RACCONTI

     
 

In questa sezione potete consultare tutti i racconti pubblicati nell'ultimo mese in ordine cronologico dall'ultimo in poi. In ogni caso se preferite è possibile visualizzare la lista dei racconti anche secondo scelte diverse, come per ordine di mese, per argomento , per autore o per gradimento.

Buona lettura

 
     



Lista Generale

     
 

Il difficile ruolo dei genitori.

Negli ultimi anni la vita famigliare è cambiata notevolmente. Un tempo i figli rispettavano l’autorità dei genitori. Ora in alcune famiglie sembra che siano i figli a comandare. Alcuni sostengono che l’autorità dei genitori abbia cominciato a indebolirsi negli anni sessanta, quando alcuni esperti iniziarono a incoraggiare i genitori a essere più tolleranti con i loro figli. Davano consigli come: “siate per loro un amico, non un’autorità”, “la lode è meglio della disciplina”, “invece di correggerli quando fanno qualcosa di male, notate quello che fanno di buono”. Al posto di raccomandare il giusto equilibrio tra lodi e correzione, sembrava che gli esperti volessero far capire che rimproverare i figli avrebbe rovinato la loro fragile emotività e li avrebbe spinti negli anni a provare risentimento verso i genitori. Nel giro di poco tempo gli esperti iniziarono a esaltare i benefici dell’autostima. Era come se tutto a un tratto avessero scoperto il segreto per essere buoni genitori: fare... (continua)

donato mineccia 06/05/2015 - 19:53
commenti 1 - Numero letture:485

Voto:
su 10 votanti


Finalmente me stessa

-Allora, che mi dici di Tayler?-
-Beh, che dire di lui.. Siamo così diversi, eppure così legati. Io sono l'inverno e lui l'estate. Siamo il freddo e il caldo ma ci completiamo a vicenda. Io gli porto un Po' di vento, rinfrescando la sua pelle bagnata di sudore, lui mi porta un po' di sole, sciogliendo i ghiacciai nel mio cuore. Le nostre storie così diverse, si intrecciano, come se l'una fosse il lieto fine dell'altra. Io sono le gambe, lui le braccia. Io cammino e gli indico la via, lui abbraccia il futuro e mi dona pezzi di speranza. Siamo pieni di noi, ma ciascuno è la metà dell'altro. L'ho conosciuto troppo tardi, lui poteva salvarmi. Adesso ogni capitolo della sua storia, che mi racconta attraverso ogni suo abbraccio caldo, sembrano l'unico antidoto per ogni mia sofferenza. Se solo ci fossimo incontrati prima, non avremmo mai commesso tutti questi sbagli. In una cosa siamo uguali: io sono il male e lui l'altro lato del male. Ma non è un male malvagio, è l'unica cosa che ci faceva... (continua)

Male Dizione 06/05/2015 - 17:53
commenti 1 - Numero letture:320

Voto:
su 1 votanti


Pensieri in libertà

Chiudere gli occhi e vedere lontano. Oltre i muri e i vetri. Oltre il freddo e il buio. I pensieri stampati sulla punta delle dita, il loro potere alle prese con gli occhi. Quegli stessi che bruciano per lo sforzo.
Voglio aprire il mio petto per farli uscire, in libertà. Vederli volare nella stanza e sognare di riacchiapparli come farfalle alla rinfusa dentro un retino fatto di luce delle stelle e delle loro ombre.
Se un giorno ne troverai uno che mi è sfuggito, ti prego, prendilo. Coccolalo come non hai fatto con me. Se lo merita. Devi sapere che mi ha salvato, non uno di quei salvataggi del tipo bagnino vede bagnate, piuttosto sembrava un’animale ferito portato a casa da bimba dolce.
Sappi che lui lo ha fatto con me. Siamo cresciuti insieme. È stato la mia compagnia insieme ai suoi fratelli. Riposava delicatamente sulle mie spalle mentre piangevo. Era con me nei momenti più tristi. Ma ha anche condiviso le mie gioie. So di averlo assillato con idee stravaganti, e alle volte anche ... (continua)

