pag.73 ][ Pag.74 ][ Pag.75 ][ Pag.76 ][ Pag.77 ][ Pag.78 ][ Pag.79 ][ Pag.80 ][ Pag.81 ][ Pag.82 ][ Pag.83 ][ Pag.84 ][ Pag.85 ][ Pag.86 ][ Pag.87 ][ Pag.88 ][ Pag.89 ][ Pag.90 ][ Pag.91 ][ Pag.92 ][ Pag.93 ][ Pag.94 ][ Pag.95 ][ Pag.96 ][ Pag.97 ][ Pag.98 ][ Pag.99 ][ Pag.100 ][ Pag.101 ][ Pag.102 ][ Pag.103 ][ Pag.104 ][ Pag.105 ][ Pag.106 ][ Pag.107 ][ Pag.108 ][ Pag.109 ][ Pag.110 ][ Pag.111 ][ Pag.112 ][ Pag.113 ][ Pag.114 ][ Pag.115 ][ Pag.116 ][ Pag.117 ][ Pag.118 ][ Pag.119 ][ Pag.120 ][ Pag.121][ Pag.122 ][ Pag.123 ][ Pag.124 ][ Pag.125 ][ Pag.126 ][ Pag.127 ][ Pag.128 ][ Pag.129 ][ Pag.130 ][ Pag.131 ][ Pag.132 ][ Pag.133 ][ Pag.134 ][ Pag.135 ][ Pag.136 ][ Pag.137 ][ Pag.138 ][ Pag.139 ][ Pag.140 ][ Pag.141 ][ Pag.142 ][ Pag.143 ][ Pag.144 ][ Pag.145 ][ Pag.146 ][ Pag.147 ][ Pag.148 ][ Pag.149 ][ Pag.150 ][ Pag.151 ][ Pag.152 ][ Pag.153 ][ Pag.154 ][ Pag.155 ][ Pag.156 ][ Pag.157 ][ Pag.158 ][ Pag.159 ][ Pag.160 ][ Pag.161 ][ Pag.162 ][ Pag.163 ][ Pag.164 ][ Pag.165 ][ Pag.166 ][ Pag.167 ][ Pag.168 ][ Pag.169 ][ Pag.170 ][ Pag.171 ][ Pag.172 ][ Pag.173 ][ Pag.174 ][ Pag.175 ][ Pag.176 ][ Pag.177 ][ Pag.178 ][ Pag.179 ][ Pag.180 ][ Pag.181 ][ Pag.182 ][ Pag.183 ][ Pag.184 ][ Pag.185 ][ Pag.186 ][ Pag.187 ][ Pag.188 ][ Pag.189 ][ Pag.190 ][ Pag.191 ][ Pag.192 ][ Pag.193 ][ Pag.194 ][ Pag.195 ][ Pag.196 ][ Pag.197 ][ Pag.198 ][ Pag.199 ][ Pag.200 ][ Pag.201 ][ Pag.202 ][ Pag.203 ][ Pag.204 ][ Pag.205 ][ Pag.206 ][ Pag.207 ][ Pag.208 ][ Pag.209 ][ Pag.210 ][ Pag.211 ][ Pag.212 ][ Pag.213 ][ Pag.214 ][ Pag.215 ][ Pag.216 ][ Pag.217 ][ Pag.218 ][ Pag.219 ][ Pag.220 ][ Pag.221 ][ Pag.222 ][ Pag.223 ][ Pag.224 ][ Pag.225 ][ Pag.226 ][ Pag.227 ][ Pag.228 ][ Pag.229 ][ Pag.230 ][ Pag.231 ][ Pag.232 ][ Pag.233 ][ Pag.234 ][ Pag.235 ][ Pag.236 ][ Pag.237 ][ Pag.238 ][ Pag.239 ][ Pag.240 ][ Pag.241 ][ Pag.242 ][ Pag.243 ][ Pag.244 ][ Pag.245 ][ Pag.246 ][ Pag.247 ][ Pag.248 ][ Pag.249 ][ Pag.250 ][ Pag.251 ][ Pag.252 ][ Pag.253 ][ Pag.254 ][ Pag.255 ][ Pag.256 ][ Pag.257 ][ Pag.258 ][ Pag.259 ][ Pag.260 ][ Pag.261 ][ Pag.262 ][ Pag.263 ][ Pag.264 ][ Pag.265 ][ Pag.266 ][ Pag.267 ][ Pag.268 ][ Pag.269 ][ Pag.270 ][ Pag.271 ][ Pag.272 ][ Pag.273 ][ Pag.274 ][ Pag.275 ][ Pag.276 ][ Pag.277 ][ Pag.278 ][ Pag.279 ][ Pag.280 ][ Pag.281 ][ Pag.282 ][ Pag.283 ][ Pag.284 ][ Pag.285 ][ Pag.286 ][ Pag.287 ][ Pag.288 ][ Pag.289 ][ Pag.290 ][ Pag.291 ][ Pag.292 ][ Pag.293 ][ Pag.294 ][ Pag.295 ][ Pag.296 ][ Pag.297 ][ Pag.298 ][ Pag.299 ][ Pag.300 ][ Pag.301 ][ Pag.302 ][ Pag.303 ][ Pag.304 ][ Pag.305 ][ Pag.306 ][ Pag.307 ][ Pag.308 ][ Pag.309 ][ Pag.310 ][ Pag.311 ][ Pag.312 ][ Pag.313 ][ Pag.314 ][ Pag.315 ][ Pag.316 ][ Pag.317 ][ Pag.318 ][ Pag.319 ][ Pag.320 ][ Pag.321 ][ Pag.322 ][ Pag.323 ][ Pag.324 ][ Pag.325 ][ Pag.326 ][ Pag.327 ][ Pag.328 ][ Pag.329 ][ Pag.330 ][ Pag.331 ][ Pag.332 ][ Pag.333 ][ Pag.334 ][ Pag.335 ][ Pag.336 ][ Pag.337 ][ Pag.338 ][ Pag.339 ][ Pag.340 ][ Pag.341 ][ Pag.342 ][ Pag.343 ][ Pag.344 ][ Pag.345 ][ Pag.346 ][ Pag.347 ][ Pag.348 ][ Pag.349 ][ Pag.350 ][ Pag.351 ][ Pag.352 ][ Pag.353 ][ Pag.354 ][ Pag.355 ][ Pag.356 ][ Pag.357 ][ Pag.358 ][ Pag.359 ][ Pag.360 ][ Pag.361 ][ Pag.362 ][ Pag.363 ][ Pag.364 ][ Pag.365 ][ Pag.366 ][ Pag.367 ][ Pag.368 ][ Pag.369 ][ Pag.370 ][ Pag.371 ][ Pag.372 ][ Pag.373 ][ Pag.374 ][ Pag.375 ][ Pag.376 ][ Pag.377 ][ Pag.378 ][ Pag.379 ][ Pag.380 ][ Pag.381 ][ Pag.382 ][ Pag.383 ][ Pag.384 ][ Pag.385 ][ Pag.386 ][ Pag.387 ][ Pag.388 ][ Pag.389 ][ Pag.390 ][ Pag.391 ][ Pag.392 ][ Pag.393 ][ Pag.394 ][ Pag.395 ][ Pag.396 ][ Pag.397 ][ Pag.398 ][ Pag.399 ][ Pag.400 ][ Pag.401 ][ Pag.402 ][ Pag.403 ][ Pag.404 ][ Pag.405 ][ Pag.406 ][ Pag.407 ][ Pag.408 ][ Pag.409 ][ Pag.410 ][ Pag.411 ][ Pag.412 ][ Pag.413 ][ Pag.414 ][ Pag.415 ][ Pag.416 ][ Pag.417 ][ Pag.418 ][ Pag.419 ][ Pag.420 ][ Pag.421 ][ Pag.422 ][ Pag.423 ][ Pag.424 ][ Pag.425 ][ Pag.426 ][ Pag.427 ][ Pag.428 ][ Pag.429 ][ Pag.430 ][ Pag.431 ][ Pag.432 ][ Pag.433 ][ Pag.434 ][ Pag.435 ][ Pag.436 ][ Pag.437 ][ Pag.438 ][ Pag.439 ][ Pag.440 ][ Pag.441 ][ Pag.442 ][ Pag.443 ][ Pag.444 ][ Pag.445 ][ Pag.446 ][ Pag.447 ][ Pag.448 ][ Pag.449 ][ Pag.450 ][ Pag.451 ][ Pag.452 ][ Pag.453 ][ Pag.454 ][ Pag.455 ][ Pag.456 ][ Pag.457 ][ Pag.458 ][ Pag.459 ][ Pag.460 ][ Pag.461 ][ Pag.462 ][ Pag.463 ][ Pag.464 ][ Pag.465 ][ Pag.466 ][ Pag.467 ][ Pag.468 ][ Pag.469 ][ Pag.470 ][ Pag.471 ][ Pag.472 ][ Pag.473 ][ Pag.474 ][ Pag.475 ][ Pag.476 ][ Pag.477 ][ Pag.478 ][ Pag.479 ][ Pag.480 ][ Pag.481 ][ Pag.482 ][ Pag.483 ][ Pag.484 ][ Pag.485 ][ Pag.486 ][ Pag.487 ][ Pag.488 ][ Pag.489 ][ Pag.490 ][ Pag.491 ][ Pag.492 ][ Pag.493 ][ Pag.494 ][ Pag.495 ][ Pag.496 ][ Pag.497 ][ Pag.498 ][ Pag.499 ][ Pag.500 ][ Pag.501 ][ Pag.502 ][ Pag.503 ][ Pag.504 ][ Pag.505 ][ Pag.506 ][ Pag.507 ][ Pag.508 ][ Pag.509 ][ Pag.510 ][ Pag.511 ][ Pag.512 ][ Pag.513 ][ Pag.514 ][ Pag.515 ][ Pag.516 ][ Pag.517 ][ Pag.518 ][ Pag.519 ][ Pag.520 ][ Pag.521 ][ Pag.522 ][ Pag.523 ][ Pag.524 ][ Pag.525 ][ Pag.526 ][ Pag.527 ][ Pag.528 ][ Pag.529 ][ Pag.530 ][ Pag.531 ][ Pag.532 ][ Pag.533 ][ Pag.534 ][ Pag.535 ][ Pag.536 ][ Pag.537 ][ Pag.538 ][ Pag.539 ][ Pag.540 ][ Pag.541 ][ Pag.542 ][ Pag.543 ][ Pag.544 ][ Pag.545 ][ Pag.546 ][ Pag.547 ][ Pag.548 ][ Pag.549 ][ Pag.550 ][ Pag.551 ][ Pag.552 ][ Pag.553 ][ Pag.554 ][ Pag.555 ][ Pag.556 ][ Pag.557 ][ Pag.558 ][ Pag.559 ][ Pag.560 ]

 
     


- oggiscrivo.it - Copyright 2009 - 2018 - Tutti i diritti sono riservati - Webmaster Mauro -