RACCONTI

     
 

In questa sezione potete consultare tutti i racconti pubblicati nell'ultimo mese in ordine cronologico dall'ultimo in poi. In ogni caso se preferite è possibile visualizzare la lista dei racconti anche secondo scelte diverse, come per ordine di mese, per argomento , per autore o per gradimento.

Buona lettura

 
     



Lista Generale

     
 



Pecchio conta

Pecchio conta...conta fino a 180: i secondi di un round di boxe.
E' contento perché è riuscito a restare in piedi, fino alla fine, benché...se ne stia seduto su di una sedia a rotelle.
Pecchio conta..., ma perde il conto ed il fisco lo redarguisce.
Pecchio conta..., ma perde il conto e ricomincia daccapo.
Pecchio conta..., ma perde il conto e viene rimandato, due volte, a Settembre, per la matematica.
Pecchio conta..., non canta perché pensa che la vita sia una cosa seria, come il militare che non ha fatto perché è stato dichiarato permanentemente non idoneo.
Pecchio conta: non si considera un'onta.
Pecchio conta, per chi non sa contare, per chi non sa di contare e glielo dice:"Tu sei un due: non vali nulla. Lo dici tu, ma sei di briscola e vali più di tanti carichi che non sono di briscola!!!"
Pecchio conta, ma ne canta tante, a tutti, attraverso facebook.
Pecchio conta: conta quanto lo "zero" di Giotto, quanto ... (continua)

Luca Lapi 27/06/2015 - 11:00
commenti 0 - Numero letture:220

Voto:
su 1 votanti




SONO COSI'

- Il menisco, signora, dobbiamo operare il menisco: la risonanza ci dice che lì dentro è tutto a pezzettini, non si capisce come lei abbia fatto fino ad ora a camminare!-
E' impressionabile e molto, la signora. Così le son venute le palpitazioni, un principio di svenimento, un pallore innaturale sotto l'abbronzatura da lampada.
Ed io lì, sempre lì, a consolarla, rassicurarla, assicurare che non le succederà nulla di terribile.
E' naturale, sono sua madre.
Dopo due mesi siamo sedute nella sala d'attesa dell'ospedale ad aspettare che arrivi il suo turno per la sala operatoria. E' nervosa: parla parla e parla. Come al solito. Ed io come al solito dopo dieci minuti non l'ascolto più. Anzi, vado a far colazione al bar perché mi gira la testa e tanto manca ancora un bel po' di tempo.
Torno ed è sparita. Dicono che l'hanno chiamata ed è entrata in sala. Lo sapevo, non la puoi lasciare un attimo. Mi accomodo, guardo i messaggini, leggo il mio e-reader, scrivo due cose e mi dico che chiss... (continua)

marisa cappelletti 27/06/2015 - 06:57
commenti 7 - Numero letture:405

Voto:
su 6 votanti


CAVALCARE UN RAGGIO DI LUCE

Chiude gli occhi.
Aspetta di morire.
Allunga le gambe e incrocia le caviglie, posizione che la fa rilassare.
“Non mi devo rilassare” pensa, “devo soltanto morire.”
Adelina è scomoda, sospira, ma rimane sulla bergère comperata per allattare quel figlio che aveva deciso, alla fine, di non presentarsi al loro appuntamento dopo nove mesi di attesa. E due anni dopo, quando era nata Valeria, Adelina non le aveva offerto il seno accoccolata lì, per paura che anche la piccola decidesse di abbandonarla.
Adesso è lei ad andarsene, ma non può ingurgitare niente per accelerare il passaggio o lascerebbe a sua figlia un’eredità disdicevole. Un trapasso naturale, la fine delle funzioni vitali, se il cuore collabora. Non lo può comandare, nemmeno per evitarle le delusioni che Alfonso le avrebbe inferto in futuro il cuore le era stato di supporto.
Lo aveva visto, Alfonso, l’ultimo giorno del Carnevale del 1953, mentre passeggiavano, lei con sua mamma e nonna Sofia e lui con due amici. Un incont... (continua)

Magia 66 24/06/2015 - 09:11
commenti 0 - Numero letture:403

Voto:
su 3 votanti




Non è che si possa dire...

