RACCONTI

     
 

In questa sezione potete consultare tutti i racconti pubblicati nell'ultimo mese in ordine cronologico dall'ultimo in poi. In ogni caso se preferite è possibile visualizzare la lista dei racconti anche secondo scelte diverse, come per ordine di mese, per argomento , per autore o per gradimento.

Buona lettura

 
     



Lista Generale

     
 



Lächeln ~ Sorriso

Lo vedo avvicinarsi, con quell’aria da eterno bambino alla ricerca di coccole. Lo osservo, e dentro di me sorrido nel notare quell’andatura incerta, in completo contrasto con la direzione che segue senza alcuna esitazione. Lo sguardo corre lungo la sua figura alta e muscolosa, si sofferma sulle labbra morbide, su quegli occhi che sono bollente ghiaccio, di un azzurro quasi grigio. La mia mente si prepara ad essere avvolta dal profumo caldo delle sue membra, ma quando le sue mani sfiorano la mia vita, il cuore sussulta. Il suo tocco bollente mi annulla, ed io rimango lì, impietrito, fino a quando non si allontana. Non ricambio, perché quando mi rendo conto di ciò che sta accadendo tutto è finito, e quello che rimane è solo una sensazione formicolante di calore, un nodo allo stomaco. Ma nei suoi occhi, sulle sue labbra leggermente incurvate riesco a ritrovare un’ombra di quell’abbraccio: un’impronta indelebile, un codice che solo io riesco a decifrare, capace di farmi rivivere le sensazi... (continua)

Sole Biancalani 24/04/2013 - 14:29
commenti 0 - Numero letture:561

Voto:
su 1 votanti




Radici

È colpa mia?
Eppure ero solo una bambina. Cosa ho fatto?
Perché non ci sei più, cugina?
Ricordo i pomeriggi passati a rincorrerci sul prato, o quelli piovosi durante i quali facevamo la gara per chi scriveva la storia più bella.
Sono immagini e ricordi che porto nel cuore, che non sono mai scomparsi.
Al contrario di te.
No, non è colpa tua e lo so.
E non è nemmeno colpa mia.
Non è colpa nostra se le nostre vite si sono divise.
-Una separazione violenta, come quando un albero viene strappato dal terreno.-
E anche se non ci penso spesso, quando lo faccio mi rendo conto che mi manchi.
-Sulle radici rimane sempre un po' di terra.-
Mi manchi da morire, e non riesco a smettere di piangere al pensiero che sarebbe potuto andare tutto in modo differente.
-Per quanto uno possa impegnarsi a scuotere, questa non va mai via del tutto.-
E poi rimangono solo schegge. Scene fugaci di un'infanzia felice, passata in compagnia di una persona speciale.
-La terra più fine è l'ultima ad anda... (continua)

Sole Biancalani 20/04/2013 - 00:11
commenti 3 - Numero letture:725

Voto:
su 2 votanti


La fine del tempo

Il racconto veritiero qui descritto è stato edito (in modo condensato) sull’edizione del “Giornale di Brescia” del 17 giugno 2003, con il titolo: “Ventitré anni dopo”.

In memoria di:
Dino Vivian, anni 17;
Dario Bellotti; anni 17;
Mario Bregoli, anni 18;
Roberto Bosio, anni 19;
† 08-02-1978

**********


Gran parte della mia giovinezza la trascorsi a Brescia, al quartiere San Giacomo; dal marzo 1975 mi aggregai, grazie al collega di lavoro (Gualtiero), alla nuova compagnia di altri sette amici (Salvatore, Mario, Remo e suo fratello Franco, Dino, Dario e Roberto). Io avevo 21 anni ed ero il più anziano del gruppo.
Come ritrovo serale era un pub chiamato “Superbar” (ora inesistente), nell’adiacenza di Via San Faustino, nel pieno centro storico della città. Qualcuno, a volte, si assentava per dedicare tempo alla fidanzata o a qualche hobby casalingo. Al bar-ritrovo c’era l’ennesima animazione: frequentatori che cercavano di vincere la monotonia... (continua)


Gianmarco Dosselli 09/04/2013 - 17:10
commenti 0 - Numero letture:710

Voto:
su 0 votanti


Corridoio per la sbronza

In un piccolo paese del Parco Regionale delle Orobie Bergamasche, dove scorre il Brembo, c’è un sindaco tanto amato dalla popolazione, ma meno nell’ambito familiare. Il paesello mostra i segni della sua età, che risale alla notte dei tempi. Alcune strade sono sistemate alla bell’è meglio, molte altre sono strette e tortuose, coperte nella stagione secca da uno spesso tappeto di polvere, e simili a un fiume di fango sotto la pioggia, dissestate ai bordi, solcate al mezzo da carreggiate enormi… I veicoli a ruote non possono praticarle. Traffico, carreggio e scambi merci e riforniture avvengono sulla strada Provinciale o in una apposita area.
Mettendo la parentesi al paese, veniamo al sindaco che, in realtà, è una donna bionda e delicata, vedova (purtroppo) da quando il marito velista s’è perso nel Pacifico cinque anni fa e che il Tribunale ha dichiarato la morte presunta di lui. È corteggiata da un ingegnere comunale; l’attrazione fisica divampa tra loro. Nonostante i loro stili di... (continua)

