RACCONTI

     
 

In questa sezione potete consultare tutti i racconti pubblicati nell'ultimo mese in ordine cronologico dall'ultimo in poi. In ogni caso se preferite è possibile visualizzare la lista dei racconti anche secondo scelte diverse, come per ordine di mese, per argomento , per autore o per gradimento.

Buona lettura

 
     



Lista Generale

     
 

Sogno o realtà?

Era sola, in un luogo buio e sconosciuto. Avevo paura e piangevo, piangevo come mai avevo fatto, ero quasi sull’orlo di una crisi di nervi, in preda alla disperazione e al panico. Non ricordavo nulla; come ero arrivata in quel posto? Dove mi trovavo? Ne sarei uscita?
Decisi di calmarmi e di ragionare, forse qualcosa avrei ricordato, se ero lì un motivo doveva esserci, buono o cattivo che fosse. Iniziai a pensare, elaborai una serie di connessioni logiche, di collegamenti e mentre ero presa nel fare ciò, all’improvviso , una figura apparì davanti a me. Una bambina piccola, con delle guanciotte enormi , avrà avuto 5 anni, capelli marroni, occhi grandi e dolci e un vestitino verde delizioso.
Si avvicinò verso di me. Mi parlò e disse :” Non ti preoccuparti andrà tutto bene”. Si sedette accanto a me e la guardai intensamente…. mi sembrava vi averla già vista così mi voltai per osservarla ancora una volta ma era troppo tardi perché sparì. Ripiombai in una sorta di depressione acuta ... (continua)

Elena Cucè 27/05/2016 - 18:51
commenti 1 - Numero letture:293

Voto:
su 1 votanti


IL CONTE CERCA MOGLIE

Era nauseato da tutto quello...eppure non poteva esimersi, doveva restare lì. Maledizione! Avrebbe dato qualsiasi cosa, pur di essere lontano da quella sala, pur di tornare indietro, per poter nuovamente allontanare quel momento. Si guardò intorno, i lineamenti del viso atteggiati in una maschera dura ed impenetrabile. Gli ribolliva il sangue nelle vene, sotto una finestra, la figlia del suo ospite stava chiacchierando con delle amiche, gli si accapponò la pelle, al solo osservare quelle espressioni vacue e quei gesti, tanto precisi, tanto leggiadri, da dargli l'impressione di assistere ad una pantomima.
Il suo ospite era famoso per la sua stravaganza, e per la sua discutibile vicinanza alla classe borghese, per cui al trattenimento erano presenti anche rappresentanti di suddetta classe. Rabbrividì. “Pensa all'obbiettivo” si ammonì mentalmente, mentre raggiungeva il centro della sala. Aveva intenzione di invitare a ballare la figlia del suo ospite. Se davvero voleva trovare moglie, d... (continua)

Marirosa Tomaselli 26/05/2016 - 19:44
commenti 4 - Numero letture:589

Voto:
su 3 votanti


Primavera

Marzo
Vivere insieme

"E' stato uno di quei giorni di marzo,quando il sole splende caldo e il vento soffia freddo:quando é estate nella luce e inverno nell'ombra." C. Dicken

Così con pochi bagagli e tanto amore, mi trasferii da Gianni.
Erano i primi giorni di marzo e lì in campagna coglievo ogni giorno i piccoli cambiamenti che annunciavano l'arrivo della sospirata primavera.
Gianni durante il pomeriggio si dilettava in piccoli lavori di falegnameria e cercava di rendere il nostro "nido"ogni giorno più accogliente.
Io, da sempre poco interessata all'arredo interno, ero invece incredibilmente attratta da sentieri e paesaggi da scoprire. Quando ero libera da impegni, trascorrevo lunghe ore in cammino scoprendo angoli incantevoli, ruderi abbandonati, tabernacoli,piccole chiese e nuove persone, tra cui il simpaticissimo gestore del circolo di Castelnuovo, chiamato "I' Grillo" per la sua attitudine al canto. "I'Grillo" mi trattava come una ... (continua)