Non è che si possa dire che Tommaso sia un Apostolo del Signore.
Ne condivide, solo, il nome e l'essere incredulo.
Dice, come lui:"Se non vedo, non credo!"
Si comporta, con gli amici (i pochi che abbia), come un ficcanaso.
Si alimenta, quotidianamente, di cronaca rosa, scovata sul web e pubblicizzata, a danno altrui, sulle sue pagine Facebook.
Vorrebbe amiche, ma, solo, per scopare con ciascuna: non, certo, per giocare a scopa!!!
Si rifugia nel suo masochismo quando ogni suo tentativo, con loro, va a vuoto.
Si considera, con orgoglio, un "tombeur de femmes", un "casanova", un "dongiovanni".
Lo si sente cantare, come Rigoletto:"Questa o quella per me pari sono...".
Lo si sente recitare, come Lorenzo il Magnifico:"Quant'è bella giovinezza...".
Ciascuno dei suoi pochi amici si chiede:"Cosa vuole Tommaso, da me? Vuole provare con la mia ragazza? Cosa vuole Tommaso, d... (continua)

Luca Lapi 24/06/2015 - 08:53
commenti 0 - Numero letture:268

Voto:
su 3 votanti


La Terra di Derr - Prologo

Parla Rothiel

Ero piccolo quando me ne parlavano.
Mia madre mi aveva fatto sedere sul davanzale della finestra della nostra cucina, le gambe paffute infilate tra una grata e l’altra e il sole caldo sulla pelle liscia. Mentre con una mano mi teneva la schiena, con l’altra indicava l’orizzonte e la valle di Sherly-Thor che si estendeva sotto i miei piedini.
Avevamo una casetta modesta, in cima alla montagna dell’Appendice, sferzata dalla pioggia nelle gelide giornate d’inverno e colpita dal sole nell’estate tiepida della terra di Derr.
Ed io, con le mani e la bazza appoggiate alle grate della finestra, fissavo sorridendo davanti a me.
Allora mia madre iniziava per l’ennesima volta il racconto.
“Laggiù”, mi diceva, “è laggiù la Landa Magica. Ci sono praterie sconfinate dove batte sempre il sole, miniere in cui l’oro non finisce mai. Crescono alberi grandi come montagne e profondi come infiniti crepacci. Il verde delle loro foglie brilla alla luce e rende il cielo verde, verde... (continua)


