RACCONTI

     
 

In questa sezione potete consultare tutti i racconti pubblicati nell'ultimo mese in ordine cronologico dall'ultimo in poi. In ogni caso se preferite è possibile visualizzare la lista dei racconti anche secondo scelte diverse, come per ordine di mese, per argomento , per autore o per gradimento.

Buona lettura

 
     



Lista Generale

     
 

Lettera a Dio

Ho dimenticato che cosa sia la felicità e , nel frattempo, vivo in una depressione latente da cui non riesco più ad uscire.
Un labirinto senza uscita, una porta senza chiave.
Sorriso finto, sguardo bugiardo e agli occhi degli altri va tutto bene, va sempre tutto bene.
C'è sempre una gran mancanza nel cuore di un uomo, un pozzo senza fine nel mio caso.
No, non sto bene, voglio amare ed essere amato.
Sto male, mi sento solo, abbandonato da tutto e da tutti.
Voglio qualcuno che spenda una lacrima per me, voglio qualcuno che spenda un minuto del proprio tempo per me.
Mi crederete pazzo, si, lo sono, sento di non appartenere a questo mondo pieno d'odio.
La mia timidezza, la mia sensibilità, non le voglio, tienile tu, Dio.
Io non credo in me e nessuno lo fa al posto mio, sentirsi inutili, inutili peggio della merda, perché quella almeno serve a concimare i campi.
Sentirsi dentro quel vuoto e quei brutti pensieri che sono sempre loro e non hanno neanche il buonsenso di cambiarsi d'... (continua)

loris comi 07/05/2018 - 21:20
commenti 3 - Numero letture:129

Voto:
su 3 votanti


Terrazza sul paese

Vivo da 73 anni nella casa bianca del paese, proprio al centro della piazza. Il mio balcone è la finestra del mondo e io da lì, zitto e attento come un predatore, lo guardo e lo guardo ancora. Con tutti i suoi colori, i suoi dettagli: le magliette dei ragazzi, i fiori tra i capelli di quella ballerina, il tavolino del caffè all'angolo, risate, grida, c'è anche chi sa stare solo.
Io osservo e osservando vivo il mondo. L'attesa di quella pizza soffice è la mia attesa, la cura nella scelta della verdura da comprare è la mia precisione, le dita intrecciate degli innamorati sono la fede nei nodi della mia mano sinistra.
Da quassù, dalla terrazza sul paese, assaporo la vita. Ed è così dolce, così decisa, così irrimediabilmente forte. Sempre.
E chi lo dice che un vecchio che non può più camminare, che la pizza non la mangia più, che non ha con chi intrecciare le dita né con chi gridare, non possa sentirla lo stesso? Un balcone è tutto quel che mi serve dopotutto.... (continua)

Co Co 06/05/2018 - 23:54
commenti 3 - Numero letture:136

Voto:
su 2 votanti




Come sarebbe cambiata la mia vita?

Respirare e camminare coscientemente genera le energie della consapevolezza. Questa energia riporta la mente al corpo facendoci vivere davvero nel momento presente, a contatto con le meraviglie che ci sono in noi e attorno a noi. Se riusciamo a riconoscere tali meraviglie, arriviamo immediatamente alla felicità, aprendoci del tutto al momento presente, scopriamo che abbiamo già abbastanza motivi per essere felici: anzi, più che abbastanza. Non abbiamo bisogno di andare a cercare qualcos’altro nel futuro ne’ in nessun altro posto. Ecco cosa significa soffermarsi o risiedere felicemente nel presente. Thich Nhat Hanh (monaco buddhista novantenne)

Come sarebbe cambiata la mia vita? Buona Lettura!
Mi trovo in una fase della vita, a cinquantanove anni e passa e credo ancora di non aver imparato a vivere! Cerco di immaginarmi una vita completamente diversa da quella che ho vissuto; un’esistenza trascorsa senza macchia e senza gloria . Scrivere oggi non mi costa fatica, un tempo sarebbe s... (continua)


