RACCONTI

     
 

In questa sezione potete consultare tutti i racconti pubblicati nell'ultimo mese in ordine cronologico dall'ultimo in poi. In ogni caso se preferite è possibile visualizzare la lista dei racconti anche secondo scelte diverse, come per ordine di mese, per argomento , per autore o per gradimento.

Buona lettura

 
     



Lista Generale

     
 



IL Cavallo a dondolo

Papà ha cominciato ..con il legno colorato…..un’impresa maestosa che sembrava anche golosa.
Con i pezzi di legno…….
di colori alla rinfusa………ma con fare attento e svelto,
una magica creatura.

Controllato poi il disegno…su un tavolo appoggiato …..
uno schizzo programmato,
non si sà da chi è dettato, la matita ha disegnato ed il genio del mio mito…………PAPA’ Jerry …………………………
lo ridico.

Alex, ride ……quanti sguardi con sospiri e urletti vari….

Mamma arriva____ Alex corre ____il suo cuore ora ribolle……
un bacio al volo ma rimane…...il papà fa cose strane……

In garage sempre lavora….il suo progetto si colora…cresce un pezzo alla volta…e insieme usa chiodi e colla.

Stringe e incastra coi bulloni…….pezzi di legno che sembran A Q U I L O N I..

Papà , chiama con nome, ..ogni pezzo ….. io sento le storie ………e affascinato aspetto.
I colori sono rosso, azzurro e nero….. poi aggiungo il giallo e infine traspare nell’insieme anche il blù d... (continua)


Alice clarence 13/11/2011 - 16:57
commenti 0 - Numero letture:929

Voto:
su 1 votanti


Ore 2

Ore 2, sono nel mio letto e penso a me.
Nel letto i dubbi e le paure tornano, poco spazio trova la felicità se sei solo. E vorresti essere altrove, con tanta gente e invece no, quello è il momento in cui si affronta la realtà. Nel letto si prendono le decisioni più importanti, spesso nel letto non si dorme, si riflette. I poeti sono diversi, i poeti sognano a occhi aperti, in mezzo a una strada o in un bosco, i comuni mortali no. Per sognare devono dormire io non voglio dormire, voglio essere poeta.
Voglio sognare a occhi aperti e scrivere dei miei sogni, voglio viaggiare creare realtà parallele, ma voglio vivere la mia vita. Forse non sono un poeta, il mio animo è troppo razionale, forse non sono nessuno, forse non sarò mai nessuno e continuerò a vivere sotto un personaggio che non mi appartiene.
Ma oggi no, oggi sono poeta, oggi sogno a occhi aperti. Parole distratte, frasi distratte, sogni astratti. Sono solo, eppure non lo sono, ma voglio esserlo. Viaggio. Sono su una spiaggia, ... (continua)

francesco suppressa 06/11/2011 - 15:09
commenti 0 - Numero letture:528

Voto:
su 1 votanti


TRE giorni di YOGA

Tre giorni di Yoga.....un full-immersion nel benessere e nell'interiorità.

Si parte, il cuore a mille la voglia di dedicarci escusivamente a noi stesse.
La preparazione di questo week-end dura da circa un mese,
ad ogni incontro in palestra con l'insegnante di yoga si aggiungono nuove informazioni e per i dubbi che rimangono il computer resta un mezzo semplicemente fantastico e veloce per definire particolari .
Si decide di prendere una sola macchina, poi il compagno di Iris si offre di accompagnarci.
Ci troviamo a casa di Iris, Rose ci raggiunge tra 5 minuti , Viola invece mi passa a prendere quasi all'alba circa alle 7,30 .
Intanto Rose è arrivata...siamo pronti per l'avventura.

Siamo quattro amiche che si sono conosciute in palestra e abbiamo scoperto una passione in comune.... la disciplina dello yoga oltre a quella per la vita.

Sorridendo, ci scambiamo le motivazioni del viaggio e la voglia di arrivare si rispecchia nei nostri gesti.

