RACCONTI

     
 

In questa sezione potete consultare tutti i racconti pubblicati nell'ultimo mese in ordine cronologico dall'ultimo in poi. In ogni caso se preferite è possibile visualizzare la lista dei racconti anche secondo scelte diverse, come per ordine di mese, per argomento , per autore o per gradimento.

Buona lettura

 
     



Lista Generale

     
 



CHIEDIMI COS'É L'AMORE

Vuoi sapere che cos'è per me l'amore?
L'amore è il sole negli occhi di chi è rimasto troppo tempo al buio, una luce che fa male quando arriva perchè vuole entrare troppo in fretta, e fa male quando va via, perchè porta via tutto come un'onda densa.L'amore è una nuvola bianca nel cielo su cui la vita soffia forte, a volte troppo forte, cambiandogli forma e spazzandola via come se non ci fosse mai stata.
L'amore è un sasso gettato nell'acqua con rabbia, pensando di fare una crepa che si apre e si dirama, pensando di riuscire a mandarlo in frantumi quello specchio immenso e di distruggere anche il cielo dentro il quale si riflette sfacciatamente vivendo due vite, e forse una di quelle è la tua.
l'amore è una parola, e non importa se è una parola dolce o piena di dolore, perchè in ogni caso non siamo fatti per dimenticare, non siamo fatti per lasciare andare i ricordi, nemmeno quando ci fanno male da morire.L'amore è la strada nello specchio retrovisore che rimane indietro facendoci cia... (continua)

Silvia Simona Biolcati Rinaldi 22/02/2016 - 13:02
commenti 5 - Numero letture:422

Voto:
su 3 votanti


(O)Dio

Odio quelle persone che fan finta di volersi bene,
odio ancor di più chi ti vuole bene e non sa dirlo nemmeno con gli occhi, odio chi va via senza salutare,
chi non ha mai tempo per se stesso e per gli altri,
per non parlare di chi non risponde quando chiami,
odio quei regali inutili che ti dicono quanto non ci si conosce,
odio quei momenti che non finiscono mai e quei giorni che si fanno aspettare tutta una vita,
ma in fondo odio anche chi dice una cosa e poi ne fa un'altra,
e poi come fai a non odiare chi non prende mai una posizione, quelli che se ci sono due file non sai mai se sono a destra o a sinistra,
in realtà odio i finti snob, quelli con la puzza sotto il naso ma con le mani nella cacca,
odio chi ti chiama solo se gli serve qualcosa ma se stai male non c'è mai, odio chi al momento del conto fa sempre finta di cercare qualcosa nel portafoglio,
odio le commesse invadenti, il cinema affollato, odio la metro senza musica, odio quel tapis roulant sempre fottutamente oc... (continua)

Gaetano Pecoraro 21/02/2016 - 10:16
commenti 4 - Numero letture:282

Voto:
su 2 votanti




LA TEORIA DELL'ELEFANTE ROSA

Ricordo ancora la prima volta che mi venne illustrato lo strano modo in cui agisce la mente umana all' idea del proibito, ed ai divieti imposti da condizionamenti esterni.
Il professore parlò di argomenti complicati, e calcoli quantistici che difficilmente riuscivo a seguire.
Scorgendo un'espressione interrogativa che probabilmente da alcuni minuti non abbandonava il mio sguardo, il docente lasciò morire la sua teoria in modo inaspettato, troncando brutalmente il discorso, poi puntandomi un dito in faccia con aria minacciosa si avvicinò e quasi spaventandomi esordì: "se io adesso ti ordino di pensare a qualsiasi cosa al mondo ed oltre ti venga in mente, fuorché... Un elefante rosa.... Puoi stare certa ragazza mia che non riuscirai a pensare ad altro, né a toglierti più dalla mente quello strano animale!"
Provai un certo sollievo a quelle parole perché capìi che il professore non ce l'aveva con me, "un elefante rosa... Che cavolo dice? Dunque la gente studia per anni... (continua)

Silvia Simona Biolcati Rinaldi 21/02/2016 - 09:44
commenti 5 - Numero letture:555

Voto:
su 3 votanti


GIOCO D'AUTORE - Quinta Parte

Negli ultimi giorni i suoi rapporti con Francesca erano mutati al punto che la loro storia sembrava essere andata oltre, non che ci fosse davvero un oltre dove potesse arrivare, si disse, ma erano arrivati al punto che lei si fermava regolarmente da lui, ciò nonostante erano anche divenuti più tesi, perché spesso era costretto a sparire, mentre cercava di mettersi sulle tracce di alcuni nomi che per lui non avevano ancora un volto e che era riuscito ad estorcere al suo inseguitore. E poi non era tranquillo, non voleva ammetterlo, ma era preoccupato, e spesso, malgrado da quanto avesse neutralizzato il gorilla, fosse certo di non essere seguito, aveva la sensazione che qualcuno lo osservasse. Aveva intensificato i suoi accorgimenti e controllava anche i particolari più piccoli, e spesso Francesca gli rinfacciava queste sue paranoie. Se solo avesse saputo! Ma lei non doveva sapere. Infondo neanche aveva la certezza di dove era arrivato il loro rapporto e presto sarebbe finito. Dannazion... (continua)