patrizia brogi 26/05/2016 - 19:10
commenti 7 - Numero letture:363

Voto:
su 4 votanti




Canc

Da uomo previdente e navigato quale è aveva previsto che vi sarebbe stata una linea di demarcazione, nella loro “storia”, che avrebbe segnato il prima e il dopo. Una linea il cui solco è ora ben definito. Lei, ne subisce gli effetti senza aver modo di difendersi e riuscire a far diminuire quel dolore pungente. Lui, se ne sta semplicemente a guardare.
E’ successo d’improvviso. Come è nel suo stile. Si è fermato e si è messo a scavare, senza esporre alcun cartello di “lavori in corso”.
Ha realizzato un solco ben marcato, profondo ed invalicabile. Su misura per lei. Lui, quel solco, potrebbe riempirlo ed annullarlo in qualsiasi momento. Lei, non può agire in questo senso.
Ecco il prima e il dopo.
Sarebbe stato meno doloroso se si fosse girato dall’altra parte, se le avesse voltato, definitivamente, le spalle ed avesse proseguito il suo cammino. Ma era lì che la guardava. Fissava lei, il crescere del suo dolore con tutti i suoi chiodi e la sua impossibilità a raggiungerlo dall’altra pa... (continua)

Emma Tanzi 26/05/2016 - 11:33
commenti 1 - Numero letture:351

Voto:
su 1 votanti




Considero la mia vita come...

la vita e stata benigna con me, nonostante ho un solo polmone, e in più la parte che manca mi tormenta! specialmente quando e in arrivo un cattivo tempo. Comunque, considero la mia vita come un giardino in cui crescono molte piante tra le quali purtroppo, c’è anche il mio problema, tuttavia cerco di lasciarlo in un angolo perché non soffochi le altre piante.

Penso a cose più importanti, che hanno un certo valore per me! E per questo che dico che la vita e stata benigna con me... e non perché ho girato tre quarti di mondo,o per il danaro guadagnato... no! Ma perché posso gioire dell'amore della mia compagna... per il fatto che sono qui! che scrivo, che posso vedere! gioire per quello che mi circonda. Ringrazio Dio... Perché Si può essere felici per tante ragioni ma: una conta più delle altre: la vita.

Ogni giorno può essere un motivo di gioia! La stessa pioggia regala dolci emozioni, basta un occhio semplice per vedere come un raggio di sole colora la sott... (continua)


