RACCONTI

     
 

In questa sezione potete consultare tutti i racconti pubblicati nell'ultimo mese in ordine cronologico dall'ultimo in poi. In ogni caso se preferite è possibile visualizzare la lista dei racconti anche secondo scelte diverse, come per ordine di mese, per argomento , per autore o per gradimento.

Buona lettura

 
     



Lista Generale

     
 

Nessuno.

Silenzio.
Nessuno alza mai lo sguardo dal piatto, quando siamo a tavola.
Nessun rumore è gradito, neanche quello delle posate che cozzano coi piatti.
Nessuno respira, nessuno si azzarda a proferire parola.
Non davanti a lui, non davanti all'uomo di casa.
Non davanti a nostro padre.
James Scott è sempre stato una persona di poche parole.
Schivo, solitario, silenzioso; incapace di provare affetto, ci ha educati a suon di cinghiate sulla schiena, privandoci della nostra infanzia fin da subito.
Neanche nostra madre è sfuggita alle sue mani ruvide e grezze da contadino.
La guardo di soppiatto: vedo il dolore, su quel volto rovinato dalla stanchezza e dalle sofferenze.
È una donna sottomessa e rassegnata, impotente davanti alla forza bruta di colui che avrebbe dovuto difenderla... difenderci dal male del mondo.
Minuta, gracile, quasi inesistente; l'ho vista spesso aggirarsi per casa furtivamente, nervosa come un ratto davanti ad un muro insormontabile.
Siede ricurva sulla sedia, ... (continua)

Nihad Sbitli 30/07/2016 - 22:10
commenti 0 - Numero letture:213

Voto:
su 0 votanti




Arzano Innsbruck in Montain Bike

L’intento era intraprendere un raid ciclistico in solitaria: Arzano-Solingen e Ritorno ( circa 3600 Km entro e non oltre 20 giorni ), perché ci ho lavorato per un anno e mezzo; è un ripercorrere la propria giovinezza e il nostalgico desiderio di porgici le ruote della mia bici ed appurare le diversità di quando l’ho lasciata e del come la ritroverò? Che alla fine ho dovuto ridurre ad Arzano Innsbruck e ritorno in treno, per mancanza di fondi. Ho curato l’aspetto fisico e atletico e non curando quello organizzativo; peccando di ingenuità, considerando il primo fondamentale e prendendo sottogamba il secondo. Risultato finale mi sono dovuto fermare a Innsbruck per mancanza di soldi e tornarmene con la coda tra le gambe! Oltre all’esigenza di motivarmi, la mia è stata anche la ricerca di una dimensione più vera, più vicina alla natura, sentire l’aria sul viso, percepire direttamente gli odori e i suoni, scambiare da vicino gli sguardi con la gente. Rallentare il tempo e ridurre lo spazio d... (continua)

Savino Spina 30/07/2016 - 11:49
commenti 3 - Numero letture:866

Voto:
su 1 votanti


Dio è morto.

Dio è morto, fratelli miei.
Dio è morto, e ci ha lasciati qui, soli, inermi, di fronte alla larga voragine dell'Inferno.
Dio s'è dato alla fuga, con la coda tra le gambe come sì, un debole e sfiancato cane di prateria.
Guardatevi attorno, fratelli miei: caos, disastro, morti, violenze...
Guardate, volgete lo sguardo all'orizzonte!
Siate testimoni, dell'eredità lasciataci dal nostro AMATO padre!
Colui che ci forgiò per esser forti, giusti, imparziali; colui che ci donò queste splendide corone e queste diafane ali; colui che professò amore, gioia, speranza... È MORTO!
Ed a noi, a noi stanchi angeli, cosa resta di tutto questo?
Un'umanità corrotta, incapace di scegliere tra il bene ed il male, succube del peccato e della carnalità.
Osservate bene, miei addolorati diamanti: questi esseri, eran le creature preferite da nostro Padre.
Lui, sì, proprio lui, a loro aveva indirizzato l'amore che prima donava a noi incondizionatamente.
Ci ha sostituiti, con queste nostre mere e gracil... (continua)

Nihad Sbitli 29/07/2016 - 20:56
commenti 2 - Numero letture:251

Voto:
su 1 votanti


..”CUORE MALTRATTATO.. PERDONO!!”..

