RACCONTI

     
 

In questa sezione potete consultare tutti i racconti pubblicati nell'ultimo mese in ordine cronologico dall'ultimo in poi. In ogni caso se preferite è possibile visualizzare la lista dei racconti anche secondo scelte diverse, come per ordine di mese, per argomento , per autore o per gradimento.

Buona lettura

 
     



Lista Generale

     
 



L'HAI FATTO PER ME.

L'HAI FATTO PER ME.

Il tuo abbraccio mi avvolge benchè tu sia lontana. Grazie per il bene che mi vuoi. La tua luce vorrebbe illuminare anche me, cercando di filtrare attraverso fessure invisibili ad altri occhi. Quelle fessure sono crepe piene di vita, nascondigli segreti, ferite rimaste senza baci, pensieri notturni. Il tuo cuore le vede, vorrebbe sanarle, chiuderle, cancellarle. Ma non potrà mai. Quelle ferite si chiuderanno grazie alla polvere d'oro del sole e delle stelle verso la fine del tempo, resteranno visibili, e renderanno più bella la mia pelle, più forte il mio spirito, più grande il mio cuore astratto, più veri questi miei grandi occhi. Nessuno mai potrà cancellare la storia. Quelle fessure sono vita, sono amore e ispirazione, non dolore. Non preoccuparti per me. Affronto la malattia del mio sacro albero maestro, colui che mi ha dato la vita, con estrema dolcezza, faccio spesso un giro di danza con sorella morte, la guardo negli occhi e ne contemplo la bellezza e l'au... (continua)


MARIA MADDALENA MERISI 10/09/2016 - 17:56
commenti 3 - Numero letture:250

Voto:
su 2 votanti


Fabula Odierna. Incontro

Un giorno assai lontano Razionalità, essenza in tutto e per tutto di Logica, percepì un’emozione.

Questa fu del tutto nuova ad essa, tanto è che la lasciò smarrita ed in affanno.

Razionalità decise dunque di comprenderla a sua maniera.

Le diede un’etichetta e successivamente un nome.

Ma ogni reale tentativo di comprendere l’emozione fu vano, non si diede però tregua.

Continuò fino a raggiungere la follia, quando ebbe un flash che le suggerì di non essere l’unica sfera appartenente al mondo in cui viveva.

Or dunque iniziò a vagare e cercare, convinta di trovare.

Vagò fino all’istante in cui incontrò Irrazionalità, sua opposta metà.

Il loro incontro, di scontrosa armonia, generò l’umano.... (continua)


Manuel J. Scagnelli 10/09/2016 - 17:15
commenti 0 - Numero letture:863

Voto:
su 0 votanti




Sogno

Chiudo i miei occhi e li riapro stupito, mi ritrovo non so dove, decido di muovermi.
Cosa vedo? Una bella spiaggia, un mare spettacolare, un cielo terso.
Appari tu in lontananza, ti vedo chiaramente.
Cammini, poi cominci a correre, giungi davanti a me
Senza un perché resto inerme, i miei occhi si riempiono di lacrime. Ti avvicini e mi abbracci, un dolce abbraccio
Le mie lacrime svaniscono, sostituite da un luminoso sorriso.
Tu mi dici che mi ami e io ti rispondo “ti amo anch’io”
I nostri cuori battono all’unisono.
Si parla poi del domani, dei nostri sogni e delle nostre speranze.
All’improvviso durante dei delicatissimi baci mi risveglio dal mio sonno e mi rendo conto dove mi trovo.
Sembrava tutto così reale e meraviglioso, ancora sento i tuoi baci sulla mia pelle.
Mio amore non preoccuparti, non sono fuggito da te, mi limiterò semplicemente a richiudere i miei occhi...e ci ritroveremo ancora una volta insieme.... (continua)

Giuseppe Scilipoti 10/09/2016 - 13:55
commenti 0 - Numero letture:176

Voto:
su 2 votanti


Piccolo saggio.. sullo stato dell\\\'arte

Quando penso alla definizione generica dell’arte (attività umana volta a creare opere a cui si riconosce un valore estetico, per mezzo di forme, colori, parole o suoni) e m'interrogo su quale sia la mia migliore forma espressiva, mi ritrovo, sempre più spesso, a ripercorrere le tracce lasciate dai dai sogni… e dalle passioni che li muovevano.

E se l’arte si muove sui sogni e le passioni, è tutto più chiaro. Significa che vivere è arte, ma non si vive… per l’arte, bensì per la vita stessa.
E' l’arte di vivere... che si fonde con i colori, e conduce al valore estetico, segno distintivo della cosidetta arte.