donato mineccia 25/05/2016 - 19:51
commenti 19 - Numero letture:463

Voto:
su 8 votanti



[ Pag.1 ][ Pag.2 ][ Pag.3 ][ Pag.4 ][ Pag.5 ][ Pag.6 ][ Pag.7 ][ Pag.8 ][ Pag.9 ][ Pag.10 ][ Pag.11 ][ Pag.12 ][ Pag.13 ][ Pag.14 ][ Pag.15 ][ Pag.16 ][ Pag.17 ][ Pag.18 ][ Pag.19 ][ Pag.20 ][ Pag.21 ][ Pag.22 ][ Pag.23 ][ Pag.24 ][ Pag.25 ][ Pag.26 ][ Pag.27 ][ Pag.28 ][ Pag.29 ][ Pag.30 ][ Pag.31 ][ Pag.32 ][ Pag.33 ][ Pag.34 ][ Pag.35 ][ Pag.36 ][ Pag.37 ][ Pag.38 ][ Pag.39 ][ Pag.40 ][ Pag.41 ][ Pag.42 ][ Pag.43 ][ Pag.44 ][ Pag.45 ][ Pag.46 ][ Pag.47 ][ Pag.48 ][ Pag.49 ][ Pag.50 ][ Pag.51 ][ Pag.52 ][ Pag.53 ][ Pag.54 ][ Pag.55 ][ Pag.56 ][ Pag.57 ][ Pag.58 ][ Pag.59 ][ Pag.60 ][ Pag.61 ][ Pag.62 ][ Pag.63 ][ Pag.64 ][ Pag.65 ][ Pag.66 ][ Pag.67 ][ Pag.68 ][ Pag.69 ][ Pag.70 ][ Pag.71 ][ Pag.72 ][ Pag.73 ][ Pag.74 ][ Pag.75 ][ Pag.76 ][ Pag.77 ][ Pag.78 ][ Pag.79 ][ Pag.80 ][ Pag.81 ][ Pag.82 ][ Pag.83 ][ Pag.84 ][ Pag.85 ][ Pag.86 ][ Pag.87 ][ Pag.88 ][ Pag.89 ][ Pag.90 ][ Pag.91 ][ Pag.92 ][ Pag.93 ][ Pag.94 ][ Pag.95 ][ Pag.96 ][ Pag.97 ][ Pag.98 ][ Pag.99 ][ Pag.100 ][ Pag.101 ][ Pag.102 ][ Pag.103 ][ Pag.104 ][ Pag.105 ][ Pag.106 ][ Pag.107 ][ Pag.108 ][ Pag.109 ][ Pag.110 ][ Pag.111 ][ Pag.112 ][ Pag.113 ][ Pag.114 ][ Pag.115 ][ Pag.116 ][ Pag.117 ][ Pag.118 ][ Pag.119 ][ Pag.120 ][ Pag.121 ][ Pag.122 ][ Pag.123 ][ Pag.124 ][ Pag.125 ][ Pag.126 ][ Pag.127 ][ Pag.128 ][ Pag.129 ][ Pag.130 ][ Pag.131 ][ Pag.132 ][ Pag.133 ][ Pag.134 ][ Pag.135 ][ Pag.136 ][ Pag.137 ][ Pag.138 ][ Pag.139 ][ Pag.140 ][ Pag.141 ][ Pag.142 ][ Pag.143 ][ Pag.144 ][ Pag.145 ][ Pag.146 ][ Pag.147 ][ Pag.148 ][ Pag.149 ][ Pag.150 ][ Pag.151 ][ Pag.152 ][ Pag.153 ][ Pag.154 ][ Pag.155 ][ Pag.156 ][ Pag.157 ][ Pag.158 ][ Pag.159 ][ Pag.160 ][ Pag.161 ][ Pag.162 ][ Pag.163 ][ Pag.164 ][ Pag.165 ][ Pag.166 ][ Pag.167 ][ Pag.168 ][ Pag.169 ][ Pag.170 ][ Pag.171 ][ Pag.172 ][ Pag.173 ][ Pag.174 ][ Pag.175 ][ Pag.176 ][ Pag.177 ][ Pag.178 ][ Pag.179 ][ Pag.180 ][ Pag.181 ][ Pag.182 ][ Pag.183 ][ Pag.184 ][ Pag.185 ][ Pag.186 ][ Pag.187 ][ Pag.188 ][ Pag.189 ][ Pag.190 ][ Pag.191 ][ Pag.192 ][ Pag.193 ][ Pag.194 ][ Pag.195 ][ Pag.196 ][ Pag.197 ][ Pag.198 ][ Pag.199 ][ Pag.200 ][ Pag.201 ][ Pag.202 ][ Pag.203 ][ Pag.204 ][ Pag.205 ][ Pag.206 ][ Pag.207 ][ Pag.208 ][ Pag.209 ][ Pag.210 ][ Pag.211 ][ Pag.212 ][ Pag.213 ][ Pag.214 ][ Pag.215 ][ Pag.216 ][ Pag.217 ][ Pag.218 ][ Pag.219 ][ Pag.220 ][ Pag.221 ][ Pag.222 ][ Pag.223 ][ Pag.224 ][ Pag.225 ][ Pag.226 ][ Pag.227 ][ Pag.228 ][ Pag.229 ][ Pag.230 ][ Pag.231 ][ Pag.232 ][ Pag.233 ][ Pag.234 ][ Pag.235 ][ Pag.236 ][ Pag.237 ][ Pag.238 ][ Pag.239 ][ Pag.240 ][ Pag.241 ][ Pag.242 ][ Pag.243 ][ Pag.244 ][ Pag.245 ][ Pag.246 ][ Pag.247 ][ Pag.248 ][ Pag.249 ][ Pag.250 ][ Pag.251 ][ Pag.252 ][ Pag.253 ][ Pag.254 ][ Pag.255 ][ Pag.256 ][ Pag.257 ][ Pag.258 ][ Pag.259 ][ Pag.260 ][ Pag.261 ][ Pag.262 ][ Pag.263 ][ Pag.264 ][ Pag.265 ][ Pag.266 ][ Pag.267 ][ Pag.268 ][ Pag.269 ][ Pag.270 ][ Pag.271 ][ Pag.272 ][ Pag.273 ][ Pag.274 ][ Pag.275 ][ Pag.276 ][ Pag.277 ][ Pag.278 ][ Pag.279 ][ Pag.280 ][ Pag.281 ][ Pag.282 ][ Pag.283 ][ Pag.284 ][ Pag.285 ][ Pag.286 ][ Pag.287 ][ Pag.288 ][ Pag.289 ][ Pag.290 ][ Pag.291 ][ Pag.292 ][ Pag.293 ][ Pag.294 ][ Pag.295 ][ Pag.296 ][ Pag.297 ][ Pag.298 ][ Pag.299 ][ Pag.300 ][ Pag.301 ][ Pag.302 ][ Pag.303 ][ Pag.304 ][ Pag.305 ][ Pag.306 ][ Pag.307 ][ Pag.308 ][ Pag.309 ][ Pag.310 ][ Pag.311 ][ Pag.312 ][ Pag.313 ][ Pag.314 ][ Pag.315 ][ Pag.316 ][ Pag.317][ Pag.318 ][ Pag.319 ][ Pag.320 ][ Pag.321 ][ Pag.322 ][ Pag.323 ][ Pag.324 ][ Pag.325 ][ Pag.326 ][ Pag.327 ][ Pag.328 ][ Pag.329 ][ Pag.330 ][ Pag.331 ][ Pag.332 ][ Pag.333 ][ Pag.334 ][ Pag.335 ][ Pag.336 ][ Pag.337 ][ Pag.338 ][ Pag.339 ][ Pag.340 ][ Pag.341 ][ Pag.342 ][ Pag.343 ][ Pag.344 ][ Pag.345 ][ Pag.346 ][ Pag.347 ][ Pag.348 ][ Pag.349 ][ Pag.350 ][ Pag.351 ][ Pag.352 ][ Pag.353 ][ Pag.354 ][ Pag.355 ][ Pag.356 ][ Pag.357 ][ Pag.358 ][ Pag.359 ][ Pag.360 ][ Pag.361 ][ Pag.362 ][ Pag.363 ][ Pag.364 ][ Pag.365 ][ Pag.366 ][ Pag.367 ][ Pag.368 ][ Pag.369 ][ Pag.370 ][ Pag.371 ][ Pag.372 ][ Pag.373 ][ Pag.374 ][ Pag.375 ][ Pag.376 ][ Pag.377 ][ Pag.378 ][ Pag.379 ][ Pag.380 ][ Pag.381 ][ Pag.382 ][ Pag.383 ][ Pag.384 ][ Pag.385 ][ Pag.386 ][ Pag.387 ][ Pag.388 ][ Pag.389 ][ Pag.390 ][ Pag.391 ][ Pag.392 ][ Pag.393 ][ Pag.394 ][ Pag.395 ][ Pag.396 ][ Pag.397 ][ Pag.398 ][ Pag.399 ][ Pag.400 ][ Pag.401 ][ Pag.402 ][ Pag.403 ][ Pag.404 ][ Pag.405 ][ Pag.406 ][ Pag.407 ][ Pag.408 ][ Pag.409 ][ Pag.410 ][ Pag.411 ][ Pag.412 ][ Pag.413 ][ Pag.414 ][ Pag.415 ][ Pag.416 ][ Pag.417 ][ Pag.418 ][ Pag.419 ][ Pag.420 ][ Pag.421 ][ Pag.422 ][ Pag.423 ][ Pag.424 ][ Pag.425 ][ Pag.426 ][ Pag.427 ][ Pag.428 ][ Pag.429 ][ Pag.430 ][ Pag.431 ][ Pag.432 ][ Pag.433 ][ Pag.434 ][ Pag.435 ][ Pag.436 ][ Pag.437 ][ Pag.438 ][ Pag.439 ][ Pag.440 ][ Pag.441 ][ Pag.442 ][ Pag.443 ][ Pag.444 ][ Pag.445 ][ Pag.446 ][ Pag.447 ][ Pag.448 ][ Pag.449 ][ Pag.450 ][ Pag.451 ][ Pag.452 ][ Pag.453 ][ Pag.454 ][ Pag.455 ][ Pag.456 ][ Pag.457 ][ Pag.458 ][ Pag.459 ][ Pag.460 ][ Pag.461 ][ Pag.462 ][ Pag.463 ][ Pag.464 ][ Pag.465 ][ Pag.466 ][ Pag.467 ][ Pag.468 ][ Pag.469 ][ Pag.470 ][ Pag.471 ][ Pag.472 ][ Pag.473 ][ Pag.474 ][ Pag.475 ][ Pag.476 ][ Pag.477 ][ Pag.478 ][ Pag.479 ][ Pag.480 ][ Pag.481 ][ Pag.482 ][ Pag.483 ][ Pag.484 ][ Pag.485 ][ Pag.486 ][ Pag.487 ][ Pag.488 ][ Pag.489 ][ Pag.490 ][ Pag.491 ][ Pag.492 ][ Pag.493 ][ Pag.494 ][ Pag.495 ][ Pag.496 ][ Pag.497 ][ Pag.498 ][ Pag.499 ][ Pag.500 ][ Pag.501 ][ Pag.502 ][ Pag.503 ][ Pag.504 ][ Pag.505 ][ Pag.506 ][ Pag.507 ][ Pag.508 ][ Pag.509 ][ Pag.510 ][ Pag.511 ][ Pag.512 ][ Pag.513 ][ Pag.514 ][ Pag.515 ][ Pag.516 ][ Pag.517 ][ Pag.518 ][ Pag.519 ][ Pag.520 ][ Pag.521 ][ Pag.522 ][ Pag.523 ][ Pag.524 ][ Pag.525 ][ Pag.526 ][ Pag.527 ][ Pag.528 ][ Pag.529 ][ Pag.530 ][ Pag.531 ][ Pag.532 ][ Pag.533 ][ Pag.534 ][ Pag.535 ][ Pag.536 ][ Pag.537 ][ Pag.538 ][ Pag.539 ][ Pag.540 ][ Pag.541 ][ Pag.542 ][ Pag.543 ][ Pag.544 ][ Pag.545 ][ Pag.546 ][ Pag.547 ][ Pag.548 ][ Pag.549 ][ Pag.550 ][ Pag.551 ][ Pag.552 ][ Pag.553 ][ Pag.554 ][ Pag.555 ][ Pag.556 ][ Pag.557 ][ Pag.558 ][ Pag.559 ][ Pag.560 ][ Pag.561 ][ Pag.562 ][ Pag.563 ][ Pag.564 ][ Pag.565 ][ Pag.566 ][ Pag.567 ][ Pag.568 ][ Pag.569 ][ Pag.570 ][ Pag.571 ][ Pag.572 ][ Pag.573 ][ Pag.574 ][ Pag.575 ][ Pag.576 ]

 
     


- oggiscrivo.it - Copyright 2009 - 2018 - Tutti i diritti sono riservati - Webmaster Mauro -