RACCONTI

     
 

In questa sezione potete consultare tutti i racconti pubblicati nell'ultimo mese in ordine cronologico dall'ultimo in poi. In ogni caso se preferite è possibile visualizzare la lista dei racconti anche secondo scelte diverse, come per ordine di mese, per argomento , per autore o per gradimento.

Buona lettura

 
     



Lista Generale

     
 

A TE

Amori folli, marpionaggine tra ex, piaciutaggine improvvisa come un fulmine e..ci sei tu.
Ogni volta, in ogni momento che ho bisogno ci ritroviamo io e te.
Tu non solo sei un meccanico ma lo psicologo dei miei cinque sensi.
Vedi una ragazza che cerca l' amore anche se a volte non lo vuole ammettere e si nasconde dietro la passione.
La passione è il mio sentimento, è l' essere coinvolta.
Quante notte passate in bianco per me,pure a piangere,quante volte ascolti in silenzio i miei flirt e mi ami in silenzio.
Quante te ne ho fatte e quanto amore mi hai dato.
Stefano è quello che conosce la vera Mary e sa che dietro le sue unghie ce tanta fragilità e dolcezza.
Per scriverti sta cosa pensa che sono sotto uno sfondo di musica romantica.
Io che faccio la sdolcinata con te, tranquillo non ti sei preso un pugno in testa!
Io e i miei travolgimenti e tempeste che superano beautiful, siamo diventati americani vedi tu!.
Tu così folle pronto a starmi sempre vicino.
Non ti ho mai asco... (continua)

Mary L 04/06/2017 - 17:11
commenti 3 - Numero letture:244

Voto:
su 3 votanti




Golconda

Sabato 4 giugno 2016, la docente Antonini Maria Cristina, nella galleria museale dell'Accademia di belle arti di Napoli, nel quartiere San Lorenzo, una delle più antiche europee che ha visto il passaggio di numerosi pittori divenendo così punto di riferimento della pittura napoletana; istituita nel 1752 da Carlo III di Borbone, tiene una lezione sul surrealismo di Renè Magritte. La docente inizia prima a definire che il Surrealismo è un processo automatico che si realizza senza il controllo della ragione e fa si che l’inconscio, emerga e si esprima divenendo operante, viene così raggiunta quella realtà superiore in cui veglia e sogno si conciliano in modo armonico. Un movimento intellettuale, che ha coinvolto arti visive, letteratura e cinema, nato negli anni Venti a Parigi. La caratteristica comune a tutte le manifestazioni surrealiste è la critica radicale alla razionalità cosciente, e la liberazione delle potenzialità immaginative dell'inconscio per il raggiungimento di uno stato c... (continua)

Savino Spina 04/06/2017 - 11:45
commenti 2 - Numero letture:1670

Voto:
su 2 votanti


a chi fu

Da sola sul tetto del mondo
s'accasciano le parole
ed è subito giorno
si levano i pensieri e mi s'aggirano intorno
la vita e
la morte
nera come la pece,silente come la sorte
s'aggira attorno a me
ed è subito la notte.
M'avvolge
ed io inerme
travolta
e tu come lancia trafiggi
tutta d'una volta
immobile
impetuosa
è la vita che va storta
e s'io continuo ritto
t'aggrappi a me e anch'io
trafitto.
La vita d'un uomo
che in pezzi cosparge
la terra d'una specie
che a carponi raccoglie
quei pezzi
che lungi dall'esser qualcosa
presuntuosi si dicono
niente
e quell'uomo i cui pezzi si fanno terreno
non può dirsi libero
ma torbido e
silente
rumoroso
e poi il niente.
la morte lo consuma
era uomo ora è fortuna
la fortuna di chi
può dirsi libero
se non deve dirsi di
figlio di terra,madre d'infante
uomo d'affari
donna importante
figlio dell'affrica o d'una terra asciutta
cosparso d'onori o con la nave in rotta.
Ora è senza una meta
O figlio di silenzio... (continua)

Ludovica Gabbiani 04/06/2017 - 08:51
commenti 1 - Numero letture:184

Voto:
su 0 votanti


Il mio tormento

Aveva una faccia serena, un sorriso tranquillo. Sembrava uno con la coscienza a posto, uno che no si fa problemi e parte per qualsiasi altro posto, abbandonando qualsiasi persona e fregandosi del fatto di averla lasciata qui, alle spalle, senza averle dato un ultimo sguardo prima di partire.
Quel sorriso che mostrava mi ha fatto vacillare, mi ha fatto perdere ogni pezzo di speranza, raccolto con infinita pazienza.
Quando dico che una cosa è terminata, vuol dire che sono proprio arrivata al colmo della situazione.
È proprio il momento giusto per cambiare direzione ed invece di continuare a corrergli dietro, devo voltare le spalle e andare per conto mio, imitandolo ...
Man mano che ritorno sui miei passi, fatti per stargli dietro, mi pento per le cose che ho tralasciato per non perderlo di vista.
Faccio tutti i ragionamenti ma ricado sempre nella stessa trappola di risposta che lui stesso mi ha confermato: sto facendo tutto io, sto costruendo una storia nelle mie immaginazioni e se... (continua)

