RACCONTI

     
 

In questa sezione potete consultare tutti i racconti pubblicati nell'ultimo mese in ordine cronologico dall'ultimo in poi. In ogni caso se preferite è possibile visualizzare la lista dei racconti anche secondo scelte diverse, come per ordine di mese, per argomento , per autore o per gradimento.

Buona lettura

 
     



Lista Generale

     
 

Un hotel a Manhattan

Manhattan.
Nonostante già nel 2005 la Fed avesse già rilevato alcuni eccessi di rialzo sul mercato immobiliare, nessuno avrebbe potuto immaginare che, solo due anni dopo, la bolla sarebbe scoppiata così all'improvviso; neppure uno scrupoloso analista come Jim Waile, cresciuto a calce e mattoni sin dalla culla e dopo cinque anni di gavetta presso lo studio McDowell di Manhattan, avrebbe scommesso che le cose si sarebbero messe così male. Qualcuno però aveva guadagnato abbastanza per sé e per altre tre generazioni, ma non certo lui che gli affari li vedeva transitare sulla scrivania solo per essere vagliati e vistati; Jim aveva certamente le qualità e la capacità per muoversi sul mercato, ma non il fegato per lanciarsi nella professione e correre il rischio di vedere sfumare il più che decoroso reddito fisso che fino ad oggi qualcuno gli aveva garantito. Dopo le sette di sera, spariti tutti i colleghi, era solito attardarsi in ufficio per riordinare le carte e navigare sul web alla cacc... (continua)

Alessandro Rimoldi 07/07/2017 - 13:52
commenti 2 - Numero letture:177

Voto:
su 1 votanti




MIO FRATELLO

Queste mie parole sono rivolte a te, che stai per portarlo via, a te che a breve diventerai custode della sua vita.

Tu non sai quanto amore ha portato nelle nostre vite, nelle vite di tre donne che pensavano di bastarsi e non immaginavano affatto di proseguire la propria strada con un adorabile maschietto, che di lì a poco avrebbe ridisegnato i contorni della loro esistenza. E invece, un giorno, la notizia dell’inaspettata gravidanza di nostra madre ci piombò addosso come un fulmine a ciel sereno; io, quasi adolescente, e mia sorella più piccola sapevamo che non sarebbe stata una passeggiata per lei, già quarantenne, e che avrebbe avuto una gestazione difficile.

Decise di tenerlo e non sarebbe potuto essere diversamente, perché nostra madre non avrebbe mai avuto la forza (neanche lo desiderava) di gettare un esserino indifeso, in fondo credo già lo amasse. Così gli diede la vita, donandoti una persona davvero speciale, il tuo grande amore.

Anche per me mio fratello è speciale:... (continua)


PAOLA SALZANO 07/07/2017 - 11:20
commenti 9 - Numero letture:211

Voto:
su 3 votanti




GLI AZZURRI DELL\'ISOLA

Stare in silenzio a guardare il mare di quest'isola è perdere tutte le proprie difese, è sentire tutta la tua fragilità uscire allo scoperto, è sentire che non sei più nessuno e che non appartieni più a nessuno.
Sei sola, desolatamente sola, senza più alibi, davanti alla sconfinata distesa blu che ascolta. Ascolta le tue sofferenze, le tue preghiere, i tuoi pianti nascosti, o forse qualche gioia trattenuta...
Ascolta senza parlare, senza giudicare.
E tu stai lì immobile, fissando quell'acqua, desiderando che ti venga addosso, e fissando il cielo finché non ti cade addosso.
Vorresti entrare e chiudere gli occhi, respirare l'acqua con tutta l'anima, lasciarti portare via, chissà dove, via lontano, in alto o sul fondo, diventare parte di quel mare che senti tuo, che senti essere dentro di te da sempre.
Guardare l'acqua turchese, azzurra, celeste, smeraldina, bianca, blu e poi ancora azzurra e verde, e poi ancora turchese, e poi ricominciare a bere con gli occhi quella immensa varie... (continua)

Patrizia Bortolini 06/07/2017 - 23:13
commenti 16 - Numero letture:336

Voto:
su 8 votanti




Lettera con sigillo sul cuore.