..Un cuore ricoperto da una spessa armatura di catrame più nera dell’ antrace,
ma che gronda sangue ad ogni battito,
sono lacrime di sangue che non riesce più a trattenere,
nonostante vorrebbe mostrarsi forte,
violento come un tempo, nel suo battere..
Lotta immerso, confuso e disperso,
contro il suo riflesso..
la parte cattiva e marcia di se stesso..
Cerca sfogo in ogni verso che mi detta,
io mi limito ad ascoltarlo silenziosamente e a scrivere tutto ciò che ha da dire..
anche se stremato, coi battiti sempre più impercettibili..
a volte sente di non avere più le forze per reagire.
Ha resistito a lungo, insieme a me, dentro me..
Finché ha potuto, ha sopportato..
Ogni contusione da me provocatagli..
ogni taglio mai rimarginato, ogni cicatrice che dopo tempo ancora sanguina..
a volte penso di non meritarlo.. vorrei darlo via..
ma chi mai vorrebbe un cuore marcio??
Gli donerei un elisir di fuoco se solo potessi..
in modo da farlo tornare ad ardere e bruciare come un temp... (continua)

Black Moon 29/07/2016 - 14:10
commenti 1 - Numero letture:244

Voto:
su 0 votanti




LA MIA CITTA’

E ‘ Notte ……sto venendo via dalla mia Contrada …… dopo aver sentito l’ennesimo aneddoto , che per ore starei a sentire …………… mi incammino lungo le vie della mia tanto amata città , la quale può avere tutti i difetti del mondo ma io amo con tutto me stesso……..qui , dentro queste mura c’è un pezzo di storia della mia vita , della mia famiglia…… che passa da mio nonno , i miei zii , mio padre e mia madre …….passando dalle frittelle che facevano in piazza del campo ……. ai materassi di san martino che negli anni 60 , faceva mio nonno tappezziere……. fino ad arrivare ai quadri di mio padre … ….. sto attraversando vicoli e scorci prendendo la strada di casa …………..quei vicoli e scorci di Siena che spesso sono stati immortalati nelle tele dal Pennello di mio padre …. mi soffermo a guardare il cielo …… e una lacrima scende ……e immagino per un istante Siena all’interno di una fotografia in Bianco e Nero…………chiudo gli occhi per un istante e faccio un salto indietro nel tempo……..e vorrei che fos... (continua)