Rajaa Sarboub 03/06/2017 - 20:24
commenti 2 - Numero letture:152

Voto:
su 2 votanti


L'amore la prima volta

Era una notte di pioggia fredda e battente, sui vetri delle nostre finestre si sentivano scrosci sempre più violenti, e i nostri corpi scivolavano nel buio sempre più a fondo. Nessuno aveva ne coraggio ne voglia di accendere la luce, perché riuscivamo a vedere le linee del nostro viso anche senza gli occhi. Ogni carezza era docile e necessaria, ogni respiro calcolato per non essere di troppo, e per non lasciare troppo spazio vuoto. Eravamo l'uno sull'altra ma, se possibile, ci sentivamo ancora troppo lontani. Guardando dove immaginavo il suo sguardo, dopo aver inventato un cenno di assenso, tentai un bacio sul collo. Non smise le sue carezze e non cambiò il ritmo incessante del suo respiro. Meglio; era perfetta così. Una luce che non seppi dire da dove provenisse mi permetteva di osservare sotto di me la curva del suo corpo, e senza pensare a sufficienza la sfiorai leggero e con parsimonia, come se la sua pelle più nascosta fosse in realtà un foglio sottilissimo di carta bianca. Questa... (continua)

Luca Agosto 03/06/2017 - 04:32
commenti 2 - Numero letture:188

Voto:
su 1 votanti



[ Pag.1 ][ Pag.2 ][ Pag.3 ][ Pag.4 ][ Pag.5 ][ Pag.6 ][ Pag.7 ][ Pag.8 ][ Pag.9 ][ Pag.10 ][ Pag.11 ][ Pag.12 ][ Pag.13 ][ Pag.14 ][ Pag.15 ][ Pag.16 ][ Pag.17 ][ Pag.18 ][ Pag.19 ][ Pag.20 ][ Pag.21 ][ Pag.22 ][ Pag.23 ][ Pag.24 ][ Pag.25 ][ Pag.26 ][ Pag.27 ][ Pag.28 ][ Pag.29 ][ Pag.30 ][ Pag.31 ][ Pag.32 ][ Pag.33 ][ Pag.34 ][ Pag.35 ][ Pag.36 ][ Pag.37 ][ Pag.38 ][ Pag.39 ][ Pag.40 ][ Pag.41 ][ Pag.42 ][ Pag.43 ][ Pag.44 ][ Pag.45 ][ Pag.46 ][ Pag.47 ][ Pag.48 ][ Pag.49 ][ Pag.50 ][ Pag.51 ][ Pag.52 ][ Pag.53 ][ Pag.54 ][ Pag.55][ Pag.56 ][ Pag.57 ][ Pag.58 ][ Pag.59 ][ Pag.60 ][ Pag.61 ][ Pag.62 ][ Pag.63 ][ Pag.64 ][ Pag.65 ][ Pag.66 ][ Pag.67 ][ Pag.68 ][ Pag.69 ][ Pag.70 ][ Pag.71 ][ Pag.72 ][ Pag.73 ][ Pag.74 ][ Pag.75 ][ Pag.76 ][ Pag.77 ][ Pag.78 ][ Pag.79 ][ Pag.80 ][ Pag.81 ][ Pag.82 ][ Pag.83 ][ Pag.84 ][ Pag.85 ][ Pag.86 ][ Pag.87 ][ Pag.88 ][ Pag.89 ][ Pag.90 ][ Pag.91 ][ Pag.92 ][ Pag.93 ][ Pag.94 ][ Pag.95 ][ Pag.96 ][ Pag.97 ][ Pag.98 ][ Pag.99 ][ Pag.100 ][ Pag.101 ][ Pag.102 ][ Pag.103 ][ Pag.104 ][ Pag.105 ][ Pag.106 ][ Pag.107 ][ Pag.108 ][ Pag.109 ][ Pag.110 ][ Pag.111 ][ Pag.112 ][ Pag.113 ][ Pag.114 ][ Pag.115 ][ Pag.116 ][ Pag.117 ][ Pag.118 ][ Pag.119 ][ Pag.120 ][ Pag.121 ][ Pag.122 ][ Pag.123 ][ Pag.124 ][ Pag.125 ][ Pag.126 ][ Pag.127 ][ Pag.128 ][ Pag.129 ][ Pag.130 ][ Pag.131 ][ Pag.132 ][ Pag.133 ][ Pag.134 ][ Pag.135 ][ Pag.136 ][ Pag.137 ][ Pag.138 ][ Pag.139 ][ Pag.140 ][ Pag.141 ][ Pag.142 ][ Pag.143 ][ Pag.144 ][ Pag.145 ][ Pag.146 ][ Pag.147 ][ Pag.148 ][ Pag.149 ][ Pag.150 ][ Pag.151 ][ Pag.152 ][ Pag.153 ][ Pag.154 ][ Pag.155 ][ Pag.156 ][ Pag.157 ][ Pag.158 ][ Pag.159 ][ Pag.160 ][ Pag.161 ][ Pag.162 ][ Pag.163 ][ Pag.164 ][ Pag.165 ][ Pag.166 ][ Pag.167 ][ Pag.168 ][ Pag.169 ][ Pag.170 ][ Pag.171 ][ Pag.172 ][ Pag.173 ][ Pag.174 ][ Pag.175 ][ Pag.176 ][ Pag.177 ][ Pag.178 ][ Pag.179 ][ Pag.180 ][ Pag.181 ][ Pag.182 ][ Pag.183 ][ Pag.184 ][ Pag.185 ][ Pag.186 ][ Pag.187 ][ Pag.188 ][ Pag.189 ][ Pag.190 ][ Pag.191 ][ Pag.192 ][ Pag.193 ][ Pag.194 ][ Pag.195 ][ Pag.196 ][ Pag.197 ][ Pag.198 ][ Pag.199 ][ Pag.200 ][ Pag.201 ][ Pag.202 ][ Pag.203 ][ Pag.204 ][ Pag.205 ][ Pag.206 ][ Pag.207 ][ Pag.208 ][ Pag.209 ][ Pag.210 ][ Pag.211 ][ Pag.212 ][ Pag.213 ][ Pag.214 ][ Pag.215 ][ Pag.216 ][ Pag.217 ][ Pag.218 ][ Pag.219 ][ Pag.220 ][ Pag.221 ][ Pag.222 ][ Pag.223 ][ Pag.224 ][ Pag.225 ][ Pag.226 ][ Pag.227 ][ Pag.228 ][ Pag.229 ][ Pag.230 ][ Pag.231 ][ Pag.232 ][ Pag.233 ][ Pag.234 ][ Pag.235 ][ Pag.236 ][ Pag.237 ][ Pag.238 ][ Pag.239 ][ Pag.240 ][ Pag.241 ][ Pag.242 ][ Pag.243 ][ Pag.244 ][ Pag.245 ][ Pag.246 ][ Pag.247 ][ Pag.248 ][ Pag.249 ][ Pag.250 ][ Pag.251 ][ Pag.252 ][ Pag.253 ][ Pag.254 ][ Pag.255 ][ Pag.256 ][ Pag.257 ][ Pag.258 ][ Pag.259 ][ Pag.260 ][ Pag.261 ][ Pag.262 ][ Pag.263 ][ Pag.264 ][ Pag.265 ][ Pag.266 ][ Pag.267 ][ Pag.268 ][ Pag.269 ][ Pag.270 ][ Pag.271 ][ Pag.272 ][ Pag.273 ][ Pag.274 ][ Pag.275 ][ Pag.276 ][ Pag.277 ][ Pag.278 ][ Pag.279 ][ Pag.280 ][ Pag.281 ][ Pag.282 ][ Pag.283 ][ Pag.284 ][ Pag.285 ][ Pag.286 ][ Pag.287 ][ Pag.288 ][ Pag.289 ][ Pag.290 ][ Pag.291 ][ Pag.292 ][ Pag.293 ][ Pag.294 ][ Pag.295 ][ Pag.296 ][ Pag.297 ][ Pag.298 ][ Pag.299 ][ Pag.300 ][ Pag.301 ][ Pag.302 ][ Pag.303 ][ Pag.304 ][ Pag.305 ][ Pag.306 ][ Pag.307 ][ Pag.308 ][ Pag.309 ][ Pag.310 ][ Pag.311 ][ Pag.312 ][ Pag.313 ][ Pag.314 ][ Pag.315 ][ Pag.316 ][ Pag.317 ][ Pag.318 ][ Pag.319 ][ Pag.320 ][ Pag.321 ][ Pag.322 ][ Pag.323 ][ Pag.324 ][ Pag.325 ][ Pag.326 ][ Pag.327 ][ Pag.328 ][ Pag.329 ][ Pag.330 ][ Pag.331 ][ Pag.332 ][ Pag.333 ][ Pag.334 ][ Pag.335 ][ Pag.336 ][ Pag.337 ][ Pag.338 ][ Pag.339 ][ Pag.340 ][ Pag.341 ][ Pag.342 ][ Pag.343 ][ Pag.344 ][ Pag.345 ][ Pag.346 ][ Pag.347 ][ Pag.348 ][ Pag.349 ][ Pag.350 ][ Pag.351 ][ Pag.352 ][ Pag.353 ][ Pag.354 ][ Pag.355 ][ Pag.356 ][ Pag.357 ][ Pag.358 ][ Pag.359 ][ Pag.360 ][ Pag.361 ][ Pag.362 ][ Pag.363 ][ Pag.364 ][ Pag.365 ][ Pag.366 ][ Pag.367 ][ Pag.368 ][ Pag.369 ][ Pag.370 ][ Pag.371 ][ Pag.372 ][ Pag.373 ][ Pag.374 ][ Pag.375 ][ Pag.376 ][ Pag.377 ][ Pag.378 ][ Pag.379 ][ Pag.380 ][ Pag.381 ][ Pag.382 ][ Pag.383 ][ Pag.384 ][ Pag.385 ][ Pag.386 ][ Pag.387 ][ Pag.388 ][ Pag.389 ][ Pag.390 ][ Pag.391 ][ Pag.392 ][ Pag.393 ][ Pag.394 ][ Pag.395 ][ Pag.396 ][ Pag.397 ][ Pag.398 ][ Pag.399 ][ Pag.400 ][ Pag.401 ][ Pag.402 ][ Pag.403 ][ Pag.404 ][ Pag.405 ][ Pag.406 ][ Pag.407 ][ Pag.408 ][ Pag.409 ][ Pag.410 ][ Pag.411 ][ Pag.412 ][ Pag.413 ][ Pag.414 ][ Pag.415 ][ Pag.416 ][ Pag.417 ][ Pag.418 ][ Pag.419 ][ Pag.420 ][ Pag.421 ][ Pag.422 ][ Pag.423 ][ Pag.424 ][ Pag.425 ][ Pag.426 ][ Pag.427 ][ Pag.428 ][ Pag.429 ][ Pag.430 ][ Pag.431 ][ Pag.432 ][ Pag.433 ][ Pag.434 ][ Pag.435 ][ Pag.436 ][ Pag.437 ][ Pag.438 ][ Pag.439 ][ Pag.440 ][ Pag.441 ][ Pag.442 ][ Pag.443 ][ Pag.444 ][ Pag.445 ][ Pag.446 ][ Pag.447 ][ Pag.448 ][ Pag.449 ][ Pag.450 ][ Pag.451 ][ Pag.452 ][ Pag.453 ][ Pag.454 ][ Pag.455 ][ Pag.456 ][ Pag.457 ][ Pag.458 ][ Pag.459 ][ Pag.460 ][ Pag.461 ][ Pag.462 ][ Pag.463 ][ Pag.464 ][ Pag.465 ][ Pag.466 ][ Pag.467 ][ Pag.468 ][ Pag.469 ][ Pag.470 ][ Pag.471 ][ Pag.472 ][ Pag.473 ][ Pag.474 ][ Pag.475 ][ Pag.476 ][ Pag.477 ][ Pag.478 ][ Pag.479 ][ Pag.480 ][ Pag.481 ][ Pag.482 ][ Pag.483 ][ Pag.484 ][ Pag.485 ][ Pag.486 ][ Pag.487 ][ Pag.488 ][ Pag.489 ][ Pag.490 ][ Pag.491 ][ Pag.492 ][ Pag.493 ][ Pag.494 ][ Pag.495 ][ Pag.496 ][ Pag.497 ][ Pag.498 ][ Pag.499 ][ Pag.500 ][ Pag.501 ][ Pag.502 ][ Pag.503 ][ Pag.504 ][ Pag.505 ][ Pag.506 ][ Pag.507 ][ Pag.508 ][ Pag.509 ][ Pag.510 ][ Pag.511 ][ Pag.512 ][ Pag.513 ][ Pag.514 ][ Pag.515 ][ Pag.516 ][ Pag.517 ][ Pag.518 ][ Pag.519 ][ Pag.520 ][ Pag.521 ][ Pag.522 ][ Pag.523 ][ Pag.524 ][ Pag.525 ][ Pag.526 ][ Pag.527 ]

 
     


- oggiscrivo.it - Copyright 2009 - 2016 - Tutti i diritti sono riservati - Webmaster Mauro -