Sara Bonelli 22/06/2015 - 21:29
commenti 0 - Numero letture:292

Voto:
su 1 votanti



[ Pag.1 ][ Pag.2 ][ Pag.3 ][ Pag.4 ][ Pag.5 ][ Pag.6 ][ Pag.7 ][ Pag.8 ][ Pag.9 ][ Pag.10 ][ Pag.11 ][ Pag.12 ][ Pag.13 ][ Pag.14 ][ Pag.15 ][ Pag.16 ][ Pag.17 ][ Pag.18 ][ Pag.19 ][ Pag.20 ][ Pag.21 ][ Pag.22 ][ Pag.23 ][ Pag.24 ][ Pag.25 ][ Pag.26 ][ Pag.27 ][ Pag.28 ][ Pag.29 ][ Pag.30 ][ Pag.31 ][ Pag.32 ][ Pag.33 ][ Pag.34 ][ Pag.35 ][ Pag.36 ][ Pag.37 ][ Pag.38 ][ Pag.39 ][ Pag.40 ][ Pag.41 ][ Pag.42 ][ Pag.43 ][ Pag.44 ][ Pag.45 ][ Pag.46 ][ Pag.47 ][ Pag.48 ][ Pag.49 ][ Pag.50 ][ Pag.51 ][ Pag.52 ][ Pag.53 ][ Pag.54 ][ Pag.55 ][ Pag.56 ][ Pag.57 ][ Pag.58 ][ Pag.59 ][ Pag.60 ][ Pag.61 ][ Pag.62 ][ Pag.63 ][ Pag.64 ][ Pag.65 ][ Pag.66 ][ Pag.67 ][ Pag.68 ][ Pag.69 ][ Pag.70 ][ Pag.71 ][ Pag.72 ][ Pag.73 ][ Pag.74 ][ Pag.75 ][ Pag.76 ][ Pag.77 ][ Pag.78 ][ Pag.79 ][ Pag.80 ][ Pag.81 ][ Pag.82 ][ Pag.83 ][ Pag.84 ][ Pag.85 ][ Pag.86 ][ Pag.87 ][ Pag.88 ][ Pag.89 ][ Pag.90 ][ Pag.91 ][ Pag.92 ][ Pag.93 ][ Pag.94 ][ Pag.95 ][ Pag.96 ][ Pag.97 ][ Pag.98 ][ Pag.99 ][ Pag.100 ][ Pag.101 ][ Pag.102 ][ Pag.103 ][ Pag.104 ][ Pag.105 ][ Pag.106 ][ Pag.107 ][ Pag.108 ][ Pag.109 ][ Pag.110 ][ Pag.111 ][ Pag.112 ][ Pag.113 ][ Pag.114 ][ Pag.115 ][ Pag.116 ][ Pag.117 ][ Pag.118 ][ Pag.119 ][ Pag.120 ][ Pag.121 ][ Pag.122 ][ Pag.123 ][ Pag.124 ][ Pag.125 ][ Pag.126 ][ Pag.127 ][ Pag.128 ][ Pag.129 ][ Pag.130 ][ Pag.131 ][ Pag.132 ][ Pag.133 ][ Pag.134 ][ Pag.135 ][ Pag.136 ][ Pag.137 ][ Pag.138 ][ Pag.139 ][ Pag.140 ][ Pag.141 ][ Pag.142 ][ Pag.143 ][ Pag.144 ][ Pag.145 ][ Pag.146 ][ Pag.147 ][ Pag.148 ][ Pag.149 ][ Pag.150 ][ Pag.151 ][ Pag.152 ][ Pag.153 ][ Pag.154 ][ Pag.155 ][ Pag.156 ][ Pag.157 ][ Pag.158 ][ Pag.159 ][ Pag.160 ][ Pag.161 ][ Pag.162 ][ Pag.163 ][ Pag.164 ][ Pag.165 ][ Pag.166 ][ Pag.167 ][ Pag.168 ][ Pag.169 ][ Pag.170 ][ Pag.171 ][ Pag.172 ][ Pag.173 ][ Pag.174 ][ Pag.175 ][ Pag.176 ][ Pag.177 ][ Pag.178 ][ Pag.179 ][ Pag.180 ][ Pag.181 ][ Pag.182 ][ Pag.183 ][ Pag.184 ][ Pag.185 ][ Pag.186 ][ Pag.187 ][ Pag.188 ][ Pag.189 ][ Pag.190 ][ Pag.191 ][ Pag.192 ][ Pag.193 ][ Pag.194 ][ Pag.195 ][ Pag.196 ][ Pag.197 ][ Pag.198 ][ Pag.199 ][ Pag.200 ][ Pag.201 ][ Pag.202 ][ Pag.203 ][ Pag.204 ][ Pag.205 ][ Pag.206 ][ Pag.207 ][ Pag.208 ][ Pag.209 ][ Pag.210 ][ Pag.211 ][ Pag.212 ][ Pag.213 ][ Pag.214 ][ Pag.215 ][ Pag.216 ][ Pag.217 ][ Pag.218 ][ Pag.219 ][ Pag.220 ][ Pag.221 ][ Pag.222 ][ Pag.223 ][ Pag.224 ][ Pag.225 ][ Pag.226 ][ Pag.227 ][ Pag.228 ][ Pag.229 ][ Pag.230 ][ Pag.231 ][ Pag.232 ][ Pag.233 ][ Pag.234 ][ Pag.235 ][ Pag.236 ][ Pag.237 ][ Pag.238 ][ Pag.239 ][ Pag.240 ][ Pag.241 ][ Pag.242 ][ Pag.243 ][ Pag.244 ][ Pag.245 ][ Pag.246 ][ Pag.247 ][ Pag.248 ][ Pag.249 ][ Pag.250 ][ Pag.251 ][ Pag.252 ][ Pag.253 ][ Pag.254 ][ Pag.255 ][ Pag.256 ][ Pag.257 ][ Pag.258 ][ Pag.259 ][ Pag.260 ][ Pag.261 ][ Pag.262 ][ Pag.263 ][ Pag.264 ][ Pag.265 ][ Pag.266 ][ Pag.267 ][ Pag.268 ][ Pag.269 ][ Pag.270 ][ Pag.271 ][ Pag.272 ][ Pag.273 ][ Pag.274 ][ Pag.275 ][ Pag.276 ][ Pag.277 ][ Pag.278 ][ Pag.279 ][ Pag.280 ][ Pag.281 ][ Pag.282 ][ Pag.283 ][ Pag.284 ][ Pag.285 ][ Pag.286 ][ Pag.287 ][ Pag.288 ][ Pag.289 ][ Pag.290 ][ Pag.291 ][ Pag.292 ][ Pag.293 ][ Pag.294 ][ Pag.295 ][ Pag.296 ][ Pag.297 ][ Pag.298 ][ Pag.299 ][ Pag.300 ][ Pag.301 ][ Pag.302 ][ Pag.303 ][ Pag.304 ][ Pag.305 ][ Pag.306 ][ Pag.307 ][ Pag.308 ][ Pag.309 ][ Pag.310 ][ Pag.311 ][ Pag.312 ][ Pag.313 ][ Pag.314 ][ Pag.315 ][ Pag.316 ][ Pag.317 ][ Pag.318 ][ Pag.319 ][ Pag.320 ][ Pag.321 ][ Pag.322 ][ Pag.323 ][ Pag.324 ][ Pag.325 ][ Pag.326 ][ Pag.327 ][ Pag.328 ][ Pag.329 ][ Pag.330 ][ Pag.331 ][ Pag.332 ][ Pag.333 ][ Pag.334 ][ Pag.335 ][ Pag.336 ][ Pag.337 ][ Pag.338 ][ Pag.339 ][ Pag.340 ][ Pag.341 ][ Pag.342 ][ Pag.343 ][ Pag.344 ][ Pag.345 ][ Pag.346 ][ Pag.347 ][ Pag.348 ][ Pag.349 ][ Pag.350 ][ Pag.351 ][ Pag.352 ][ Pag.353 ][ Pag.354 ][ Pag.355 ][ Pag.356 ][ Pag.357 ][ Pag.358 ][ Pag.359 ][ Pag.360 ][ Pag.361 ][ Pag.362 ][ Pag.363 ][ Pag.364 ][ Pag.365 ][ Pag.366 ][ Pag.367 ][ Pag.368 ][ Pag.369 ][ Pag.370 ][ Pag.371 ][ Pag.372 ][ Pag.373 ][ Pag.374][ Pag.375 ][ Pag.376 ][ Pag.377 ][ Pag.378 ][ Pag.379 ][ Pag.380 ][ Pag.381 ][ Pag.382 ][ Pag.383 ][ Pag.384 ][ Pag.385 ][ Pag.386 ][ Pag.387 ][ Pag.388 ][ Pag.389 ][ Pag.390 ][ Pag.391 ][ Pag.392 ][ Pag.393 ][ Pag.394 ][ Pag.395 ][ Pag.396 ][ Pag.397 ][ Pag.398 ][ Pag.399 ][ Pag.400 ][ Pag.401 ][ Pag.402 ][ Pag.403 ][ Pag.404 ][ Pag.405 ][ Pag.406 ][ Pag.407 ][ Pag.408 ][ Pag.409 ][ Pag.410 ][ Pag.411 ][ Pag.412 ][ Pag.413 ][ Pag.414 ][ Pag.415 ][ Pag.416 ][ Pag.417 ][ Pag.418 ][ Pag.419 ][ Pag.420 ][ Pag.421 ][ Pag.422 ][ Pag.423 ][ Pag.424 ][ Pag.425 ][ Pag.426 ][ Pag.427 ][ Pag.428 ][ Pag.429 ][ Pag.430 ][ Pag.431 ][ Pag.432 ][ Pag.433 ][ Pag.434 ][ Pag.435 ][ Pag.436 ][ Pag.437 ][ Pag.438 ][ Pag.439 ][ Pag.440 ][ Pag.441 ][ Pag.442 ][ Pag.443 ][ Pag.444 ][ Pag.445 ][ Pag.446 ][ Pag.447 ][ Pag.448 ][ Pag.449 ][ Pag.450 ][ Pag.451 ][ Pag.452 ][ Pag.453 ][ Pag.454 ][ Pag.455 ][ Pag.456 ][ Pag.457 ][ Pag.458 ][ Pag.459 ][ Pag.460 ][ Pag.461 ][ Pag.462 ][ Pag.463 ][ Pag.464 ][ Pag.465 ][ Pag.466 ][ Pag.467 ][ Pag.468 ][ Pag.469 ][ Pag.470 ][ Pag.471 ][ Pag.472 ][ Pag.473 ][ Pag.474 ][ Pag.475 ][ Pag.476 ][ Pag.477 ][ Pag.478 ][ Pag.479 ][ Pag.480 ][ Pag.481 ][ Pag.482 ][ Pag.483 ][ Pag.484 ][ Pag.485 ][ Pag.486 ][ Pag.487 ][ Pag.488 ][ Pag.489 ][ Pag.490 ][ Pag.491 ][ Pag.492 ][ Pag.493 ][ Pag.494 ][ Pag.495 ][ Pag.496 ][ Pag.497 ][ Pag.498 ][ Pag.499 ][ Pag.500 ][ Pag.501 ][ Pag.502 ][ Pag.503 ][ Pag.504 ][ Pag.505 ][ Pag.506 ][ Pag.507 ][ Pag.508 ][ Pag.509 ][ Pag.510 ][ Pag.511 ][ Pag.512 ][ Pag.513 ][ Pag.514 ][ Pag.515 ][ Pag.516 ][ Pag.517 ][ Pag.518 ][ Pag.519 ][ Pag.520 ][ Pag.521 ][ Pag.522 ][ Pag.523 ][ Pag.524 ][ Pag.525 ][ Pag.526 ][ Pag.527 ][ Pag.528 ][ Pag.529 ]

 
     


- oggiscrivo.it - Copyright 2009 - 2016 - Tutti i diritti sono riservati - Webmaster Mauro -