Lorenzo Bianchi 29/07/2016 - 12:59
commenti 1 - Numero letture:369

Voto:
su 1 votanti



[ Pag.1 ][ Pag.2 ][ Pag.3 ][ Pag.4 ][ Pag.5 ][ Pag.6 ][ Pag.7 ][ Pag.8 ][ Pag.9 ][ Pag.10 ][ Pag.11 ][ Pag.12 ][ Pag.13 ][ Pag.14 ][ Pag.15 ][ Pag.16 ][ Pag.17 ][ Pag.18 ][ Pag.19 ][ Pag.20 ][ Pag.21 ][ Pag.22 ][ Pag.23 ][ Pag.24 ][ Pag.25 ][ Pag.26 ][ Pag.27 ][ Pag.28 ][ Pag.29 ][ Pag.30 ][ Pag.31 ][ Pag.32 ][ Pag.33 ][ Pag.34 ][ Pag.35 ][ Pag.36 ][ Pag.37 ][ Pag.38 ][ Pag.39 ][ Pag.40 ][ Pag.41 ][ Pag.42 ][ Pag.43 ][ Pag.44 ][ Pag.45 ][ Pag.46 ][ Pag.47 ][ Pag.48 ][ Pag.49 ][ Pag.50 ][ Pag.51 ][ Pag.52 ][ Pag.53 ][ Pag.54 ][ Pag.55 ][ Pag.56 ][ Pag.57 ][ Pag.58 ][ Pag.59 ][ Pag.60 ][ Pag.61 ][ Pag.62 ][ Pag.63 ][ Pag.64 ][ Pag.65 ][ Pag.66 ][ Pag.67 ][ Pag.68 ][ Pag.69 ][ Pag.70 ][ Pag.71 ][ Pag.72 ][ Pag.73 ][ Pag.74 ][ Pag.75 ][ Pag.76 ][ Pag.77 ][ Pag.78 ][ Pag.79 ][ Pag.80 ][ Pag.81 ][ Pag.82 ][ Pag.83 ][ Pag.84 ][ Pag.85 ][ Pag.86 ][ Pag.87 ][ Pag.88 ][ Pag.89 ][ Pag.90 ][ Pag.91 ][ Pag.92 ][ Pag.93 ][ Pag.94 ][ Pag.95 ][ Pag.96 ][ Pag.97 ][ Pag.98 ][ Pag.99 ][ Pag.100 ][ Pag.101 ][ Pag.102 ][ Pag.103 ][ Pag.104 ][ Pag.105 ][ Pag.106 ][ Pag.107 ][ Pag.108 ][ Pag.109 ][ Pag.110 ][ Pag.111 ][ Pag.112 ][ Pag.113 ][ Pag.114 ][ Pag.115 ][ Pag.116 ][ Pag.117 ][ Pag.118 ][ Pag.119 ][ Pag.120 ][ Pag.121 ][ Pag.122 ][ Pag.123 ][ Pag.124 ][ Pag.125 ][ Pag.126 ][ Pag.127 ][ Pag.128 ][ Pag.129 ][ Pag.130 ][ Pag.131 ][ Pag.132 ][ Pag.133 ][ Pag.134 ][ Pag.135 ][ Pag.136 ][ Pag.137 ][ Pag.138 ][ Pag.139 ][ Pag.140 ][ Pag.141 ][ Pag.142 ][ Pag.143 ][ Pag.144 ][ Pag.145 ][ Pag.146 ][ Pag.147 ][ Pag.148 ][ Pag.149 ][ Pag.150 ][ Pag.151 ][ Pag.152 ][ Pag.153 ][ Pag.154 ][ Pag.155 ][ Pag.156 ][ Pag.157 ][ Pag.158 ][ Pag.159 ][ Pag.160 ][ Pag.161 ][ Pag.162 ][ Pag.163 ][ Pag.164 ][ Pag.165 ][ Pag.166 ][ Pag.167 ][ Pag.168 ][ Pag.169 ][ Pag.170 ][ Pag.171 ][ Pag.172 ][ Pag.173 ][ Pag.174 ][ Pag.175 ][ Pag.176 ][ Pag.177 ][ Pag.178 ][ Pag.179 ][ Pag.180 ][ Pag.181 ][ Pag.182 ][ Pag.183 ][ Pag.184 ][ Pag.185 ][ Pag.186 ][ Pag.187 ][ Pag.188 ][ Pag.189 ][ Pag.190 ][ Pag.191 ][ Pag.192 ][ Pag.193 ][ Pag.194][ Pag.195 ][ Pag.196 ][ Pag.197 ][ Pag.198 ][ Pag.199 ][ Pag.200 ][ Pag.201 ][ Pag.202 ][ Pag.203 ][ Pag.204 ][ Pag.205 ][ Pag.206 ][ Pag.207 ][ Pag.208 ][ Pag.209 ][ Pag.210 ][ Pag.211 ][ Pag.212 ][ Pag.213 ][ Pag.214 ][ Pag.215 ][ Pag.216 ][ Pag.217 ][ Pag.218 ][ Pag.219 ][ Pag.220 ][ Pag.221 ][ Pag.222 ][ Pag.223 ][ Pag.224 ][ Pag.225 ][ Pag.226 ][ Pag.227 ][ Pag.228 ][ Pag.229 ][ Pag.230 ][ Pag.231 ][ Pag.232 ][ Pag.233 ][ Pag.234 ][ Pag.235 ][ Pag.236 ][ Pag.237 ][ Pag.238 ][ Pag.239 ][ Pag.240 ][ Pag.241 ][ Pag.242 ][ Pag.243 ][ Pag.244 ][ Pag.245 ][ Pag.246 ][ Pag.247 ][ Pag.248 ][ Pag.249 ][ Pag.250 ][ Pag.251 ][ Pag.252 ][ Pag.253 ][ Pag.254 ][ Pag.255 ][ Pag.256 ][ Pag.257 ][ Pag.258 ][ Pag.259 ][ Pag.260 ][ Pag.261 ][ Pag.262 ][ Pag.263 ][ Pag.264 ][ Pag.265 ][ Pag.266 ][ Pag.267 ][ Pag.268 ][ Pag.269 ][ Pag.270 ][ Pag.271 ][ Pag.272 ][ Pag.273 ][ Pag.274 ][ Pag.275 ][ Pag.276 ][ Pag.277 ][ Pag.278 ][ Pag.279 ][ Pag.280 ][ Pag.281 ][ Pag.282 ][ Pag.283 ][ Pag.284 ][ Pag.285 ][ Pag.286 ][ Pag.287 ][ Pag.288 ][ Pag.289 ][ Pag.290 ][ Pag.291 ][ Pag.292 ][ Pag.293 ][ Pag.294 ][ Pag.295 ][ Pag.296 ][ Pag.297 ][ Pag.298 ][ Pag.299 ][ Pag.300 ][ Pag.301 ][ Pag.302 ][ Pag.303 ][ Pag.304 ][ Pag.305 ][ Pag.306 ][ Pag.307 ][ Pag.308 ][ Pag.309 ][ Pag.310 ][ Pag.311 ][ Pag.312 ][ Pag.313 ][ Pag.314 ][ Pag.315 ][ Pag.316 ][ Pag.317 ][ Pag.318 ][ Pag.319 ][ Pag.320 ][ Pag.321 ][ Pag.322 ][ Pag.323 ][ Pag.324 ][ Pag.325 ][ Pag.326 ][ Pag.327 ][ Pag.328 ][ Pag.329 ][ Pag.330 ][ Pag.331 ][ Pag.332 ][ Pag.333 ][ Pag.334 ][ Pag.335 ][ Pag.336 ][ Pag.337 ][ Pag.338 ][ Pag.339 ][ Pag.340 ][ Pag.341 ][ Pag.342 ][ Pag.343 ][ Pag.344 ][ Pag.345 ][ Pag.346 ][ Pag.347 ][ Pag.348 ][ Pag.349 ][ Pag.350 ][ Pag.351 ][ Pag.352 ][ Pag.353 ][ Pag.354 ][ Pag.355 ][ Pag.356 ][ Pag.357 ][ Pag.358 ][ Pag.359 ][ Pag.360 ][ Pag.361 ][ Pag.362 ][ Pag.363 ][ Pag.364 ][ Pag.365 ][ Pag.366 ][ Pag.367 ][ Pag.368 ][ Pag.369 ][ Pag.370 ][ Pag.371 ][ Pag.372 ][ Pag.373 ][ Pag.374 ][ Pag.375 ][ Pag.376 ][ Pag.377 ][ Pag.378 ][ Pag.379 ][ Pag.380 ][ Pag.381 ][ Pag.382 ][ Pag.383 ][ Pag.384 ][ Pag.385 ][ Pag.386 ][ Pag.387 ][ Pag.388 ][ Pag.389 ][ Pag.390 ][ Pag.391 ][ Pag.392 ][ Pag.393 ][ Pag.394 ][ Pag.395 ][ Pag.396 ][ Pag.397 ][ Pag.398 ][ Pag.399 ][ Pag.400 ][ Pag.401 ][ Pag.402 ][ Pag.403 ][ Pag.404 ][ Pag.405 ][ Pag.406 ][ Pag.407 ][ Pag.408 ][ Pag.409 ][ Pag.410 ][ Pag.411 ][ Pag.412 ][ Pag.413 ][ Pag.414 ][ Pag.415 ][ Pag.416 ][ Pag.417 ][ Pag.418 ][ Pag.419 ][ Pag.420 ][ Pag.421 ][ Pag.422 ][ Pag.423 ][ Pag.424 ][ Pag.425 ][ Pag.426 ][ Pag.427 ][ Pag.428 ][ Pag.429 ][ Pag.430 ][ Pag.431 ][ Pag.432 ][ Pag.433 ][ Pag.434 ][ Pag.435 ][ Pag.436 ][ Pag.437 ][ Pag.438 ][ Pag.439 ][ Pag.440 ][ Pag.441 ][ Pag.442 ][ Pag.443 ][ Pag.444 ][ Pag.445 ][ Pag.446 ][ Pag.447 ][ Pag.448 ][ Pag.449 ][ Pag.450 ][ Pag.451 ][ Pag.452 ][ Pag.453 ][ Pag.454 ][ Pag.455 ][ Pag.456 ][ Pag.457 ][ Pag.458 ][ Pag.459 ][ Pag.460 ][ Pag.461 ][ Pag.462 ][ Pag.463 ][ Pag.464 ][ Pag.465 ][ Pag.466 ][ Pag.467 ][ Pag.468 ][ Pag.469 ][ Pag.470 ][ Pag.471 ][ Pag.472 ][ Pag.473 ][ Pag.474 ][ Pag.475 ][ Pag.476 ][ Pag.477 ][ Pag.478 ][ Pag.479 ][ Pag.480 ][ Pag.481 ][ Pag.482 ][ Pag.483 ][ Pag.484 ][ Pag.485 ][ Pag.486 ][ Pag.487 ][ Pag.488 ][ Pag.489 ][ Pag.490 ][ Pag.491 ][ Pag.492 ][ Pag.493 ][ Pag.494 ][ Pag.495 ][ Pag.496 ][ Pag.497 ][ Pag.498 ][ Pag.499 ][ Pag.500 ][ Pag.501 ][ Pag.502 ][ Pag.503 ][ Pag.504 ][ Pag.505 ][ Pag.506 ][ Pag.507 ][ Pag.508 ][ Pag.509 ][ Pag.510 ][ Pag.511 ][ Pag.512 ][ Pag.513 ][ Pag.514 ][ Pag.515 ][ Pag.516 ][ Pag.517 ][ Pag.518 ][ Pag.519 ][ Pag.520 ][ Pag.521 ][ Pag.522 ][ Pag.523 ][ Pag.524 ][ Pag.525 ][ Pag.526 ][ Pag.527 ][ Pag.528 ][ Pag.529 ]

 
     


- oggiscrivo.it - Copyright 2009 - 2016 - Tutti i diritti sono riservati - Webmaster Mauro -