La musica ti portera' lontano, amico mio.. Così lontano che non scorgerò più la tua figura tra gli ulivi e i mattoni dimenticati accanto alle edere. Ti piaceva meditare seduto la', con la barba rossiccia e le mani giunte. Guardavi oltre il fiume in cerca di te stesso, ascoltavi il canto degli uccelli, parlavi del silenzio in ogni impercettibile movimento del corpo. Ti piaceva guardarmi mentre raccoglievo foglie, sassi e margherite. Mi chiamavi farfalla, mi sorridevi. La mia casa sarà sempre lì, ed io sarò sempre come solo tu sai. Io sarò' sempre la tua Farfalla bianca.Tu solo sai quale nota appartiene al mio cuore. La nota più elevata, e la più profonda, dicevi.. quella che somiglia al timbro della tua voce quando pronuncia piano il mio vero nome. Tra le tue labbra tutto diventa passione, dolcezza e spietata ragione. Tra i tuoi pensieri, tutto diviene nobile, possibile e geniale. Non suonerò senza di te. Porta via la mia chitarra, porta con te quei libri, quelli con dentro i fiori che ... (continua)

MARIA MADDALENA MERISI 06/07/2017 - 16:01
commenti 4 - Numero letture:198

Voto:
su 2 votanti


La mia persona

(Ripropongo dopo aver corretto alcuni errori di forma)

Me lo ricordo bene il tuo sguardo al pub quella sera, era qualcosa del tipo “sono tua, ti cambierò la vita”.
E me la cambiasti.
Ho sempre pensato che le cose succedono in pochi attimi, ma hanno la capacità di cambiare il tempo restante e tu ne sei stata la conferma. non smetterò mai di ringraziarti nonostante tutto, lo sai?
1)LA CONTESA DI BRISEIDE
Un giorno Andrew ci viene a dire che quella sera con noi sarebbe uscita anche la nuova ragazza di Danilo e che avrebbe portato con sé una sua amica, una certa Elena, una neo single. La modernità e l’utilizzo dei social ci hanno fatto scoprire in poco tempo quali fattezze avesse questa Elena e la mascolinità anche piuttosto stereotipata del nostro gruppo di amici fece il resto. Decidemmo di procedere con la creazione di un mercato perfettamente concorrenziale, ognuno per sé, che vinca il migliore. Chi si sarebbe crogiolato della gloria di portare nel proprio accampamento la bella ... (continua)