Gianmarco Dosselli 07/04/2013 - 22:05
commenti 0 - Numero letture:677

Voto:
su 1 votanti


Tragica storia d'amore

La veglia di Capodanno è sempre stata una notte “magica” e “sprecona”: una festa a metà tra la discoteca e un party in casa. Rare quelle feste organizzate e volute da giovani: tra queste c’è quella che si svolge alla palestra dell’Oratorio di Poncarale, paese della Bassa bresciana che si estende ai piedi di una zona collinare. Per ogni persona, l’accogliere il nuovo anno è l’attesa della festa, il complesso gioco di tradizioni e convenzioni, l’augurio di aprire il proprio sguardo a orizzonti di belle novità, il ritrovarsi tra parenti e amici con buon’armonia.
Il rito si consuma di solito uguale: ovunque, i ragazzi decidono di organizzare da sé il veglione, accordando le numerose idee con i pochi soldi disponibili. C’è un bel gruppo di settanta ragazzi al veglione e, per l’occasione, la palestra è un’incredibile identità cancellata: le attrezzature ginniche sono coperte da teloni da enormi decalcomanie, e il perimetro del luogo è stato trasformato in impianti stereofonici con luci p... (continua)

Gianmarco Dosselli 04/04/2013 - 10:28
commenti 1 - Numero letture:546

Voto:
su 0 votanti



[ Pag.1 ][ Pag.2 ][ Pag.3 ][ Pag.4 ][ Pag.5 ][ Pag.6 ][ Pag.7 ][ Pag.8 ][ Pag.9 ][ Pag.10 ][ Pag.11 ][ Pag.12 ][ Pag.13 ][ Pag.14 ][ Pag.15 ][ Pag.16 ][ Pag.17 ][ Pag.18 ][ Pag.19 ][ Pag.20 ][ Pag.21 ][ Pag.22 ][ Pag.23 ][ Pag.24 ][ Pag.25 ][ Pag.26 ][ Pag.27 ][ Pag.28 ][ Pag.29 ][ Pag.30 ][ Pag.31 ][ Pag.32 ][ Pag.33 ][ Pag.34 ][ Pag.35 ][ Pag.36 ][ Pag.37 ][ Pag.38 ][ Pag.39 ][ Pag.40 ][ Pag.41 ][ Pag.42 ][ Pag.43 ][ Pag.44 ][ Pag.45 ][ Pag.46 ][ Pag.47 ][ Pag.48 ][ Pag.49 ][ Pag.50 ][ Pag.51 ][ Pag.52 ][ Pag.53 ][ Pag.54 ][ Pag.55 ][ Pag.56 ][ Pag.57 ][ Pag.58 ][ Pag.59 ][ Pag.60 ][ Pag.61 ][ Pag.62 ][ Pag.63 ][ Pag.64 ][ Pag.65 ][ Pag.66 ][ Pag.67 ][ Pag.68 ][ Pag.69 ][ Pag.70 ][ Pag.71 ][ Pag.72 ][ Pag.73 ][ Pag.74 ][ Pag.75 ][ Pag.76 ][ Pag.77 ][ Pag.78 ][ Pag.79 ][ Pag.80 ][ Pag.81 ][ Pag.82 ][ Pag.83 ][ Pag.84 ][ Pag.85 ][ Pag.86 ][ Pag.87 ][ Pag.88 ][ Pag.89 ][ Pag.90 ][ Pag.91 ][ Pag.92 ][ Pag.93 ][ Pag.94 ][ Pag.95 ][ Pag.96 ][ Pag.97 ][ Pag.98 ][ Pag.99 ][ Pag.100 ][ Pag.101 ][ Pag.102 ][ Pag.103 ][ Pag.104 ][ Pag.105 ][ Pag.106 ][ Pag.107 ][ Pag.108 ][ Pag.109 ][ Pag.110 ][ Pag.111 ][ Pag.112 ][ Pag.113 ][ Pag.114 ][ Pag.115 ][ Pag.116 ][ Pag.117 ][ Pag.118 ][ Pag.119 ][ Pag.120 ][ Pag.121 ][ Pag.122 ][ Pag.123 ][ Pag.124 ][ Pag.125 ][ Pag.126 ][ Pag.127 ][ Pag.128 ][ Pag.129 ][ Pag.130 ][ Pag.131 ][ Pag.132 ][ Pag.133 ][ Pag.134 ][ Pag.135 ][ Pag.136 ][ Pag.137 ][ Pag.138 ][ Pag.139 ][ Pag.140 ][ Pag.141 ][ Pag.142 ][ Pag.143 ][ Pag.144 ][ Pag.145 ][ Pag.146 ][ Pag.147 ][ Pag.148 ][ Pag.149 ][ Pag.150 ][ Pag.151 ][ Pag.152 ][ Pag.153 ][ Pag.154 ][ Pag.155 ][ Pag.156 ][ Pag.157 ][ Pag.158 ][ Pag.159 ][ Pag.160 ][ Pag.161 ][ Pag.162 ][ Pag.163 ][ Pag.164 ][ Pag.165 ][ Pag.166 ][ Pag.167 ][ Pag.168 ][ Pag.169 ][ Pag.170 ][ Pag.171 ][ Pag.172 ][ Pag.173 ][ Pag.174 ][ Pag.175 ][ Pag.176 ][ Pag.177 ][ Pag.178 ][ Pag.179 ][ Pag.180 ][ Pag.181 ][ Pag.182 ][ Pag.183 ][ Pag.184 ][ Pag.185 ][ Pag.186 ][ Pag.187 ][ Pag.188 ][ Pag.189 ][ Pag.190 ][ Pag.191 ][ Pag.192 ][ Pag.193 ][ Pag.194 ][ Pag.195 ][ Pag.196 ][ Pag.197 ][ Pag.198 ][ Pag.199 ][ Pag.200 ][ Pag.201 ][ Pag.202 ][ Pag.203 ][ Pag.204 ][ Pag.205 ][ Pag.206 ][ Pag.207 ][ Pag.208 ][ Pag.209 ][ Pag.210 ][ Pag.211 ][ Pag.212 ][ Pag.213 ][ Pag.214 ][ Pag.215 ][ Pag.216 ][ Pag.217 ][ Pag.218 ][ Pag.219 ][ Pag.220 ][ Pag.221 ][ Pag.222 ][ Pag.223 ][ Pag.224 ][ Pag.225 ][ Pag.226 ][ Pag.227 ][ Pag.228 ][ Pag.229 ][ Pag.230 ][ Pag.231 ][ Pag.232 ][ Pag.233 ][ Pag.234 ][ Pag.235 ][ Pag.236 ][ Pag.237 ][ Pag.238 ][ Pag.239 ][ Pag.240 ][ Pag.241 ][ Pag.242 ][ Pag.243 ][ Pag.244 ][ Pag.245 ][ Pag.246 ][ Pag.247 ][ Pag.248 ][ Pag.249 ][ Pag.250 ][ Pag.251 ][ Pag.252 ][ Pag.253 ][ Pag.254 ][ Pag.255 ][ Pag.256 ][ Pag.257 ][ Pag.258 ][ Pag.259 ][ Pag.260 ][ Pag.261 ][ Pag.262 ][ Pag.263 ][ Pag.264 ][ Pag.265 ][ Pag.266 ][ Pag.267 ][ Pag.268 ][ Pag.269 ][ Pag.270 ][ Pag.271 ][ Pag.272 ][ Pag.273 ][ Pag.274 ][ Pag.275 ][ Pag.276 ][ Pag.277 ][ Pag.278 ][ Pag.279 ][ Pag.280 ][ Pag.281 ][ Pag.282 ][ Pag.283 ][ Pag.284 ][ Pag.285 ][ Pag.286 ][ Pag.287 ][ Pag.288 ][ Pag.289 ][ Pag.290 ][ Pag.291 ][ Pag.292 ][ Pag.293 ][ Pag.294 ][ Pag.295 ][ Pag.296 ][ Pag.297 ][ Pag.298 ][ Pag.299 ][ Pag.300 ][ Pag.301 ][ Pag.302 ][ Pag.303 ][ Pag.304 ][ Pag.305 ][ Pag.306 ][ Pag.307 ][ Pag.308 ][ Pag.309 ][ Pag.310 ][ Pag.311 ][ Pag.312 ][ Pag.313 ][ Pag.314 ][ Pag.315 ][ Pag.316 ][ Pag.317 ][ Pag.318 ][ Pag.319 ][ Pag.320 ][ Pag.321 ][ Pag.322 ][ Pag.323 ][ Pag.324 ][ Pag.325 ][ Pag.326 ][ Pag.327 ][ Pag.328 ][ Pag.329 ][ Pag.330 ][ Pag.331 ][ Pag.332 ][ Pag.333 ][ Pag.334 ][ Pag.335 ][ Pag.336 ][ Pag.337 ][ Pag.338 ][ Pag.339 ][ Pag.340 ][ Pag.341 ][ Pag.342 ][ Pag.343 ][ Pag.344 ][ Pag.345 ][ Pag.346 ][ Pag.347 ][ Pag.348 ][ Pag.349 ][ Pag.350 ][ Pag.351 ][ Pag.352 ][ Pag.353 ][ Pag.354 ][ Pag.355 ][ Pag.356 ][ Pag.357 ][ Pag.358 ][ Pag.359 ][ Pag.360 ][ Pag.361 ][ Pag.362 ][ Pag.363 ][ Pag.364 ][ Pag.365 ][ Pag.366 ][ Pag.367 ][ Pag.368 ][ Pag.369 ][ Pag.370 ][ Pag.371 ][ Pag.372 ][ Pag.373 ][ Pag.374 ][ Pag.375 ][ Pag.376 ][ Pag.377 ][ Pag.378 ][ Pag.379 ][ Pag.380 ][ Pag.381 ][ Pag.382 ][ Pag.383 ][ Pag.384 ][ Pag.385 ][ Pag.386 ][ Pag.387 ][ Pag.388 ][ Pag.389 ][ Pag.390 ][ Pag.391 ][ Pag.392 ][ Pag.393 ][ Pag.394 ][ Pag.395 ][ Pag.396 ][ Pag.397 ][ Pag.398 ][ Pag.399 ][ Pag.400 ][ Pag.401 ][ Pag.402 ][ Pag.403 ][ Pag.404 ][ Pag.405 ][ Pag.406 ][ Pag.407 ][ Pag.408 ][ Pag.409 ][ Pag.410 ][ Pag.411 ][ Pag.412 ][ Pag.413 ][ Pag.414 ][ Pag.415 ][ Pag.416 ][ Pag.417 ][ Pag.418 ][ Pag.419 ][ Pag.420 ][ Pag.421 ][ Pag.422 ][ Pag.423 ][ Pag.424 ][ Pag.425 ][ Pag.426 ][ Pag.427 ][ Pag.428 ][ Pag.429 ][ Pag.430 ][ Pag.431 ][ Pag.432 ][ Pag.433 ][ Pag.434 ][ Pag.435 ][ Pag.436 ][ Pag.437 ][ Pag.438 ][ Pag.439 ][ Pag.440 ][ Pag.441 ][ Pag.442 ][ Pag.443 ][ Pag.444 ][ Pag.445 ][ Pag.446 ][ Pag.447 ][ Pag.448 ][ Pag.449 ][ Pag.450 ][ Pag.451 ][ Pag.452 ][ Pag.453 ][ Pag.454 ][ Pag.455 ][ Pag.456 ][ Pag.457 ][ Pag.458 ][ Pag.459 ][ Pag.460 ][ Pag.461 ][ Pag.462 ][ Pag.463 ][ Pag.464 ][ Pag.465 ][ Pag.466 ][ Pag.467 ][ Pag.468 ][ Pag.469 ][ Pag.470 ][ Pag.471 ][ Pag.472 ][ Pag.473 ][ Pag.474 ][ Pag.475 ][ Pag.476 ][ Pag.477 ][ Pag.478 ][ Pag.479 ][ Pag.480 ][ Pag.481 ][ Pag.482 ][ Pag.483 ][ Pag.484 ][ Pag.485 ][ Pag.486 ][ Pag.487 ][ Pag.488 ][ Pag.489 ][ Pag.490 ][ Pag.491 ][ Pag.492 ][ Pag.493 ][ Pag.494 ][ Pag.495 ][ Pag.496 ][ Pag.497 ][ Pag.498 ][ Pag.499 ][ Pag.500 ][ Pag.501 ][ Pag.502 ][ Pag.503 ][ Pag.504 ][ Pag.505 ][ Pag.506 ][ Pag.507 ][ Pag.508 ][ Pag.509][ Pag.510 ][ Pag.511 ][ Pag.512 ][ Pag.513 ][ Pag.514 ][ Pag.515 ][ Pag.516 ][ Pag.517 ][ Pag.518 ][ Pag.519 ][ Pag.520 ][ Pag.521 ][ Pag.522 ][ Pag.523 ][ Pag.524 ][ Pag.525 ][ Pag.526 ][ Pag.527 ][ Pag.528 ][ Pag.529 ][ Pag.530 ][ Pag.531 ][ Pag.532 ][ Pag.533 ][ Pag.534 ][ Pag.535 ][ Pag.536 ][ Pag.537 ][ Pag.538 ][ Pag.539 ][ Pag.540 ][ Pag.541 ][ Pag.542 ][ Pag.543 ][ Pag.544 ][ Pag.545 ][ Pag.546 ][ Pag.547 ][ Pag.548 ]

 
     


- oggiscrivo.it - Copyright 2009 - 2018 - Tutti i diritti sono riservati - Webmaster Mauro -