Ma quali sono le passioni che muovono i sogni?

Potrebbero essere, semplicemente, le cose che fanno stare bene, anche se magari condizionate dall’egoismo innato dell'uomo... purché non disdegnino la condivisione, nella misura permessa dalle circostanze.

Non posso ignorare, nel mio caso, l’attrazione delle radici… così profondamente ancorate alla terra, e a quel senso di ... (continua)


Francesco Gentile 10/09/2016 - 12:06
commenti 5 - Numero letture:221

Voto:
su 3 votanti


Un tipo

Sono un tipo abituato a vedere le stelle splendere la notte e a sentire il mare di sera.
Sono un tipo a cui piace fare lunghe passeggiate sulla spiaggia e stare in compagnia.
Sono un tipo semplice, ma complesso.
Sono un tipo dolce, a cui piace scoprire cose nuove e amare le persone.
Sono un tipo strano, ma dicono che ad alcuni piace.

Ditemi allora, cosa ci faccio qui?
Dove delle stelle non ne vedo neanche l'ombra e del mare nemmeno il profumo.
Dove la sabbia è asfalto e le macchine le uniche amiche.
Dove la gente non ha tempo per ascoltarti, perché è troppo occupata.
Non avrei mai detto che mi sarebbe mancato così tanto quel posto che a lungo ho detestato.
Ma, ovviamente, non è per il posto in sé per sé, ma per le persone che lì ho lasciato e che hanno una parte del mio cuore.
Ora comprendo realmente quella fatidica frase:
“Capisci di tenere a qualcosa solo quando l’hai persa.”... (continua)