La strada che porta... (continua)


Alice clarence 26/10/2011 - 18:33
commenti 0 - Numero letture:550

Voto:
su 0 votanti


YURI UN CANE PER AMICO

Per un istante ti ho visto in un'immagine senza tempo, ho sussurrato il tuo nome, un turbinio di ricordi dolci e amari insieme ha rallentato i battiti del mio cuore...
Tornare indietro...tornare indietro....parole che danzano e avvolgono la mia anima, la dilaniano come in un crudele gioco, si susseguono nel labirinto della mente senza trovare l'uscita, sì perchè indietro non si può tornare!! E allora come in un film a rallentatore....
Eccoti amico mio...
Sei arrivato in un giorno buio della mia esistenza e in un momento hai illuminato la mia vita con la tua innata voglia di vivere, di dare e ricevere amore, mi hai insegnato tante cose, mi hai dato tanto!!!
Quando tornavo stanca dal lavoro, eri sempre lì ad aspettarmi,mi correvi incontro come un bambino che ha bisogno di coccole e poi quante feste... mi facevi sentire importante
I tuoi occhioni mi guardavano languidi, un cenno e ci capivano all'istante, non avevi segreti, per me eri un libro aperto. Ti vedo ancora quando fuori in g... (continua)

MARIA MADDALENA SCANNELLA 13/10/2011 - 11:30
commenti 0 - Numero letture:489

Voto:
su 0 votanti


CARA EBOLI...

Cara Eboli,
è da un po' che non ci sentivamo, a tu per tu.
Come stai, innanzitutto? Come vanno le cose?
A me? A me bene, grazie, non mi lamento di nulla... perchè cerchi di evitare la domanda, però?
No, nulla contro di te... ti chiedo questo perchè noto ogni giorno di più il tuo non voler reagire al "nulla" che sempre più avanza, per dirla come un noto film di qualche decennio fa...
... Già, qualche decennio fa, quando ti distinguevi per essere uno dei territori più estesi d'Italia, per essere una città vitale, sempre pronta a tutto, simbolo di civiltà ed esempio per tante altre popolazioni, come scrisse di te tempo addietro quello scrittore torinese, Carlo Levi, che nel suo ultimo viaggio per raggiungere i suoi amati contadini volle fermarsi, ancora una volta, qui.
Quando Eboli significava centro di un crocevia commerciale, culturale, quando il tuo nome indicava fertilità, cultura, quando sulle tue strade passavano fieri i secoli di storia, gli antichi Greci, Roma e il... (continua)