Sara Toffaldano 06/05/2015 - 11:11
commenti 0 - Numero letture:277

Voto:
su 1 votanti


MILANO 1° maggio 2015

Giorgio ha avuto una notte agitata. Ieri sera era uscito con la sua fidanzata Annamaria. Avevano cenato, si fa per dire , al Mc Donald e aveva capito che Annamaria non era del suo solito umore. Lei era sempre solare, o almeno così la vedeva. Quando le era vicino scordava le sue ansie, le sue preoccupazioni, quel senso di essere un fallito. Si era laureato da un anno conosceva le lingue ma finora non aveva mai trovato un impiego che gli consentisse di costruirsi un futuro che lui vedeva solo in funzione del suo grande amore. Sentiva di essere un peso per la sua famiglia perché suo padre, negli ultimi tempi, era in cassa integrazione per problemi che erano sorti nell’azienda in cui lavorava fin da giovane. Da qualche mese aveva perso anche suo nonno con cui poteva parlare di tutto, esternare le sue preoccupazioni per avere un confronto, un consiglio ed un conforto. Era stato grazie alla liquidazione del nonno e facendo un mutuo che avevano potuto acquistare l’appartamento a Legnano, dove... (continua)

Gaetano Antonioli 06/05/2015 - 11:10
commenti 4 - Numero letture:568

Voto:
su 8 votanti


Il dono di Rosi

Scritto a uso e consumo dei miei nipotini

Il dono di Rosi

Fuori nevica, il televisore non funziona e qui in montagna non c’è il computer, vi va bene un gioco?
Non preoccupatevi, niente tombola con i fagioli, parlo di un indovinello, anzi un quiz come quelli della televisione; se darete la risposta esatta vi spetta un premio.
Qual è il premio? Semplice: non vi racconterò una delle mie noiose storie, affare fatto? Bene, ecco la domanda:
Sapete cos’era l'A.O.I. ?
Lo so che è difficile, non sono in molti a ricordarlo e i libri di scuola ne parlano poco. Volete un aiutino?
D’accordo, anche se sono stonato vi canto il ritornello di una canzone di quei tempi, vi assicuro che dovrebbe aiutarvi parecchio:

“Faccetta nera, bell'abissina
Aspetta e spera che già l'ora si avvicina!
Quando saremo insieme a te,
Noi ti daremo un'altra legge e un altro Re.”.

Scena muta? Mi dispiace ma i patti sono patti, non avete indovinato e sono costretto a raccontarvi una storia.
Iniz... (continua)