Giovanni Manco 06/07/2017 - 13:20
commenti 2 - Numero letture:137

Voto:
su 1 votanti



[ Pag.1 ][ Pag.2 ][ Pag.3 ][ Pag.4 ][ Pag.5 ][ Pag.6 ][ Pag.7 ][ Pag.8 ][ Pag.9 ][ Pag.10 ][ Pag.11 ][ Pag.12 ][ Pag.13 ][ Pag.14 ][ Pag.15 ][ Pag.16 ][ Pag.17 ][ Pag.18 ][ Pag.19 ][ Pag.20 ][ Pag.21 ][ Pag.22 ][ Pag.23 ][ Pag.24 ][ Pag.25 ][ Pag.26 ][ Pag.27 ][ Pag.28 ][ Pag.29 ][ Pag.30 ][ Pag.31 ][ Pag.32 ][ Pag.33 ][ Pag.34 ][ Pag.35 ][ Pag.36 ][ Pag.37 ][ Pag.38 ][ Pag.39 ][ Pag.40 ][ Pag.41 ][ Pag.42 ][ Pag.43 ][ Pag.44 ][ Pag.45 ][ Pag.46 ][ Pag.47 ][ Pag.48 ][ Pag.49 ][ Pag.50 ][ Pag.51 ][ Pag.52 ][ Pag.53 ][ Pag.54 ][ Pag.55 ][ Pag.56 ][ Pag.57 ][ Pag.58 ][ Pag.59 ][ Pag.60 ][ Pag.61 ][ Pag.62 ][ Pag.63 ][ Pag.64 ][ Pag.65 ][ Pag.66 ][ Pag.67 ][ Pag.68 ][ Pag.69 ][ Pag.70 ][ Pag.71 ][ Pag.72 ][ Pag.73 ][ Pag.74][ Pag.75 ][ Pag.76 ][ Pag.77 ][ Pag.78 ][ Pag.79 ][ Pag.80 ][ Pag.81 ][ Pag.82 ][ Pag.83 ][ Pag.84 ][ Pag.85 ][ Pag.86 ][ Pag.87 ][ Pag.88 ][ Pag.89 ][ Pag.90 ][ Pag.91 ][ Pag.92 ][ Pag.93 ][ Pag.94 ][ Pag.95 ][ Pag.96 ][ Pag.97 ][ Pag.98 ][ Pag.99 ][ Pag.100 ][ Pag.101 ][ Pag.102 ][ Pag.103 ][ Pag.104 ][ Pag.105 ][ Pag.106 ][ Pag.107 ][ Pag.108 ][ Pag.109 ][ Pag.110 ][ Pag.111 ][ Pag.112 ][ Pag.113 ][ Pag.114 ][ Pag.115 ][ Pag.116 ][ Pag.117 ][ Pag.118 ][ Pag.119 ][ Pag.120 ][ Pag.121 ][ Pag.122 ][ Pag.123 ][ Pag.124 ][ Pag.125 ][ Pag.126 ][ Pag.127 ][ Pag.128 ][ Pag.129 ][ Pag.130 ][ Pag.131 ][ Pag.132 ][ Pag.133 ][ Pag.134 ][ Pag.135 ][ Pag.136 ][ Pag.137 ][ Pag.138 ][ Pag.139 ][ Pag.140 ][ Pag.141 ][ Pag.142 ][ Pag.143 ][ Pag.144 ][ Pag.145 ][ Pag.146 ][ Pag.147 ][ Pag.148 ][ Pag.149 ][ Pag.150 ][ Pag.151 ][ Pag.152 ][ Pag.153 ][ Pag.154 ][ Pag.155 ][ Pag.156 ][ Pag.157 ][ Pag.158 ][ Pag.159 ][ Pag.160 ][ Pag.161 ][ Pag.162 ][ Pag.163 ][ Pag.164 ][ Pag.165 ][ Pag.166 ][ Pag.167 ][ Pag.168 ][ Pag.169 ][ Pag.170 ][ Pag.171 ][ Pag.172 ][ Pag.173 ][ Pag.174 ][ Pag.175 ][ Pag.176 ][ Pag.177 ][ Pag.178 ][ Pag.179 ][ Pag.180 ][ Pag.181 ][ Pag.182 ][ Pag.183 ][ Pag.184 ][ Pag.185 ][ Pag.186 ][ Pag.187 ][ Pag.188 ][ Pag.189 ][ Pag.190 ][ Pag.191 ][ Pag.192 ][ Pag.193 ][ Pag.194 ][ Pag.195 ][ Pag.196 ][ Pag.197 ][ Pag.198 ][ Pag.199 ][ Pag.200 ][ Pag.201 ][ Pag.202 ][ Pag.203 ][ Pag.204 ][ Pag.205 ][ Pag.206 ][ Pag.207 ][ Pag.208 ][ Pag.209 ][ Pag.210 ][ Pag.211 ][ Pag.212 ][ Pag.213 ][ Pag.214 ][ Pag.215 ][ Pag.216 ][ Pag.217 ][ Pag.218 ][ Pag.219 ][ Pag.220 ][ Pag.221 ][ Pag.222 ][ Pag.223 ][ Pag.224 ][ Pag.225 ][ Pag.226 ][ Pag.227 ][ Pag.228 ][ Pag.229 ][ Pag.230 ][ Pag.231 ][ Pag.232 ][ Pag.233 ][ Pag.234 ][ Pag.235 ][ Pag.236 ][ Pag.237 ][ Pag.238 ][ Pag.239 ][ Pag.240 ][ Pag.241 ][ Pag.242 ][ Pag.243 ][ Pag.244 ][ Pag.245 ][ Pag.246 ][ Pag.247 ][ Pag.248 ][ Pag.249 ][ Pag.250 ][ Pag.251 ][ Pag.252 ][ Pag.253 ][ Pag.254 ][ Pag.255 ][ Pag.256 ][ Pag.257 ][ Pag.258 ][ Pag.259 ][ Pag.260 ][ Pag.261 ][ Pag.262 ][ Pag.263 ][ Pag.264 ][ Pag.265 ][ Pag.266 ][ Pag.267 ][ Pag.268 ][ Pag.269 ][ Pag.270 ][ Pag.271 ][ Pag.272 ][ Pag.273 ][ Pag.274 ][ Pag.275 ][ Pag.276 ][ Pag.277 ][ Pag.278 ][ Pag.279 ][ Pag.280 ][ Pag.281 ][ Pag.282 ][ Pag.283 ][ Pag.284 ][ Pag.285 ][ Pag.286 ][ Pag.287 ][ Pag.288 ][ Pag.289 ][ Pag.290 ][ Pag.291 ][ Pag.292 ][ Pag.293 ][ Pag.294 ][ Pag.295 ][ Pag.296 ][ Pag.297 ][ Pag.298 ][ Pag.299 ][ Pag.300 ][ Pag.301 ][ Pag.302 ][ Pag.303 ][ Pag.304 ][ Pag.305 ][ Pag.306 ][ Pag.307 ][ Pag.308 ][ Pag.309 ][ Pag.310 ][ Pag.311 ][ Pag.312 ][ Pag.313 ][ Pag.314 ][ Pag.315 ][ Pag.316 ][ Pag.317 ][ Pag.318 ][ Pag.319 ][ Pag.320 ][ Pag.321 ][ Pag.322 ][ Pag.323 ][ Pag.324 ][ Pag.325 ][ Pag.326 ][ Pag.327 ][ Pag.328 ][ Pag.329 ][ Pag.330 ][ Pag.331 ][ Pag.332 ][ Pag.333 ][ Pag.334 ][ Pag.335 ][ Pag.336 ][ Pag.337 ][ Pag.338 ][ Pag.339 ][ Pag.340 ][ Pag.341 ][ Pag.342 ][ Pag.343 ][ Pag.344 ][ Pag.345 ][ Pag.346 ][ Pag.347 ][ Pag.348 ][ Pag.349 ][ Pag.350 ][ Pag.351 ][ Pag.352 ][ Pag.353 ][ Pag.354 ][ Pag.355 ][ Pag.356 ][ Pag.357 ][ Pag.358 ][ Pag.359 ][ Pag.360 ][ Pag.361 ][ Pag.362 ][ Pag.363 ][ Pag.364 ][ Pag.365 ][ Pag.366 ][ Pag.367 ][ Pag.368 ][ Pag.369 ][ Pag.370 ][ Pag.371 ][ Pag.372 ][ Pag.373 ][ Pag.374 ][ Pag.375 ][ Pag.376 ][ Pag.377 ][ Pag.378 ][ Pag.379 ][ Pag.380 ][ Pag.381 ][ Pag.382 ][ Pag.383 ][ Pag.384 ][ Pag.385 ][ Pag.386 ][ Pag.387 ][ Pag.388 ][ Pag.389 ][ Pag.390 ][ Pag.391 ][ Pag.392 ][ Pag.393 ][ Pag.394 ][ Pag.395 ][ Pag.396 ][ Pag.397 ][ Pag.398 ][ Pag.399 ][ Pag.400 ][ Pag.401 ][ Pag.402 ][ Pag.403 ][ Pag.404 ][ Pag.405 ][ Pag.406 ][ Pag.407 ][ Pag.408 ][ Pag.409 ][ Pag.410 ][ Pag.411 ][ Pag.412 ][ Pag.413 ][ Pag.414 ][ Pag.415 ][ Pag.416 ][ Pag.417 ][ Pag.418 ][ Pag.419 ][ Pag.420 ][ Pag.421 ][ Pag.422 ][ Pag.423 ][ Pag.424 ][ Pag.425 ][ Pag.426 ][ Pag.427 ][ Pag.428 ][ Pag.429 ][ Pag.430 ][ Pag.431 ][ Pag.432 ][ Pag.433 ][ Pag.434 ][ Pag.435 ][ Pag.436 ][ Pag.437 ][ Pag.438 ][ Pag.439 ][ Pag.440 ][ Pag.441 ][ Pag.442 ][ Pag.443 ][ Pag.444 ][ Pag.445 ][ Pag.446 ][ Pag.447 ][ Pag.448 ][ Pag.449 ][ Pag.450 ][ Pag.451 ][ Pag.452 ][ Pag.453 ][ Pag.454 ][ Pag.455 ][ Pag.456 ][ Pag.457 ][ Pag.458 ][ Pag.459 ][ Pag.460 ][ Pag.461 ][ Pag.462 ][ Pag.463 ][ Pag.464 ][ Pag.465 ][ Pag.466 ][ Pag.467 ][ Pag.468 ][ Pag.469 ][ Pag.470 ][ Pag.471 ][ Pag.472 ][ Pag.473 ][ Pag.474 ][ Pag.475 ][ Pag.476 ][ Pag.477 ][ Pag.478 ][ Pag.479 ][ Pag.480 ][ Pag.481 ][ Pag.482 ][ Pag.483 ][ Pag.484 ][ Pag.485 ][ Pag.486 ][ Pag.487 ][ Pag.488 ][ Pag.489 ][ Pag.490 ][ Pag.491 ][ Pag.492 ][ Pag.493 ][ Pag.494 ][ Pag.495 ][ Pag.496 ][ Pag.497 ][ Pag.498 ][ Pag.499 ][ Pag.500 ][ Pag.501 ][ Pag.502 ][ Pag.503 ][ Pag.504 ][ Pag.505 ][ Pag.506 ][ Pag.507 ][ Pag.508 ][ Pag.509 ][ Pag.510 ][ Pag.511 ][ Pag.512 ][ Pag.513 ][ Pag.514 ][ Pag.515 ][ Pag.516 ][ Pag.517 ][ Pag.518 ][ Pag.519 ][ Pag.520 ][ Pag.521 ][ Pag.522 ]

 
     


- oggiscrivo.it - Copyright 2009 - 2016 - Tutti i diritti sono riservati - Webmaster Mauro -