Manuel Miranda 13/10/2011 - 00:11
commenti 0 - Numero letture:478

Voto:
su 0 votanti



[ Pag.1 ][ Pag.2 ][ Pag.3 ][ Pag.4 ][ Pag.5 ][ Pag.6 ][ Pag.7 ][ Pag.8 ][ Pag.9 ][ Pag.10 ][ Pag.11 ][ Pag.12 ][ Pag.13 ][ Pag.14 ][ Pag.15 ][ Pag.16 ][ Pag.17 ][ Pag.18 ][ Pag.19 ][ Pag.20 ][ Pag.21 ][ Pag.22 ][ Pag.23 ][ Pag.24 ][ Pag.25 ][ Pag.26 ][ Pag.27 ][ Pag.28 ][ Pag.29 ][ Pag.30 ][ Pag.31 ][ Pag.32 ][ Pag.33 ][ Pag.34 ][ Pag.35 ][ Pag.36 ][ Pag.37 ][ Pag.38 ][ Pag.39 ][ Pag.40 ][ Pag.41 ][ Pag.42 ][ Pag.43 ][ Pag.44 ][ Pag.45 ][ Pag.46 ][ Pag.47 ][ Pag.48 ][ Pag.49 ][ Pag.50 ][ Pag.51 ][ Pag.52 ][ Pag.53 ][ Pag.54 ][ Pag.55 ][ Pag.56 ][ Pag.57 ][ Pag.58 ][ Pag.59 ][ Pag.60 ][ Pag.61 ][ Pag.62 ][ Pag.63 ][ Pag.64 ][ Pag.65 ][ Pag.66 ][ Pag.67 ][ Pag.68 ][ Pag.69 ][ Pag.70 ][ Pag.71 ][ Pag.72 ][ Pag.73 ][ Pag.74 ][ Pag.75 ][ Pag.76 ][ Pag.77 ][ Pag.78 ][ Pag.79 ][ Pag.80 ][ Pag.81 ][ Pag.82 ][ Pag.83 ][ Pag.84 ][ Pag.85 ][ Pag.86 ][ Pag.87 ][ Pag.88 ][ Pag.89 ][ Pag.90 ][ Pag.91 ][ Pag.92 ][ Pag.93 ][ Pag.94 ][ Pag.95 ][ Pag.96 ][ Pag.97 ][ Pag.98 ][ Pag.99 ][ Pag.100 ][ Pag.101 ][ Pag.102 ][ Pag.103 ][ Pag.104 ][ Pag.105 ][ Pag.106 ][ Pag.107 ][ Pag.108 ][ Pag.109 ][ Pag.110 ][ Pag.111 ][ Pag.112 ][ Pag.113 ][ Pag.114 ][ Pag.115 ][ Pag.116 ][ Pag.117 ][ Pag.118 ][ Pag.119 ][ Pag.120 ][ Pag.121 ][ Pag.122 ][ Pag.123 ][ Pag.124 ][ Pag.125 ][ Pag.126 ][ Pag.127 ][ Pag.128 ][ Pag.129 ][ Pag.130 ][ Pag.131 ][ Pag.132 ][ Pag.133 ][ Pag.134 ][ Pag.135 ][ Pag.136 ][ Pag.137 ][ Pag.138 ][ Pag.139 ][ Pag.140 ][ Pag.141 ][ Pag.142 ][ Pag.143 ][ Pag.144 ][ Pag.145 ][ Pag.146 ][ Pag.147 ][ Pag.148 ][ Pag.149 ][ Pag.150 ][ Pag.151 ][ Pag.152 ][ Pag.153 ][ Pag.154 ][ Pag.155 ][ Pag.156 ][ Pag.157 ][ Pag.158 ][ Pag.159 ][ Pag.160 ][ Pag.161 ][ Pag.162 ][ Pag.163 ][ Pag.164 ][ Pag.165 ][ Pag.166 ][ Pag.167 ][ Pag.168 ][ Pag.169 ][ Pag.170 ][ Pag.171 ][ Pag.172 ][ Pag.173 ][ Pag.174 ][ Pag.175 ][ Pag.176 ][ Pag.177 ][ Pag.178 ][ Pag.179 ][ Pag.180 ][ Pag.181 ][ Pag.182 ][ Pag.183 ][ Pag.184 ][ Pag.185 ][ Pag.186 ][ Pag.187 ][ Pag.188 ][ Pag.189 ][ Pag.190 ][ Pag.191 ][ Pag.192 ][ Pag.193 ][ Pag.194 ][ Pag.195 ][ Pag.196 ][ Pag.197 ][ Pag.198 ][ Pag.199 ][ Pag.200 ][ Pag.201 ][ Pag.202 ][ Pag.203 ][ Pag.204 ][ Pag.205 ][ Pag.206 ][ Pag.207 ][ Pag.208 ][ Pag.209 ][ Pag.210 ][ Pag.211 ][ Pag.212 ][ Pag.213 ][ Pag.214 ][ Pag.215 ][ Pag.216 ][ Pag.217 ][ Pag.218 ][ Pag.219 ][ Pag.220 ][ Pag.221 ][ Pag.222 ][ Pag.223 ][ Pag.224 ][ Pag.225 ][ Pag.226 ][ Pag.227 ][ Pag.228 ][ Pag.229 ][ Pag.230 ][ Pag.231 ][ Pag.232 ][ Pag.233 ][ Pag.234 ][ Pag.235 ][ Pag.236 ][ Pag.237 ][ Pag.238 ][ Pag.239 ][ Pag.240 ][ Pag.241 ][ Pag.242 ][ Pag.243 ][ Pag.244 ][ Pag.245 ][ Pag.246 ][ Pag.247 ][ Pag.248 ][ Pag.249 ][ Pag.250 ][ Pag.251 ][ Pag.252 ][ Pag.253 ][ Pag.254 ][ Pag.255 ][ Pag.256 ][ Pag.257 ][ Pag.258 ][ Pag.259 ][ Pag.260 ][ Pag.261 ][ Pag.262 ][ Pag.263 ][ Pag.264 ][ Pag.265 ][ Pag.266 ][ Pag.267 ][ Pag.268 ][ Pag.269 ][ Pag.270 ][ Pag.271 ][ Pag.272 ][ Pag.273 ][ Pag.274 ][ Pag.275 ][ Pag.276 ][ Pag.277 ][ Pag.278 ][ Pag.279 ][ Pag.280 ][ Pag.281 ][ Pag.282 ][ Pag.283 ][ Pag.284 ][ Pag.285 ][ Pag.286 ][ Pag.287 ][ Pag.288 ][ Pag.289 ][ Pag.290 ][ Pag.291 ][ Pag.292 ][ Pag.293 ][ Pag.294 ][ Pag.295 ][ Pag.296 ][ Pag.297 ][ Pag.298 ][ Pag.299 ][ Pag.300 ][ Pag.301 ][ Pag.302 ][ Pag.303 ][ Pag.304 ][ Pag.305 ][ Pag.306 ][ Pag.307 ][ Pag.308 ][ Pag.309 ][ Pag.310 ][ Pag.311 ][ Pag.312 ][ Pag.313 ][ Pag.314 ][ Pag.315 ][ Pag.316 ][ Pag.317 ][ Pag.318 ][ Pag.319 ][ Pag.320 ][ Pag.321 ][ Pag.322 ][ Pag.323 ][ Pag.324 ][ Pag.325 ][ Pag.326 ][ Pag.327 ][ Pag.328 ][ Pag.329 ][ Pag.330 ][ Pag.331 ][ Pag.332 ][ Pag.333 ][ Pag.334 ][ Pag.335 ][ Pag.336 ][ Pag.337 ][ Pag.338 ][ Pag.339 ][ Pag.340 ][ Pag.341 ][ Pag.342 ][ Pag.343 ][ Pag.344 ][ Pag.345 ][ Pag.346 ][ Pag.347 ][ Pag.348 ][ Pag.349 ][ Pag.350 ][ Pag.351 ][ Pag.352 ][ Pag.353 ][ Pag.354 ][ Pag.355 ][ Pag.356 ][ Pag.357 ][ Pag.358 ][ Pag.359 ][ Pag.360 ][ Pag.361 ][ Pag.362 ][ Pag.363 ][ Pag.364 ][ Pag.365 ][ Pag.366 ][ Pag.367 ][ Pag.368 ][ Pag.369 ][ Pag.370 ][ Pag.371 ][ Pag.372 ][ Pag.373 ][ Pag.374 ][ Pag.375 ][ Pag.376 ][ Pag.377 ][ Pag.378 ][ Pag.379 ][ Pag.380 ][ Pag.381 ][ Pag.382 ][ Pag.383 ][ Pag.384 ][ Pag.385 ][ Pag.386 ][ Pag.387 ][ Pag.388 ][ Pag.389 ][ Pag.390 ][ Pag.391 ][ Pag.392 ][ Pag.393 ][ Pag.394 ][ Pag.395 ][ Pag.396 ][ Pag.397 ][ Pag.398 ][ Pag.399 ][ Pag.400 ][ Pag.401 ][ Pag.402 ][ Pag.403 ][ Pag.404 ][ Pag.405 ][ Pag.406 ][ Pag.407 ][ Pag.408 ][ Pag.409 ][ Pag.410 ][ Pag.411 ][ Pag.412 ][ Pag.413 ][ Pag.414 ][ Pag.415 ][ Pag.416 ][ Pag.417 ][ Pag.418 ][ Pag.419 ][ Pag.420 ][ Pag.421 ][ Pag.422 ][ Pag.423 ][ Pag.424 ][ Pag.425 ][ Pag.426 ][ Pag.427 ][ Pag.428 ][ Pag.429 ][ Pag.430 ][ Pag.431 ][ Pag.432 ][ Pag.433 ][ Pag.434 ][ Pag.435 ][ Pag.436 ][ Pag.437 ][ Pag.438 ][ Pag.439 ][ Pag.440 ][ Pag.441 ][ Pag.442 ][ Pag.443 ][ Pag.444 ][ Pag.445 ][ Pag.446 ][ Pag.447 ][ Pag.448 ][ Pag.449 ][ Pag.450 ][ Pag.451 ][ Pag.452 ][ Pag.453 ][ Pag.454 ][ Pag.455 ][ Pag.456 ][ Pag.457 ][ Pag.458 ][ Pag.459 ][ Pag.460 ][ Pag.461 ][ Pag.462 ][ Pag.463 ][ Pag.464 ][ Pag.465 ][ Pag.466 ][ Pag.467 ][ Pag.468 ][ Pag.469 ][ Pag.470 ][ Pag.471 ][ Pag.472 ][ Pag.473 ][ Pag.474 ][ Pag.475 ][ Pag.476 ][ Pag.477 ][ Pag.478 ][ Pag.479 ][ Pag.480 ][ Pag.481 ][ Pag.482 ][ Pag.483 ][ Pag.484 ][ Pag.485 ][ Pag.486 ][ Pag.487 ][ Pag.488 ][ Pag.489 ][ Pag.490 ][ Pag.491 ][ Pag.492 ][ Pag.493 ][ Pag.494 ][ Pag.495 ][ Pag.496 ][ Pag.497 ][ Pag.498 ][ Pag.499 ][ Pag.500 ][ Pag.501 ][ Pag.502 ][ Pag.503 ][ Pag.504 ][ Pag.505 ][ Pag.506 ][ Pag.507 ][ Pag.508 ][ Pag.509 ][ Pag.510 ][ Pag.511 ][ Pag.512 ][ Pag.513 ][ Pag.514 ][ Pag.515 ][ Pag.516 ][ Pag.517 ][ Pag.518 ][ Pag.519 ][ Pag.520 ][ Pag.521 ][ Pag.522 ][ Pag.523 ][ Pag.524 ][ Pag.525 ][ Pag.526 ][ Pag.527 ][ Pag.528 ][ Pag.529 ][ Pag.530 ][ Pag.531 ][ Pag.532 ][ Pag.533 ][ Pag.534 ][ Pag.535 ][ Pag.536 ][ Pag.537 ][ Pag.538 ][ Pag.539 ][ Pag.540 ][ Pag.541 ][ Pag.542 ][ Pag.543 ][ Pag.544 ][ Pag.545 ][ Pag.546 ][ Pag.547 ][ Pag.548 ][ Pag.549][ Pag.550 ][ Pag.551 ][ Pag.552 ][ Pag.553 ][ Pag.554 ][ Pag.555 ][ Pag.556 ][ Pag.557 ][ Pag.558 ][ Pag.559 ][ Pag.560 ][ Pag.561 ][ Pag.562 ][ Pag.563 ][ Pag.564 ][ Pag.565 ][ Pag.566 ][ Pag.567 ][ Pag.568 ][ Pag.569 ][ Pag.570 ][ Pag.571 ][ Pag.572 ][ Pag.573 ]

 
     


- oggiscrivo.it - Copyright 2009 - 2018 - Tutti i diritti sono riservati - Webmaster Mauro -