Savino Spina 06/05/2018 - 10:29
commenti 0 - Numero letture:298

Voto:
su 0 votanti




Destino e libertà intreccio possibile

Avevamo tre anni o forse più e già c'eri tu. Le mamme cantavano ninnananna ninnananna bella, il lupo s'è mangiata la pecorella. Quel lupo forse eri tu e ti chiamavi Destino.
Crescendo ai bambini più bravi che dicevano "si", si regalava la speranza di un avvenire migliore, agli altri solo calzette nere con carbonelle. Già allora la vita era una scelta. Poi i primi dubbi.
Ci siamo chiesti chi eri e chi frequentavi: il ricco giovin signore o Pinocchio e Geppetto, eri diavolo o acquasanta. Ti ho visto nel sorriso delle giovani spose, nei romanzi di guerra e di amore, negli occhi del primo amore. Paul Anka scrisse per noi "you are my destiny". Eri però presente anche nelle tristi storie di giovani vite interrotte, nascite sbagliate, corpi che soffrono, il buio nella mente.
Al destino crudele si oppone la libertà.
Nelle domenica a messa ci affidiamo alla Divina Provvidenza, nei banchi di scuola apprendiamo che l'uomo è il fabbro del proprio destino.
Libertà e destin... (continua)

GIOVANNI PIGNALOSA 05/05/2018 - 09:44
commenti 6 - Numero letture:162

Voto:
su 5 votanti




Festa di Matrimonio

Voglio sposare il mare.
È un'emozione che diventa pensiero ogni volta che lo sogno.
Che sia lo sguardo degli occhi o del cuore quella è la conclusione.
Sento il ruggito irrequieto che chiede attenzione a chi distratto passa e non vede, sento l'evaporazione delle acque che con le mani cede geloso al cielo sperando che a lui possano tornare in nuova forma, mentre un gioco magico tesse con la luna che, complice, alza e abbassa la marea.
Non c'è traccia di immobilità nel suo essere vivo. Calmo, piatto, levigato, un abbraccio di ossigeno a chi gli chiede vita.
Sferzante, potente rompe il silenzio delle parole sconfitte, delle speranze messe in tasca e ritrovate come una lettera stracciata e ricomposta.
Alza la rabbia pura e schietta senza falsa copertura, si abbatte su scogli e spiagge lavando il dolore di ogni tempesta, perfetta o imperfetta.
E quando della sua notte illune e senza stelle mi ha fatto faro... ho sentito.
Voglio sposare il mare.
Nel suo essere infinito e nel m... (continua)