Green Eyes 09/09/2016 - 20:55
commenti 0 - Numero letture:171

Voto:
su 1 votanti



[ Pag.1 ][ Pag.2 ][ Pag.3 ][ Pag.4 ][ Pag.5 ][ Pag.6 ][ Pag.7 ][ Pag.8 ][ Pag.9 ][ Pag.10 ][ Pag.11 ][ Pag.12 ][ Pag.13 ][ Pag.14 ][ Pag.15 ][ Pag.16 ][ Pag.17 ][ Pag.18 ][ Pag.19 ][ Pag.20 ][ Pag.21 ][ Pag.22 ][ Pag.23 ][ Pag.24 ][ Pag.25 ][ Pag.26 ][ Pag.27 ][ Pag.28 ][ Pag.29 ][ Pag.30 ][ Pag.31 ][ Pag.32 ][ Pag.33 ][ Pag.34 ][ Pag.35 ][ Pag.36 ][ Pag.37 ][ Pag.38 ][ Pag.39 ][ Pag.40 ][ Pag.41 ][ Pag.42 ][ Pag.43 ][ Pag.44 ][ Pag.45 ][ Pag.46 ][ Pag.47 ][ Pag.48 ][ Pag.49 ][ Pag.50 ][ Pag.51 ][ Pag.52 ][ Pag.53 ][ Pag.54 ][ Pag.55 ][ Pag.56 ][ Pag.57 ][ Pag.58 ][ Pag.59 ][ Pag.60 ][ Pag.61 ][ Pag.62 ][ Pag.63 ][ Pag.64 ][ Pag.65 ][ Pag.66 ][ Pag.67 ][ Pag.68 ][ Pag.69 ][ Pag.70 ][ Pag.71 ][ Pag.72 ][ Pag.73 ][ Pag.74 ][ Pag.75 ][ Pag.76 ][ Pag.77 ][ Pag.78 ][ Pag.79 ][ Pag.80 ][ Pag.81 ][ Pag.82 ][ Pag.83 ][ Pag.84 ][ Pag.85 ][ Pag.86 ][ Pag.87 ][ Pag.88 ][ Pag.89 ][ Pag.90 ][ Pag.91 ][ Pag.92 ][ Pag.93 ][ Pag.94 ][ Pag.95 ][ Pag.96 ][ Pag.97 ][ Pag.98 ][ Pag.99 ][ Pag.100 ][ Pag.101 ][ Pag.102 ][ Pag.103 ][ Pag.104 ][ Pag.105 ][ Pag.106 ][ Pag.107 ][ Pag.108 ][ Pag.109 ][ Pag.110 ][ Pag.111 ][ Pag.112 ][ Pag.113 ][ Pag.114 ][ Pag.115 ][ Pag.116 ][ Pag.117 ][ Pag.118 ][ Pag.119 ][ Pag.120 ][ Pag.121 ][ Pag.122 ][ Pag.123 ][ Pag.124 ][ Pag.125 ][ Pag.126 ][ Pag.127 ][ Pag.128 ][ Pag.129 ][ Pag.130 ][ Pag.131 ][ Pag.132 ][ Pag.133 ][ Pag.134 ][ Pag.135 ][ Pag.136 ][ Pag.137 ][ Pag.138 ][ Pag.139 ][ Pag.140 ][ Pag.141 ][ Pag.142 ][ Pag.143 ][ Pag.144 ][ Pag.145 ][ Pag.146 ][ Pag.147 ][ Pag.148 ][ Pag.149 ][ Pag.150 ][ Pag.151 ][ Pag.152 ][ Pag.153 ][ Pag.154 ][ Pag.155 ][ Pag.156 ][ Pag.157 ][ Pag.158 ][ Pag.159 ][ Pag.160 ][ Pag.161 ][ Pag.162 ][ Pag.163 ][ Pag.164 ][ Pag.165 ][ Pag.166 ][ Pag.167 ][ Pag.168 ][ Pag.169 ][ Pag.170 ][ Pag.171 ][ Pag.172 ][ Pag.173 ][ Pag.174 ][ Pag.175][ Pag.176 ][ Pag.177 ][ Pag.178 ][ Pag.179 ][ Pag.180 ][ Pag.181 ][ Pag.182 ][ Pag.183 ][ Pag.184 ][ Pag.185 ][ Pag.186 ][ Pag.187 ][ Pag.188 ][ Pag.189 ][ Pag.190 ][ Pag.191 ][ Pag.192 ][ Pag.193 ][ Pag.194 ][ Pag.195 ][ Pag.196 ][ Pag.197 ][ Pag.198 ][ Pag.199 ][ Pag.200 ][ Pag.201 ][ Pag.202 ][ Pag.203 ][ Pag.204 ][ Pag.205 ][ Pag.206 ][ Pag.207 ][ Pag.208 ][ Pag.209 ][ Pag.210 ][ Pag.211 ][ Pag.212 ][ Pag.213 ][ Pag.214 ][ Pag.215 ][ Pag.216 ][ Pag.217 ][ Pag.218 ][ Pag.219 ][ Pag.220 ][ Pag.221 ][ Pag.222 ][ Pag.223 ][ Pag.224 ][ Pag.225 ][ Pag.226 ][ Pag.227 ][ Pag.228 ][ Pag.229 ][ Pag.230 ][ Pag.231 ][ Pag.232 ][ Pag.233 ][ Pag.234 ][ Pag.235 ][ Pag.236 ][ Pag.237 ][ Pag.238 ][ Pag.239 ][ Pag.240 ][ Pag.241 ][ Pag.242 ][ Pag.243 ][ Pag.244 ][ Pag.245 ][ Pag.246 ][ Pag.247 ][ Pag.248 ][ Pag.249 ][ Pag.250 ][ Pag.251 ][ Pag.252 ][ Pag.253 ][ Pag.254 ][ Pag.255 ][ Pag.256 ][ Pag.257 ][ Pag.258 ][ Pag.259 ][ Pag.260 ][ Pag.261 ][ Pag.262 ][ Pag.263 ][ Pag.264 ][ Pag.265 ][ Pag.266 ][ Pag.267 ][ Pag.268 ][ Pag.269 ][ Pag.270 ][ Pag.271 ][ Pag.272 ][ Pag.273 ][ Pag.274 ][ Pag.275 ][ Pag.276 ][ Pag.277 ][ Pag.278 ][ Pag.279 ][ Pag.280 ][ Pag.281 ][ Pag.282 ][ Pag.283 ][ Pag.284 ][ Pag.285 ][ Pag.286 ][ Pag.287 ][ Pag.288 ][ Pag.289 ][ Pag.290 ][ Pag.291 ][ Pag.292 ][ Pag.293 ][ Pag.294 ][ Pag.295 ][ Pag.296 ][ Pag.297 ][ Pag.298 ][ Pag.299 ][ Pag.300 ][ Pag.301 ][ Pag.302 ][ Pag.303 ][ Pag.304 ][ Pag.305 ][ Pag.306 ][ Pag.307 ][ Pag.308 ][ Pag.309 ][ Pag.310 ][ Pag.311 ][ Pag.312 ][ Pag.313 ][ Pag.314 ][ Pag.315 ][ Pag.316 ][ Pag.317 ][ Pag.318 ][ Pag.319 ][ Pag.320 ][ Pag.321 ][ Pag.322 ][ Pag.323 ][ Pag.324 ][ Pag.325 ][ Pag.326 ][ Pag.327 ][ Pag.328 ][ Pag.329 ][ Pag.330 ][ Pag.331 ][ Pag.332 ][ Pag.333 ][ Pag.334 ][ Pag.335 ][ Pag.336 ][ Pag.337 ][ Pag.338 ][ Pag.339 ][ Pag.340 ][ Pag.341 ][ Pag.342 ][ Pag.343 ][ Pag.344 ][ Pag.345 ][ Pag.346 ][ Pag.347 ][ Pag.348 ][ Pag.349 ][ Pag.350 ][ Pag.351 ][ Pag.352 ][ Pag.353 ][ Pag.354 ][ Pag.355 ][ Pag.356 ][ Pag.357 ][ Pag.358 ][ Pag.359 ][ Pag.360 ][ Pag.361 ][ Pag.362 ][ Pag.363 ][ Pag.364 ][ Pag.365 ][ Pag.366 ][ Pag.367 ][ Pag.368 ][ Pag.369 ][ Pag.370 ][ Pag.371 ][ Pag.372 ][ Pag.373 ][ Pag.374 ][ Pag.375 ][ Pag.376 ][ Pag.377 ][ Pag.378 ][ Pag.379 ][ Pag.380 ][ Pag.381 ][ Pag.382 ][ Pag.383 ][ Pag.384 ][ Pag.385 ][ Pag.386 ][ Pag.387 ][ Pag.388 ][ Pag.389 ][ Pag.390 ][ Pag.391 ][ Pag.392 ][ Pag.393 ][ Pag.394 ][ Pag.395 ][ Pag.396 ][ Pag.397 ][ Pag.398 ][ Pag.399 ][ Pag.400 ][ Pag.401 ][ Pag.402 ][ Pag.403 ][ Pag.404 ][ Pag.405 ][ Pag.406 ][ Pag.407 ][ Pag.408 ][ Pag.409 ][ Pag.410 ][ Pag.411 ][ Pag.412 ][ Pag.413 ][ Pag.414 ][ Pag.415 ][ Pag.416 ][ Pag.417 ][ Pag.418 ][ Pag.419 ][ Pag.420 ][ Pag.421 ][ Pag.422 ][ Pag.423 ][ Pag.424 ][ Pag.425 ][ Pag.426 ][ Pag.427 ][ Pag.428 ][ Pag.429 ][ Pag.430 ][ Pag.431 ][ Pag.432 ][ Pag.433 ][ Pag.434 ][ Pag.435 ][ Pag.436 ][ Pag.437 ][ Pag.438 ][ Pag.439 ][ Pag.440 ][ Pag.441 ][ Pag.442 ][ Pag.443 ][ Pag.444 ][ Pag.445 ][ Pag.446 ][ Pag.447 ][ Pag.448 ][ Pag.449 ][ Pag.450 ][ Pag.451 ][ Pag.452 ][ Pag.453 ][ Pag.454 ][ Pag.455 ][ Pag.456 ][ Pag.457 ][ Pag.458 ][ Pag.459 ][ Pag.460 ][ Pag.461 ][ Pag.462 ][ Pag.463 ][ Pag.464 ][ Pag.465 ][ Pag.466 ][ Pag.467 ][ Pag.468 ][ Pag.469 ][ Pag.470 ][ Pag.471 ][ Pag.472 ][ Pag.473 ][ Pag.474 ][ Pag.475 ][ Pag.476 ][ Pag.477 ][ Pag.478 ][ Pag.479 ][ Pag.480 ][ Pag.481 ][ Pag.482 ][ Pag.483 ][ Pag.484 ][ Pag.485 ][ Pag.486 ][ Pag.487 ][ Pag.488 ][ Pag.489 ][ Pag.490 ][ Pag.491 ][ Pag.492 ][ Pag.493 ][ Pag.494 ][ Pag.495 ][ Pag.496 ][ Pag.497 ][ Pag.498 ][ Pag.499 ][ Pag.500 ][ Pag.501 ][ Pag.502 ][ Pag.503 ][ Pag.504 ][ Pag.505 ][ Pag.506 ][ Pag.507 ][ Pag.508 ][ Pag.509 ][ Pag.510 ][ Pag.511 ][ Pag.512 ][ Pag.513 ][ Pag.514 ][ Pag.515 ][ Pag.516 ][ Pag.517 ][ Pag.518 ][ Pag.519 ][ Pag.520 ]

 
     


- oggiscrivo.it - Copyright 2009 - 2016 - Tutti i diritti sono riservati - Webmaster Mauro -