Marirosa Tomaselli 20/02/2016 - 15:50
commenti 1 - Numero letture:249

Voto:
su 1 votanti


Il Massimo

Caro Massimo,
tu per noi sarai sempre quelle parole che
non riusciremo a dire,
con quella tua ironia napoletana per cui niente è importante,
se ci metti il cuore;
e poi tutto si può apparare...
Il sorriso che non riusciremo a strappare,
come facevi tu;
ua quel comico sembra Troisi,
e va beh ma Troisi è Troisi nu pazzià...
Per noi sei Mergellina
con il sole che splende in acqua
mentre il Vesuvio sornione sorveglia;
sei parte di quella cartolina che ognuno vorrebbe spedire
quando gli viene chiesto di dove sei...
Ci piacerebbe immaginare che sei quel figlio che
Totò non hai mai visto crescere,
perché sai, in fondo il napoletano è così,
ci apparteniamo l'un alll'altro....
Auguri Troisi,
anche grazie a te essere napoletano è il Massimo!

Gaetano Pecoraro... (continua)


Gaetano Pecoraro 20/02/2016 - 01:02
commenti 4 - Numero letture:247

Voto:
su 3 votanti



[ Pag.1 ][ Pag.2 ][ Pag.3 ][ Pag.4 ][ Pag.5 ][ Pag.6 ][ Pag.7 ][ Pag.8 ][ Pag.9 ][ Pag.10 ][ Pag.11 ][ Pag.12 ][ Pag.13 ][ Pag.14 ][ Pag.15 ][ Pag.16 ][ Pag.17 ][ Pag.18 ][ Pag.19 ][ Pag.20 ][ Pag.21 ][ Pag.22 ][ Pag.23 ][ Pag.24 ][ Pag.25 ][ Pag.26 ][ Pag.27 ][ Pag.28 ][ Pag.29 ][ Pag.30 ][ Pag.31 ][ Pag.32 ][ Pag.33 ][ Pag.34 ][ Pag.35 ][ Pag.36 ][ Pag.37 ][ Pag.38 ][ Pag.39 ][ Pag.40 ][ Pag.41 ][ Pag.42 ][ Pag.43 ][ Pag.44 ][ Pag.45 ][ Pag.46 ][ Pag.47 ][ Pag.48 ][ Pag.49 ][ Pag.50 ][ Pag.51 ][ Pag.52 ][ Pag.53 ][ Pag.54 ][ Pag.55 ][ Pag.56 ][ Pag.57 ][ Pag.58 ][ Pag.59 ][ Pag.60 ][ Pag.61 ][ Pag.62 ][ Pag.63 ][ Pag.64 ][ Pag.65 ][ Pag.66 ][ Pag.67 ][ Pag.68 ][ Pag.69 ][ Pag.70 ][ Pag.71 ][ Pag.72 ][ Pag.73 ][ Pag.74 ][ Pag.75 ][ Pag.76 ][ Pag.77 ][ Pag.78 ][ Pag.79 ][ Pag.80 ][ Pag.81 ][ Pag.82 ][ Pag.83 ][ Pag.84 ][ Pag.85 ][ Pag.86 ][ Pag.87 ][ Pag.88 ][ Pag.89 ][ Pag.90 ][ Pag.91 ][ Pag.92 ][ Pag.93 ][ Pag.94 ][ Pag.95 ][ Pag.96 ][ Pag.97 ][ Pag.98 ][ Pag.99 ][ Pag.100 ][ Pag.101 ][ Pag.102 ][ Pag.103 ][ Pag.104 ][ Pag.105 ][ Pag.106 ][ Pag.107 ][ Pag.108 ][ Pag.109 ][ Pag.110 ][ Pag.111 ][ Pag.112 ][ Pag.113 ][ Pag.114 ][ Pag.115 ][ Pag.116 ][ Pag.117 ][ Pag.118 ][ Pag.119 ][ Pag.120 ][ Pag.121 ][ Pag.122 ][ Pag.123 ][ Pag.124 ][ Pag.125 ][ Pag.126 ][ Pag.127 ][ Pag.128 ][ Pag.129 ][ Pag.130 ][ Pag.131 ][ Pag.132 ][ Pag.133 ][ Pag.134 ][ Pag.135 ][ Pag.136 ][ Pag.137 ][ Pag.138 ][ Pag.139 ][ Pag.140 ][ Pag.141 ][ Pag.142 ][ Pag.143 ][ Pag.144 ][ Pag.145 ][ Pag.146 ][ Pag.147 ][ Pag.148 ][ Pag.149 ][ Pag.150 ][ Pag.151 ][ Pag.152 ][ Pag.153 ][ Pag.154 ][ Pag.155 ][ Pag.156 ][ Pag.157 ][ Pag.158 ][ Pag.159 ][ Pag.160 ][ Pag.161 ][ Pag.162 ][ Pag.163 ][ Pag.164 ][ Pag.165 ][ Pag.166 ][ Pag.167 ][ Pag.168 ][ Pag.169 ][ Pag.170 ][ Pag.171 ][ Pag.172 ][ Pag.173 ][ Pag.174 ][ Pag.175 ][ Pag.176 ][ Pag.177 ][ Pag.178 ][ Pag.179 ][ Pag.180 ][ Pag.181 ][ Pag.182 ][ Pag.183 ][ Pag.184 ][ Pag.185 ][ Pag.186 ][ Pag.187 ][ Pag.188 ][ Pag.189 ][ Pag.190 ][ Pag.191 ][ Pag.192 ][ Pag.193 ][ Pag.194 ][ Pag.195 ][ Pag.196 ][ Pag.197 ][ Pag.198 ][ Pag.199 ][ Pag.200 ][ Pag.201 ][ Pag.202 ][ Pag.203 ][ Pag.204 ][ Pag.205 ][ Pag.206 ][ Pag.207 ][ Pag.208 ][ Pag.209 ][ Pag.210 ][ Pag.211 ][ Pag.212 ][ Pag.213 ][ Pag.214 ][ Pag.215 ][ Pag.216 ][ Pag.217 ][ Pag.218 ][ Pag.219 ][ Pag.220 ][ Pag.221 ][ Pag.222 ][ Pag.223 ][ Pag.224 ][ Pag.225 ][ Pag.226 ][ Pag.227 ][ Pag.228 ][ Pag.229 ][ Pag.230 ][ Pag.231 ][ Pag.232 ][ Pag.233 ][ Pag.234 ][ Pag.235 ][ Pag.236 ][ Pag.237 ][ Pag.238 ][ Pag.239 ][ Pag.240 ][ Pag.241 ][ Pag.242 ][ Pag.243 ][ Pag.244 ][ Pag.245 ][ Pag.246 ][ Pag.247 ][ Pag.248 ][ Pag.249 ][ Pag.250 ][ Pag.251 ][ Pag.252 ][ Pag.253 ][ Pag.254 ][ Pag.255 ][ Pag.256 ][ Pag.257 ][ Pag.258 ][ Pag.259 ][ Pag.260 ][ Pag.261 ][ Pag.262 ][ Pag.263 ][ Pag.264 ][ Pag.265 ][ Pag.266 ][ Pag.267 ][ Pag.268 ][ Pag.269 ][ Pag.270 ][ Pag.271 ][ Pag.272 ][ Pag.273 ][ Pag.274 ][ Pag.275 ][ Pag.276 ][ Pag.277 ][ Pag.278 ][ Pag.279 ][ Pag.280 ][ Pag.281 ][ Pag.282 ][ Pag.283 ][ Pag.284 ][ Pag.285 ][ Pag.286 ][ Pag.287 ][ Pag.288 ][ Pag.289 ][ Pag.290 ][ Pag.291 ][ Pag.292 ][ Pag.293 ][ Pag.294 ][ Pag.295 ][ Pag.296 ][ Pag.297 ][ Pag.298 ][ Pag.299 ][ Pag.300 ][ Pag.301 ][ Pag.302 ][ Pag.303 ][ Pag.304 ][ Pag.305 ][ Pag.306 ][ Pag.307 ][ Pag.308 ][ Pag.309 ][ Pag.310 ][ Pag.311 ][ Pag.312 ][ Pag.313 ][ Pag.314 ][ Pag.315 ][ Pag.316 ][ Pag.317 ][ Pag.318 ][ Pag.319 ][ Pag.320][ Pag.321 ][ Pag.322 ][ Pag.323 ][ Pag.324 ][ Pag.325 ][ Pag.326 ][ Pag.327 ][ Pag.328 ][ Pag.329 ][ Pag.330 ][ Pag.331 ][ Pag.332 ][ Pag.333 ][ Pag.334 ][ Pag.335 ][ Pag.336 ][ Pag.337 ][ Pag.338 ][ Pag.339 ][ Pag.340 ][ Pag.341 ][ Pag.342 ][ Pag.343 ][ Pag.344 ][ Pag.345 ][ Pag.346 ][ Pag.347 ][ Pag.348 ][ Pag.349 ][ Pag.350 ][ Pag.351 ][ Pag.352 ][ Pag.353 ][ Pag.354 ][ Pag.355 ][ Pag.356 ][ Pag.357 ][ Pag.358 ][ Pag.359 ][ Pag.360 ][ Pag.361 ][ Pag.362 ][ Pag.363 ][ Pag.364 ][ Pag.365 ][ Pag.366 ][ Pag.367 ][ Pag.368 ][ Pag.369 ][ Pag.370 ][ Pag.371 ][ Pag.372 ][ Pag.373 ][ Pag.374 ][ Pag.375 ][ Pag.376 ][ Pag.377 ][ Pag.378 ][ Pag.379 ][ Pag.380 ][ Pag.381 ][ Pag.382 ][ Pag.383 ][ Pag.384 ][ Pag.385 ][ Pag.386 ][ Pag.387 ][ Pag.388 ][ Pag.389 ][ Pag.390 ][ Pag.391 ][ Pag.392 ][ Pag.393 ][ Pag.394 ][ Pag.395 ][ Pag.396 ][ Pag.397 ][ Pag.398 ][ Pag.399 ][ Pag.400 ][ Pag.401 ][ Pag.402 ][ Pag.403 ][ Pag.404 ][ Pag.405 ][ Pag.406 ][ Pag.407 ][ Pag.408 ][ Pag.409 ][ Pag.410 ][ Pag.411 ][ Pag.412 ][ Pag.413 ][ Pag.414 ][ Pag.415 ][ Pag.416 ][ Pag.417 ][ Pag.418 ][ Pag.419 ][ Pag.420 ][ Pag.421 ][ Pag.422 ][ Pag.423 ][ Pag.424 ][ Pag.425 ][ Pag.426 ][ Pag.427 ][ Pag.428 ][ Pag.429 ][ Pag.430 ][ Pag.431 ][ Pag.432 ][ Pag.433 ][ Pag.434 ][ Pag.435 ][ Pag.436 ][ Pag.437 ][ Pag.438 ][ Pag.439 ][ Pag.440 ][ Pag.441 ][ Pag.442 ][ Pag.443 ][ Pag.444 ][ Pag.445 ][ Pag.446 ][ Pag.447 ][ Pag.448 ][ Pag.449 ][ Pag.450 ][ Pag.451 ][ Pag.452 ][ Pag.453 ][ Pag.454 ][ Pag.455 ][ Pag.456 ][ Pag.457 ][ Pag.458 ][ Pag.459 ][ Pag.460 ][ Pag.461 ][ Pag.462 ][ Pag.463 ][ Pag.464 ][ Pag.465 ][ Pag.466 ][ Pag.467 ][ Pag.468 ][ Pag.469 ][ Pag.470 ][ Pag.471 ][ Pag.472 ][ Pag.473 ][ Pag.474 ][ Pag.475 ][ Pag.476 ][ Pag.477 ][ Pag.478 ][ Pag.479 ][ Pag.480 ][ Pag.481 ][ Pag.482 ][ Pag.483 ][ Pag.484 ][ Pag.485 ][ Pag.486 ][ Pag.487 ][ Pag.488 ][ Pag.489 ][ Pag.490 ][ Pag.491 ][ Pag.492 ][ Pag.493 ][ Pag.494 ][ Pag.495 ][ Pag.496 ][ Pag.497 ][ Pag.498 ][ Pag.499 ][ Pag.500 ][ Pag.501 ][ Pag.502 ][ Pag.503 ][ Pag.504 ][ Pag.505 ][ Pag.506 ][ Pag.507 ][ Pag.508 ][ Pag.509 ][ Pag.510 ][ Pag.511 ][ Pag.512 ][ Pag.513 ][ Pag.514 ][ Pag.515 ][ Pag.516 ][ Pag.517 ][ Pag.518 ][ Pag.519 ][ Pag.520 ][ Pag.521 ][ Pag.522 ][ Pag.523 ][ Pag.524 ][ Pag.525 ][ Pag.526 ][ Pag.527 ][ Pag.528 ][ Pag.529 ][ Pag.530 ][ Pag.531 ][ Pag.532 ][ Pag.533 ][ Pag.534 ][ Pag.535 ][ Pag.536 ][ Pag.537 ][ Pag.538 ][ Pag.539 ][ Pag.540 ][ Pag.541 ][ Pag.542 ][ Pag.543 ][ Pag.544 ][ Pag.545 ][ Pag.546 ][ Pag.547 ][ Pag.548 ]

 
     


- oggiscrivo.it - Copyright 2009 - 2018 - Tutti i diritti sono riservati - Webmaster Mauro -