Grazia Giuliani 04/05/2018 - 14:22
commenti 14 - Numero letture:242

Voto:
su 9 votanti



[ Pag.1 ][ Pag.2 ][ Pag.3 ][ Pag.4 ][ Pag.5 ][ Pag.6 ][ Pag.7 ][ Pag.8 ][ Pag.9 ][ Pag.10 ][ Pag.11 ][ Pag.12 ][ Pag.13 ][ Pag.14 ][ Pag.15 ][ Pag.16 ][ Pag.17 ][ Pag.18 ][ Pag.19 ][ Pag.20 ][ Pag.21][ Pag.22 ][ Pag.23 ][ Pag.24 ][ Pag.25 ][ Pag.26 ][ Pag.27 ][ Pag.28 ][ Pag.29 ][ Pag.30 ][ Pag.31 ][ Pag.32 ][ Pag.33 ][ Pag.34 ][ Pag.35 ][ Pag.36 ][ Pag.37 ][ Pag.38 ][ Pag.39 ][ Pag.40 ][ Pag.41 ][ Pag.42 ][ Pag.43 ][ Pag.44 ][ Pag.45 ][ Pag.46 ][ Pag.47 ][ Pag.48 ][ Pag.49 ][ Pag.50 ][ Pag.51 ][ Pag.52 ][ Pag.53 ][ Pag.54 ][ Pag.55 ][ Pag.56 ][ Pag.57 ][ Pag.58 ][ Pag.59 ][ Pag.60 ][ Pag.61 ][ Pag.62 ][ Pag.63 ][ Pag.64 ][ Pag.65 ][ Pag.66 ][ Pag.67 ][ Pag.68 ][ Pag.69 ][ Pag.70 ][ Pag.71 ][ Pag.72 ][ Pag.73 ][ Pag.74 ][ Pag.75 ][ Pag.76 ][ Pag.77 ][ Pag.78 ][ Pag.79 ][ Pag.80 ][ Pag.81 ][ Pag.82 ][ Pag.83 ][ Pag.84 ][ Pag.85 ][ Pag.86 ][ Pag.87 ][ Pag.88 ][ Pag.89 ][ Pag.90 ][ Pag.91 ][ Pag.92 ][ Pag.93 ][ Pag.94 ][ Pag.95 ][ Pag.96 ][ Pag.97 ][ Pag.98 ][ Pag.99 ][ Pag.100 ][ Pag.101 ][ Pag.102 ][ Pag.103 ][ Pag.104 ][ Pag.105 ][ Pag.106 ][ Pag.107 ][ Pag.108 ][ Pag.109 ][ Pag.110 ][ Pag.111 ][ Pag.112 ][ Pag.113 ][ Pag.114 ][ Pag.115 ][ Pag.116 ][ Pag.117 ][ Pag.118 ][ Pag.119 ][ Pag.120 ][ Pag.121 ][ Pag.122 ][ Pag.123 ][ Pag.124 ][ Pag.125 ][ Pag.126 ][ Pag.127 ][ Pag.128 ][ Pag.129 ][ Pag.130 ][ Pag.131 ][ Pag.132 ][ Pag.133 ][ Pag.134 ][ Pag.135 ][ Pag.136 ][ Pag.137 ][ Pag.138 ][ Pag.139 ][ Pag.140 ][ Pag.141 ][ Pag.142 ][ Pag.143 ][ Pag.144 ][ Pag.145 ][ Pag.146 ][ Pag.147 ][ Pag.148 ][ Pag.149 ][ Pag.150 ][ Pag.151 ][ Pag.152 ][ Pag.153 ][ Pag.154 ][ Pag.155 ][ Pag.156 ][ Pag.157 ][ Pag.158 ][ Pag.159 ][ Pag.160 ][ Pag.161 ][ Pag.162 ][ Pag.163 ][ Pag.164 ][ Pag.165 ][ Pag.166 ][ Pag.167 ][ Pag.168 ][ Pag.169 ][ Pag.170 ][ Pag.171 ][ Pag.172 ][ Pag.173 ][ Pag.174 ][ Pag.175 ][ Pag.176 ][ Pag.177 ][ Pag.178 ][ Pag.179 ][ Pag.180 ][ Pag.181 ][ Pag.182 ][ Pag.183 ][ Pag.184 ][ Pag.185 ][ Pag.186 ][ Pag.187 ][ Pag.188 ][ Pag.189 ][ Pag.190 ][ Pag.191 ][ Pag.192 ][ Pag.193 ][ Pag.194 ][ Pag.195 ][ Pag.196 ][ Pag.197 ][ Pag.198 ][ Pag.199 ][ Pag.200 ][ Pag.201 ][ Pag.202 ][ Pag.203 ][ Pag.204 ][ Pag.205 ][ Pag.206 ][ Pag.207 ][ Pag.208 ][ Pag.209 ][ Pag.210 ][ Pag.211 ][ Pag.212 ][ Pag.213 ][ Pag.214 ][ Pag.215 ][ Pag.216 ][ Pag.217 ][ Pag.218 ][ Pag.219 ][ Pag.220 ][ Pag.221 ][ Pag.222 ][ Pag.223 ][ Pag.224 ][ Pag.225 ][ Pag.226 ][ Pag.227 ][ Pag.228 ][ Pag.229 ][ Pag.230 ][ Pag.231 ][ Pag.232 ][ Pag.233 ][ Pag.234 ][ Pag.235 ][ Pag.236 ][ Pag.237 ][ Pag.238 ][ Pag.239 ][ Pag.240 ][ Pag.241 ][ Pag.242 ][ Pag.243 ][ Pag.244 ][ Pag.245 ][ Pag.246 ][ Pag.247 ][ Pag.248 ][ Pag.249 ][ Pag.250 ][ Pag.251 ][ Pag.252 ][ Pag.253 ][ Pag.254 ][ Pag.255 ][ Pag.256 ][ Pag.257 ][ Pag.258 ][ Pag.259 ][ Pag.260 ][ Pag.261 ][ Pag.262 ][ Pag.263 ][ Pag.264 ][ Pag.265 ][ Pag.266 ][ Pag.267 ][ Pag.268 ][ Pag.269 ][ Pag.270 ][ Pag.271 ][ Pag.272 ][ Pag.273 ][ Pag.274 ][ Pag.275 ][ Pag.276 ][ Pag.277 ][ Pag.278 ][ Pag.279 ][ Pag.280 ][ Pag.281 ][ Pag.282 ][ Pag.283 ][ Pag.284 ][ Pag.285 ][ Pag.286 ][ Pag.287 ][ Pag.288 ][ Pag.289 ][ Pag.290 ][ Pag.291 ][ Pag.292 ][ Pag.293 ][ Pag.294 ][ Pag.295 ][ Pag.296 ][ Pag.297 ][ Pag.298 ][ Pag.299 ][ Pag.300 ][ Pag.301 ][ Pag.302 ][ Pag.303 ][ Pag.304 ][ Pag.305 ][ Pag.306 ][ Pag.307 ][ Pag.308 ][ Pag.309 ][ Pag.310 ][ Pag.311 ][ Pag.312 ][ Pag.313 ][ Pag.314 ][ Pag.315 ][ Pag.316 ][ Pag.317 ][ Pag.318 ][ Pag.319 ][ Pag.320 ][ Pag.321 ][ Pag.322 ][ Pag.323 ][ Pag.324 ][ Pag.325 ][ Pag.326 ][ Pag.327 ][ Pag.328 ][ Pag.329 ][ Pag.330 ][ Pag.331 ][ Pag.332 ][ Pag.333 ][ Pag.334 ][ Pag.335 ][ Pag.336 ][ Pag.337 ][ Pag.338 ][ Pag.339 ][ Pag.340 ][ Pag.341 ][ Pag.342 ][ Pag.343 ][ Pag.344 ][ Pag.345 ][ Pag.346 ][ Pag.347 ][ Pag.348 ][ Pag.349 ][ Pag.350 ][ Pag.351 ][ Pag.352 ][ Pag.353 ][ Pag.354 ][ Pag.355 ][ Pag.356 ][ Pag.357 ][ Pag.358 ][ Pag.359 ][ Pag.360 ][ Pag.361 ][ Pag.362 ][ Pag.363 ][ Pag.364 ][ Pag.365 ][ Pag.366 ][ Pag.367 ][ Pag.368 ][ Pag.369 ][ Pag.370 ][ Pag.371 ][ Pag.372 ][ Pag.373 ][ Pag.374 ][ Pag.375 ][ Pag.376 ][ Pag.377 ][ Pag.378 ][ Pag.379 ][ Pag.380 ][ Pag.381 ][ Pag.382 ][ Pag.383 ][ Pag.384 ][ Pag.385 ][ Pag.386 ][ Pag.387 ][ Pag.388 ][ Pag.389 ][ Pag.390 ][ Pag.391 ][ Pag.392 ][ Pag.393 ][ Pag.394 ][ Pag.395 ][ Pag.396 ][ Pag.397 ][ Pag.398 ][ Pag.399 ][ Pag.400 ][ Pag.401 ][ Pag.402 ][ Pag.403 ][ Pag.404 ][ Pag.405 ][ Pag.406 ][ Pag.407 ][ Pag.408 ][ Pag.409 ][ Pag.410 ][ Pag.411 ][ Pag.412 ][ Pag.413 ][ Pag.414 ][ Pag.415 ][ Pag.416 ][ Pag.417 ][ Pag.418 ][ Pag.419 ][ Pag.420 ][ Pag.421 ][ Pag.422 ][ Pag.423 ][ Pag.424 ][ Pag.425 ][ Pag.426 ][ Pag.427 ][ Pag.428 ][ Pag.429 ][ Pag.430 ][ Pag.431 ][ Pag.432 ][ Pag.433 ][ Pag.434 ][ Pag.435 ][ Pag.436 ][ Pag.437 ][ Pag.438 ][ Pag.439 ][ Pag.440 ][ Pag.441 ][ Pag.442 ][ Pag.443 ][ Pag.444 ][ Pag.445 ][ Pag.446 ][ Pag.447 ][ Pag.448 ][ Pag.449 ][ Pag.450 ][ Pag.451 ][ Pag.452 ][ Pag.453 ][ Pag.454 ][ Pag.455 ][ Pag.456 ][ Pag.457 ][ Pag.458 ][ Pag.459 ][ Pag.460 ][ Pag.461 ][ Pag.462 ][ Pag.463 ][ Pag.464 ][ Pag.465 ][ Pag.466 ][ Pag.467 ][ Pag.468 ][ Pag.469 ][ Pag.470 ][ Pag.471 ][ Pag.472 ][ Pag.473 ][ Pag.474 ][ Pag.475 ][ Pag.476 ][ Pag.477 ][ Pag.478 ][ Pag.479 ][ Pag.480 ][ Pag.481 ][ Pag.482 ][ Pag.483 ][ Pag.484 ][ Pag.485 ][ Pag.486 ][ Pag.487 ][ Pag.488 ][ Pag.489 ][ Pag.490 ][ Pag.491 ][ Pag.492 ][ Pag.493 ][ Pag.494 ][ Pag.495 ][ Pag.496 ][ Pag.497 ][ Pag.498 ][ Pag.499 ][ Pag.500 ][ Pag.501 ][ Pag.502 ][ Pag.503 ][ Pag.504 ][ Pag.505 ][ Pag.506 ][ Pag.507 ][ Pag.508 ][ Pag.509 ][ Pag.510 ][ Pag.511 ][ Pag.512 ][ Pag.513 ][ Pag.514 ][ Pag.515 ][ Pag.516 ][ Pag.517 ][ Pag.518 ][ Pag.519 ][ Pag.520 ][ Pag.521 ][ Pag.522 ][ Pag.523 ][ Pag.524 ][ Pag.525 ][ Pag.526 ][ Pag.527 ][ Pag.528 ][ Pag.529 ][ Pag.530 ][ Pag.531 ][ Pag.532 ][ Pag.533 ][ Pag.534 ][ Pag.535 ][ Pag.536 ][ Pag.537 ][ Pag.538 ][ Pag.539 ][ Pag.540 ][ Pag.541 ][ Pag.542 ][ Pag.543 ][ Pag.544 ][ Pag.545 ][ Pag.546 ][ Pag.547 ][ Pag.548 ][ Pag.549 ][ Pag.550 ][ Pag.551 ][ Pag.552 ][ Pag.553 ][ Pag.554 ][ Pag.555 ][ Pag.556 ][ Pag.557 ][ Pag.558 ][ Pag.559 ][ Pag.560 ][ Pag.561 ][ Pag.562 ][ Pag.563 ][ Pag.564 ][ Pag.565 ][ Pag.566 ][ Pag.567 ][ Pag.568 ][ Pag.569 ][ Pag.570 ][ Pag.571 ][ Pag.572 ][ Pag.573 ][ Pag.574 ]

 
     


- oggiscrivo.it - Copyright 2009 - 2018 - Tutti i diritti sono riservati - Webmaster Mauro -