mario malgieri 06/05/2015 - 08:33
commenti 2 - Numero letture:547

Voto:
su 5 votanti



[ Pag.1 ][ Pag.2 ][ Pag.3 ][ Pag.4 ][ Pag.5 ][ Pag.6 ][ Pag.7 ][ Pag.8 ][ Pag.9 ][ Pag.10 ][ Pag.11 ][ Pag.12 ][ Pag.13 ][ Pag.14 ][ Pag.15 ][ Pag.16 ][ Pag.17 ][ Pag.18 ][ Pag.19 ][ Pag.20 ][ Pag.21 ][ Pag.22 ][ Pag.23 ][ Pag.24 ][ Pag.25 ][ Pag.26 ][ Pag.27 ][ Pag.28 ][ Pag.29 ][ Pag.30 ][ Pag.31 ][ Pag.32 ][ Pag.33 ][ Pag.34 ][ Pag.35 ][ Pag.36 ][ Pag.37 ][ Pag.38 ][ Pag.39 ][ Pag.40 ][ Pag.41 ][ Pag.42 ][ Pag.43 ][ Pag.44 ][ Pag.45 ][ Pag.46 ][ Pag.47 ][ Pag.48 ][ Pag.49 ][ Pag.50 ][ Pag.51 ][ Pag.52 ][ Pag.53 ][ Pag.54 ][ Pag.55 ][ Pag.56 ][ Pag.57 ][ Pag.58 ][ Pag.59 ][ Pag.60 ][ Pag.61 ][ Pag.62 ][ Pag.63 ][ Pag.64 ][ Pag.65 ][ Pag.66 ][ Pag.67 ][ Pag.68 ][ Pag.69 ][ Pag.70 ][ Pag.71 ][ Pag.72 ][ Pag.73 ][ Pag.74 ][ Pag.75 ][ Pag.76 ][ Pag.77 ][ Pag.78 ][ Pag.79 ][ Pag.80 ][ Pag.81 ][ Pag.82 ][ Pag.83 ][ Pag.84 ][ Pag.85 ][ Pag.86 ][ Pag.87 ][ Pag.88 ][ Pag.89 ][ Pag.90 ][ Pag.91 ][ Pag.92 ][ Pag.93 ][ Pag.94 ][ Pag.95 ][ Pag.96 ][ Pag.97 ][ Pag.98 ][ Pag.99 ][ Pag.100 ][ Pag.101 ][ Pag.102 ][ Pag.103 ][ Pag.104 ][ Pag.105 ][ Pag.106 ][ Pag.107 ][ Pag.108 ][ Pag.109 ][ Pag.110 ][ Pag.111 ][ Pag.112 ][ Pag.113 ][ Pag.114 ][ Pag.115 ][ Pag.116 ][ Pag.117 ][ Pag.118 ][ Pag.119 ][ Pag.120 ][ Pag.121 ][ Pag.122 ][ Pag.123 ][ Pag.124 ][ Pag.125 ][ Pag.126 ][ Pag.127 ][ Pag.128 ][ Pag.129 ][ Pag.130 ][ Pag.131 ][ Pag.132 ][ Pag.133 ][ Pag.134 ][ Pag.135 ][ Pag.136 ][ Pag.137 ][ Pag.138 ][ Pag.139 ][ Pag.140 ][ Pag.141 ][ Pag.142 ][ Pag.143 ][ Pag.144 ][ Pag.145 ][ Pag.146 ][ Pag.147 ][ Pag.148 ][ Pag.149 ][ Pag.150 ][ Pag.151 ][ Pag.152 ][ Pag.153 ][ Pag.154 ][ Pag.155 ][ Pag.156 ][ Pag.157 ][ Pag.158 ][ Pag.159 ][ Pag.160 ][ Pag.161 ][ Pag.162 ][ Pag.163 ][ Pag.164 ][ Pag.165 ][ Pag.166 ][ Pag.167 ][ Pag.168 ][ Pag.169 ][ Pag.170 ][ Pag.171 ][ Pag.172 ][ Pag.173 ][ Pag.174 ][ Pag.175 ][ Pag.176 ][ Pag.177 ][ Pag.178 ][ Pag.179 ][ Pag.180 ][ Pag.181 ][ Pag.182 ][ Pag.183 ][ Pag.184 ][ Pag.185 ][ Pag.186 ][ Pag.187 ][ Pag.188 ][ Pag.189 ][ Pag.190 ][ Pag.191 ][ Pag.192 ][ Pag.193 ][ Pag.194 ][ Pag.195 ][ Pag.196 ][ Pag.197 ][ Pag.198 ][ Pag.199 ][ Pag.200 ][ Pag.201 ][ Pag.202 ][ Pag.203 ][ Pag.204 ][ Pag.205 ][ Pag.206 ][ Pag.207 ][ Pag.208 ][ Pag.209 ][ Pag.210 ][ Pag.211 ][ Pag.212 ][ Pag.213 ][ Pag.214 ][ Pag.215 ][ Pag.216 ][ Pag.217 ][ Pag.218 ][ Pag.219 ][ Pag.220 ][ Pag.221 ][ Pag.222 ][ Pag.223 ][ Pag.224 ][ Pag.225 ][ Pag.226 ][ Pag.227 ][ Pag.228 ][ Pag.229 ][ Pag.230 ][ Pag.231 ][ Pag.232 ][ Pag.233 ][ Pag.234 ][ Pag.235 ][ Pag.236 ][ Pag.237 ][ Pag.238 ][ Pag.239 ][ Pag.240 ][ Pag.241 ][ Pag.242 ][ Pag.243 ][ Pag.244 ][ Pag.245 ][ Pag.246 ][ Pag.247 ][ Pag.248 ][ Pag.249 ][ Pag.250 ][ Pag.251 ][ Pag.252 ][ Pag.253 ][ Pag.254 ][ Pag.255 ][ Pag.256 ][ Pag.257 ][ Pag.258 ][ Pag.259 ][ Pag.260 ][ Pag.261 ][ Pag.262 ][ Pag.263 ][ Pag.264 ][ Pag.265 ][ Pag.266 ][ Pag.267 ][ Pag.268 ][ Pag.269 ][ Pag.270 ][ Pag.271 ][ Pag.272 ][ Pag.273 ][ Pag.274 ][ Pag.275 ][ Pag.276 ][ Pag.277 ][ Pag.278 ][ Pag.279 ][ Pag.280 ][ Pag.281 ][ Pag.282 ][ Pag.283 ][ Pag.284 ][ Pag.285 ][ Pag.286 ][ Pag.287 ][ Pag.288 ][ Pag.289 ][ Pag.290 ][ Pag.291 ][ Pag.292 ][ Pag.293 ][ Pag.294 ][ Pag.295 ][ Pag.296 ][ Pag.297 ][ Pag.298 ][ Pag.299 ][ Pag.300 ][ Pag.301 ][ Pag.302 ][ Pag.303 ][ Pag.304 ][ Pag.305 ][ Pag.306 ][ Pag.307 ][ Pag.308 ][ Pag.309 ][ Pag.310 ][ Pag.311 ][ Pag.312 ][ Pag.313 ][ Pag.314 ][ Pag.315 ][ Pag.316 ][ Pag.317 ][ Pag.318 ][ Pag.319 ][ Pag.320 ][ Pag.321 ][ Pag.322 ][ Pag.323 ][ Pag.324 ][ Pag.325 ][ Pag.326 ][ Pag.327 ][ Pag.328 ][ Pag.329 ][ Pag.330 ][ Pag.331 ][ Pag.332 ][ Pag.333 ][ Pag.334 ][ Pag.335 ][ Pag.336 ][ Pag.337 ][ Pag.338 ][ Pag.339 ][ Pag.340 ][ Pag.341 ][ Pag.342 ][ Pag.343 ][ Pag.344 ][ Pag.345 ][ Pag.346 ][ Pag.347 ][ Pag.348 ][ Pag.349 ][ Pag.350 ][ Pag.351 ][ Pag.352 ][ Pag.353 ][ Pag.354 ][ Pag.355 ][ Pag.356 ][ Pag.357 ][ Pag.358 ][ Pag.359 ][ Pag.360 ][ Pag.361 ][ Pag.362 ][ Pag.363 ][ Pag.364 ][ Pag.365 ][ Pag.366 ][ Pag.367 ][ Pag.368 ][ Pag.369 ][ Pag.370 ][ Pag.371 ][ Pag.372 ][ Pag.373 ][ Pag.374 ][ Pag.375 ][ Pag.376 ][ Pag.377 ][ Pag.378 ][ Pag.379 ][ Pag.380 ][ Pag.381 ][ Pag.382 ][ Pag.383 ][ Pag.384 ][ Pag.385 ][ Pag.386 ][ Pag.387 ][ Pag.388 ][ Pag.389 ][ Pag.390 ][ Pag.391 ][ Pag.392 ][ Pag.393 ][ Pag.394 ][ Pag.395 ][ Pag.396 ][ Pag.397 ][ Pag.398 ][ Pag.399 ][ Pag.400 ][ Pag.401 ][ Pag.402 ][ Pag.403 ][ Pag.404 ][ Pag.405 ][ Pag.406 ][ Pag.407 ][ Pag.408 ][ Pag.409 ][ Pag.410 ][ Pag.411 ][ Pag.412 ][ Pag.413 ][ Pag.414 ][ Pag.415 ][ Pag.416 ][ Pag.417 ][ Pag.418 ][ Pag.419 ][ Pag.420 ][ Pag.421 ][ Pag.422 ][ Pag.423 ][ Pag.424 ][ Pag.425 ][ Pag.426 ][ Pag.427 ][ Pag.428 ][ Pag.429 ][ Pag.430 ][ Pag.431 ][ Pag.432 ][ Pag.433 ][ Pag.434 ][ Pag.435 ][ Pag.436 ][ Pag.437 ][ Pag.438 ][ Pag.439 ][ Pag.440 ][ Pag.441 ][ Pag.442 ][ Pag.443 ][ Pag.444 ][ Pag.445 ][ Pag.446 ][ Pag.447 ][ Pag.448][ Pag.449 ][ Pag.450 ][ Pag.451 ][ Pag.452 ][ Pag.453 ][ Pag.454 ][ Pag.455 ][ Pag.456 ][ Pag.457 ][ Pag.458 ][ Pag.459 ][ Pag.460 ][ Pag.461 ][ Pag.462 ][ Pag.463 ][ Pag.464 ][ Pag.465 ][ Pag.466 ][ Pag.467 ][ Pag.468 ][ Pag.469 ][ Pag.470 ][ Pag.471 ][ Pag.472 ][ Pag.473 ][ Pag.474 ][ Pag.475 ][ Pag.476 ][ Pag.477 ][ Pag.478 ][ Pag.479 ][ Pag.480 ][ Pag.481 ][ Pag.482 ][ Pag.483 ][ Pag.484 ][ Pag.485 ][ Pag.486 ][ Pag.487 ][ Pag.488 ][ Pag.489 ][ Pag.490 ][ Pag.491 ][ Pag.492 ][ Pag.493 ][ Pag.494 ][ Pag.495 ][ Pag.496 ][ Pag.497 ][ Pag.498 ][ Pag.499 ][ Pag.500 ][ Pag.501 ][ Pag.502 ][ Pag.503 ][ Pag.504 ][ Pag.505 ][ Pag.506 ][ Pag.507 ][ Pag.508 ][ Pag.509 ][ Pag.510 ][ Pag.511 ][ Pag.512 ][ Pag.513 ][ Pag.514 ][ Pag.515 ][ Pag.516 ][ Pag.517 ][ Pag.518 ][ Pag.519 ][ Pag.520 ][ Pag.521 ][ Pag.522 ][ Pag.523 ][ Pag.524 ][ Pag.525 ][ Pag.526 ][ Pag.527 ][ Pag.528 ][ Pag.529 ][ Pag.530 ][ Pag.531 ][ Pag.532 ][ Pag.533 ][ Pag.534 ][ Pag.535 ][ Pag.536 ][ Pag.537 ][ Pag.538 ][ Pag.539 ][ Pag.540 ][ Pag.541 ][ Pag.542 ][ Pag.543 ][ Pag.544 ][ Pag.545 ][ Pag.546 ][ Pag.547 ][ Pag.548 ][ Pag.549 ][ Pag.550 ][ Pag.551 ][ Pag.552 ][ Pag.553 ][ Pag.554 ][ Pag.555 ][ Pag.556 ][ Pag.557 ][ Pag.558 ][ Pag.559 ][ Pag.560 ][ Pag.561 ][ Pag.562 ][ Pag.563 ][ Pag.564 ][ Pag.565 ][ Pag.566 ]

 
     


- oggiscrivo.it - Copyright 2009 - 2018 - Tutti i diritti sono riservati - Webmaster Mauro -